TopGame

TopGame

Una rubrica per chi "ne sa", una rubrica per i veri appassionati, una rubrica che piacerebbe un casino a Maurizio Seymandi e al Telegattone. Videogame.it vi propone, e vi propina, le sue meravigliose Top Ten: quali i migliori picchiaduro della storia? Quali le armi più deficienti nel genere degli sparatutto? Quali le protuberanze più marcate tra i personaggi femminili digitali? A tutto una risposta, ovviamente "secondo noi". A voi la gioia di commentare le nostre scelte. Insulto libero, per una volta!
Rubrica

Xbox Top 20: la Top 5!

Insindacabilmente i cinque migliori giochi per Xbox.

di Stefano Castelli, pubblicato il

QUINTA POSIZIONE

Panzer Dragoon Orta (Sega/Smilebit, 2002)

Terzo gioco prodotto da Sega in questa Top 20, Panzer Dragoon Orta è probabilmente il gioco più arretrato fra questi venti in termini di puro gameplay. Trattasi infatti di uno sparatutto "su rotaie" in cui, a cavallo di un drago mutaforma, dovremo superare nove livelli di incessante azione shoot'em up. Sebbene il drago scelga da solo la rotta, potremo comunque pilotarlo per schivare proiettili e ostacoli, rallentarlo, usare repentine accelerazioni e tramutarlo ciclicamente nelle sue tre forme, ciascuna dotata di caratteristiche peculiari. L'azione di gioco è frenetica, senza respiro e anche molto impegnativa: l'elevato livello di difficoltà è infatti una vera e propria peculiarità del gioco, unitamente al sontuoso comparto grafico che lo rende in assoluto uno dei giochi più impressionanti realizzati su Xbox.

QUARTA POSIZIONE

Tom Clancy's Splinter Cell: Chaos Theory (UbiSoft, 2004)

Fermi! Fermi li! Ok, state saltando sulla tastiera per fare gentilmente notare che si era detto "No multipiattaforma". E avete ragione. Ma guardiamo in faccia la realtà: esistono 2 Splinter Cell: Chaos Theory. Uno è quello pubblicato su PlayStation 2 e GameCube. L'altro è il vero Splinter Cell: Chaos Theory uscito su PC e Xbox. E chiunque abbia provato le due versioni non potrà che concordare, considerata l'enorme differenza di contenuti, gameplay e level design. Due giochi diversi che condividono trama e ambientazione. Lo Splinter Cell: Chaos Theory uscito su Xbox è un vero e proprio capolavoro, dotato di un comparto grafico da urlo, effetti speciali sparati ovunque e sopratutto un design delle missioni "libero" che permette un'elevatissima possibilità di "interpretazione". In poche parole, il miglior capitolo della saga, corredato tra l'altro da un multiplayer online ben articolato e molto divertente. Da Top 5, assolutamente.

TERZA POSIZIONE

The Chronicles of Riddick: Escape from Butcher Bay (Vivendi/Starbreeze, 2004)

Su Xbox i ragazzi di Starbreeze si erano già fatti notare con Enclave, action game fantasy dotato di un motore grafico di tutto rispetto ma anche di un livello di difficoltà infernale e qualche grezzume di troppo. The Chronicles of Riddick rappresenta la loro piena maturità come sviluppatori, considerando che in un colpo solo sono riusciti a creare un gioco "su licenza" (sebbene non proprio un tie-in) di squisita fattura, uno dei titoli visivamente migliori mai visti su Xbox e pure un'interessante rielaborazione sul classico tema degli sparatutto in prima persona. Il gioco sfrutta a fondo la figura dell'anti-eroe protagonista, alternando fasi di battaglia a viso scoperto con sequenze stealth di prima qualità e mai troppo forzate: tutto questo viene ottimamente rispecchiato dall'egregio sistema di controllo, finemente "ricamato" sul joypad. Peccato per una longevità piuttosto ridotta, ma non si tratta di un difetto che gli possa negare un posto nella Top 5. Vin Diesel sarebbe fiero di lui!

SECONDA POSIZIONE

Ninja Gaiden (Tecmo/Team Ninja, 2003)

Secondo gioco nato dall'accoppiata Tecmo/Team Ninja a comparire in questa classifica, stavolta a un passo dalla cima. Tomonobu Itagaki e il suo Team Ninja hanno scomposto l'action game nei suoi elementi basici e l'hanno rimontato condendolo con elementi diventati ormai tipici dopo l'uscita di Devil May Cry. Il risultato è un gioco frenetico, snello nelle meccaniche e votato principalmente all'azione piuttosto che alla trama, caratterizzato tra l'altro da un tasso di difficoltà davvero molto elevato. Anche graficamente parlando Ninja Gaiden sfrutta a dovere l'hardware di Xbox, proponendo un'ottima fluidità e un dettaglio visivo notevole. Il Team Ninja ha ulteriormente raffinato il gioco, aggiungendo il materiale reso disponibile in precedenza come DLC, creando così l'edizione Black (2005).

PRIMA POSIZIONE

Halo: Combat Evolved (Microsoft/Bungie, 2001/2004)

"Perché Halo è Halo", diceva un noto redattore di una nota rivista online di videogiochi, e forse basterebbe tale frase a spiegare la prima posizione per lo sparatutto di Bungie. Basato su un curato universo fantasy, retto da una trama e ambientazione di buona qualità, ma soprattutto sorretto da un gameplay inebriante e accattivante, Halo è rapidamente diventato il prototipo dello sparatutto "moderno" su console, creandosi rapidamente attorno un ampio stuolo di fan che ancora oggi non accennano ad abbandonarlo. Primo motivo di possesso per moltissimi utenti di Xbox, Halo ha poi perpetuato il suo dominio sulla console nel 2004, quando con Halo 2 ha finalmente varcato i confini del cyber-spazio accedendo ad Xbox Live, dove fino a poco tempo fa era ancora uno dei titoli più giocati in assoluto, totalizzando circa otto milioni e mezzo di copie vendute. Una prima posizione scontata, naturale e stra-meritata.

E loro?

Terminata la top-20 possiamo dare una doverosa citazione ad alcuni giochi che, per un motivo o per l'altro, ne sono rimasti fuori pur risultando validi candidati. Ad esempio, l'edizione Xbox di Half-Life 2 o di Doom 3, entrambi molto validi tenendo presente le rispettive versioni per PC (in particolare il dettaglio grafico di Doom 3 risulta davvero sorprendente). Altri giochi da citare sono l'ottimo Top Spin, l'impegnativo MotoGP 2 (da non confondere con la serie di Namco per PlayStation 2), il divertente Kung Fu Chaos (specialmente in multiplayer e coi suoi mini-giochi scemi), il semi-sconosciuto e violento Deathrow e lo sperimentale Breakdown di Namco. Volendo, ci sarebbe anche l'ottimo remake di Conker: Bad Fur Day, ma sempre di remake si tratta per cui lo lasciamo qui come citazione. Da annoverare anche Amped 2, probabilmente la più realistica simulazione di snowboard uscita su console (nonché comunque un ottimo videogame) e l'originale Full Spectrum Warrior. Citazione finale e tardiva per i due Kingdom Under Fire usciti sulla console, davvero validi mix di azione e strategia, nonché per il superbo horror di Bethesda Softworks Call of Cthulhu: Dark Corners of Earth.


Commenti

  1. richi_one

     
    #1
    Bravo Castelli!
    Un punto stima per aver piazzato così in alto Riddick,veramente una sorpresa ai tempi.
  2. Gea-r

     
    #2
    Ok, anche grazie ad una concorrenza già poco agguerrita (la crisi del genere iniziava a farsi sentire...)


    È che semplicemente nessuno se li filava.

    Inq uel periodo stavano uscendo i vari R&C/Jak/Sly/Ape Escape in ambito Sony, più i vari Kya, Sphinx, Scaler e tanti tanti altri...

    Mai capito perché si parla di crisi dei platform nell'epoca 128 bit, quando PS2 è forse la console che più ne è piena(perlomeno di quelli in 3d...)

    Ok, torno a leggere l'articolo :xd:
  3. utente_deiscritto_5167

     
    #3
    Ti stimo per la citazione a Breakdown (che però era Namco, o parlavi di distribuzione?). Ma io l'avrei ficcato dentro la top 20. E molto in alto.
  4. richi_one

     
    #4
    Ma Psychonauts manca in quanto multi?
    Comunque ringrazio xbox per avermi permesso di giocare anche ad Half Life 2 (soprattutto) e Doom 3 ad esempio,non giocando su pc.
    Ah,anche Chaos Theory era da mascella per terra,mamma mia!
  5. chrono

     
    #5
    Mi sorprende l'assenza di Psychonauts. Ok, c'era anche per PS2, ma la versione "autentica" è quella xbox. Non so se si può fare un discorso analogo a quello di Splinter Cell, però con questa storia del NO multipiatta (che non capisco) restano esclusi titoli importanti.
    .
    Un posto in classifica io l'avrei trovato senz'altro per il mitico Phantom Dust e per un picchiaduro 2D come Guilty Gear X2 (reloaded) - anche qui multipiatta - . Citazione per Psyvariar 2, ma in questo caso la versione di riferimento è quella DC.
  6. teoKrazia

     
    #6
    Bella per la posizione del primo, IMHO insuperato, Ninja Gaiden e per l'inclusione di Otogi 2.
    La serie però vive ancora, dopo che ha fatto l'ammmore con Devil May Cry e ne è nata una figlia illeggitima: la strega Bayonetta.
  7. richi_one

     
    #7
    Ah,Burnout 3 io l'avrei messo (ok,era multi anche questo).
    Spettacolo puro.
  8. Jax11

     
    #8
    kingdom under fire è una grave dimenticanza!!
  9. Stefano Castelli

     
    #9
    chrono ha scritto:
    Mi sorprende l'assenza di Psychonauts. Ok, c'era anche per PS2, ma la versione "autentica" è quella xbox. Non so se si può fare un discorso analogo a quello di Splinter Cell, però con questa storia del NO multipiatta (che non capisco) restano esclusi titoli importanti.

    Psychonauts è multi e su PS2 era solo più scalettato e leggermente più scattoso: per il resto rimaneva lo stesso (splendido) gioco. Discorso MOLTO diverso per Splinter Cell Chaos Theory.
    E poi... tra poco le console le abbiamo finite, cavolo. Ce lo volete lasciare un pò di spazio in futuro per, tipo "I 20 migliori giochi multipiattaforma per Xbox"?


    Un posto in classifica io l'avrei trovato senz'altro per il mitico Phantom Dust e per un picchiaduro 2D come Guilty Gear X2 (reloaded) - anche qui multipiatta - . Citazione per Psyvariar 2, ma in questo caso la versione di riferimento è quella DC.
    Phantom Dust è citato ma non in classifica. Anche perché non è mai arrivato dalle nostre parti e... ehm... l'ho solo provato e mai giocato. :)
    Bel gioco, comunque. Ma Otogi 2 era mmmeglio.
  10. Stefano Castelli

     
    #10
    teoKrazia ha scritto:
    Bella per la posizione del primo, IMHO insuperato, Ninja Gaiden e per l'inclusione di Otogi 2.
    La serie però vive ancora, dopo che ha fatto l'ammmore con Devil May Cry e ne è nata una figlia illeggitima: la strega Bayonetta.
     Naaah. Bayonetta è la cugina sorcona di Dante e Ryo, ma ha poco a che vedere con Otogi 2. :(
Continua sul forum (58)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!