TopGame

TopGame

Una rubrica per chi "ne sa", una rubrica per i veri appassionati, una rubrica che piacerebbe un casino a Maurizio Seymandi e al Telegattone. Videogame.it vi propone, e vi propina, le sue meravigliose Top Ten: quali i migliori picchiaduro della storia? Quali le armi più deficienti nel genere degli sparatutto? Quali le protuberanze più marcate tra i personaggi femminili digitali? A tutto una risposta, ovviamente "secondo noi". A voi la gioia di commentare le nostre scelte. Insulto libero, per una volta!
Rubrica

La Top-5 per Atari Lynx

Più una lista di sorprendenti giochi "postumi".

di Stefano Castelli, pubblicato il

Lasciate alle spalle le dignitosissime prime cinque posizioni della nostra Top-10 dedicata ad Atari Lynx entriamo nel vivo della classifica affrontando i giochi giochi che hanno guadagnato la cima.

Quinta posizione

Ninja Gaiden (Tecmo, 1991) Di Ninja Gaiden su Atari Lynx Tecmo ne ha rilasciati ben due: la conversione del picchiaduro coin-op conosciuto anche come Shadow Warriors e il platform game Ninja Gaiden III, conversione dell'originale per NES. La quinta posizione di questa classifica si riferisce al primo, un tipico picchiaduro a scorrimento che, nel caso specifico, ha rubato il posto alla conversione per Lynx di Double Dragon (notevole, ma semplicemente inferiore al gioco Tecmo). Ninja Gaiden su Lynx mette in mostra una grafica estremamente fedele alla versione da sala giochi e propone un sistema di controllo identico, con tanto di varie acrobazie effettuabili dal protagonista. Alcune tipologie di nemico sono state rimosse, in certe situazioni c'è una diversa disposizione degli avversari (che, per quantità, talvolta superano il coin-op) e un paio di livelli sono stati tagliati via per ovvi motivi di spazio. A parte questo, si tratta del miglior picchiaduro disponibile su Lynx e uno dei giochi più impegnativi e bilanciati disponibili su questo portatile. Davvero notevole. Per la cronaca, Ninja Gaiden è un altro di quei giochi per Lynx molto ricercati dai collezionisti: preparatevi a sborsare una bella manciata di euro, in caso ne troviate una copia...
Video del gioco

Quarta posizione

Toki (Atari, 1991) Una conversione che davvero nessuno si aspettava: nel 1991 Atari acquisisce da Fabtek i diritti per portare il coin-op Toki su Atari Lynx. Una scelta imprevedibile, specialmente perché il gioco non godeva di particolare popolarità in sala giochi rispetto ad altri titoli contemporanei e, sopratutto, sembrava fuori portata per una console portatile. Contro ogni previsione, Atari riesce nell'intento di ficcare l'intero Toki nella cartuccia per Lynx, proponendo una conversione impressionante. Sul piccolo schermo da tre pollici e mezzo torniamo a impersonare il cavernicolo Toki trasformato in uno sputacchiante scimpanzé da uno stregone malvagio (che tra l'altro, gli si frega pure la bionda fidanzata cavernicola). Toki è un buon mix tra platform game e sparatutto a scrolling orizzontale e si trova decisamente a suo agio su Lynx, anche grazie ad un'ottima trasposizione dei controlli.
Video del gioco

Terza posizione

Xenophobe (Atari, 1991) Se fino ad ora abbiamo citato buone conversioni da coin-op, è il momento di spingersi oltre e presentare un raro caso in cui l'edizione portatile supera (e di molto) il gioco originale. Il gameplay di base e la tematica resta la stessa - una classica invasione aliena di basi spaziali - ma praticamente tutto è stato potenziato. Il numero massimo di giocatori aumenta da tre a quattro, i livelli sono più ampi, c'è un maggior numero di bonus e oggetti da utilizzare e persino sul fronte delle modalità ne troviamo una inedita in cui un giocatore controlla gli alieni e gioca contro gli altri. Come forse avete intuito, Xenophobe dà il meglio di sé giocato in multiplayer tramite ComLynx, e questo ci porta ad un'importante considerazione riguardo il Lynx: si tratta della console portatile che più di ogni altra sino al Game Boy Advance ha offerto possibilità di gioco "in rete", proponendo una libreria dedicata al multiplayer semplicemente impressionante.
Video del gioco

Seconda posizione

Blue Lightning (Atari, 1990) Ogni console ha i suoi "benchmark", quei giochi che vale la pena mostrare anche soltanto per dimostrarne le potenzialità. Su Atari Lynx questo ruolo è indiscutibilmente ricoperto da Blue Lightning, un clone di Afterburner graficamente fuori parametro per l'epoca. Mettendo sotto sforzo le funzioni di rotazione e zoomata della console ancor prima che queste diventassero di "pubblico dominio" coi giochi per Super Nintendo, Blue Lightning spara sullo schermo del Lynx colorate battaglie aeree che si svolgono a notevole velocità senza mai mostrare un'incertezza. Oltre a questo va comunque sottolineato come il gameplay del gioco sia comunque di prima qualità, nonché sorprendentemente vario nelle sue nove missioni a difficoltà crescente. Sviluppato da Epyx (per chi non lo sapesse, gli originali creatori dell'hardware del Lynx prima che cedessero il progetto ad Atari), Blue Lightning è diventato immediatamente una delle poche vere killer application della console. Meritatamente, confermiamo noi. Qualcuno potrebbe far notare che il velocissimo S.T.U.N. Runner spinge ulteriormente l'hardware della console, rappresentando forse il gioco tecnicamente più evoluto, ma a livello di gameplay tra i due giochi in questione non c'è assolutamente paragone. Per dover di cronaca, qualche anno dopo Atari cercò di trasformare il gioco in una serie proponendo un omonimo titolo diretto al Jaguar CD. Fallendo miseramente.
Video del gioco

Prima posizione

Todd's Adventure in Slime World (Atari, 1991) Diciamo che i possessori di Lynx avranno probabilmente azzeccato la prima posizione sin dall'inizio di questo articolo, tanto più dopo aver notato il piazzamento di Xenophobe. Sì, perché il primo classificato è nuovamente un gioco che sfrutta davvero a fondo la connettività del Lynx permettendo ad un massimo di otto giocatori - un record in ambito console - di addentrarsi nelle appiccicose miniere di slime. Todd's Adventure in Slime World racchiude in sé tantissimi pregi, a partire da una grafica curata, definita e ricca di effetti speciali per proseguire con un tasso di difficoltà ben calibrato e con un'interfaccia estremamente adeguata alla console. Le opzioni di interazione tra i giocatori erano assolutamente avveniristiche per l'epoca e rappresentano il miglior uso del cavo ComLynx mai visto: la sensazione di esplorare una gigantesca caverna assieme agli amici fu qualcosa di totalmente inedito, e non solo per quanto riguarda le console portatili. Tra l'altro, il gioco è sufficientemente gradevole anche in solitario, con una grande quantità di livelli, bonus segreti e un ottimo sistema di controllo. Una vera e propria gemma per Atari Lynx che si merita la vetta della nostra top-10.
Video del gioco

E poi?

Altre ai giochi citati in Top-10 vale la pena citare altre belle conversioni da sala giochi come Rampage, A.P.B., RoadBlasters, Hydra, PacLand e Checkered Flag. Atari Lynx ha inoltre goduto di una buona serie di videogame sportivi tra i quali spiccano Awesome Golf, European Soccer Challenge e Jimmy Connor's Tennis, tutti dotati di funzionalità multigiocatore. Tra gli altri giochi originali per Lynx non arrivati in Top-10 troviamo i due sparatutto Gates of Zendocon e Zarlor's Mercenary, e il colorato clone "3D" di Arkanoid intitolato Robo-Squash. Infine, come conversioni da Personal Computer vogliamo citare una sorprendente versione di Shadow of the Beast, un porting di Humans ribattezzato Dinolympics e, ovviamente, il multi-evento California Games, uno dei titoli-simbolo della console.
Vale decisamente la pena di citare alcuni giochi pubblicati dopo che Atari ha decretato la morte commerciale del Lynx, partendo dall'eccellente (e introvabile) conversione di Raiden per opera di Telegames: il noto sparatutto a scorrimento è giunto sulla console nel 1993, adattato davvero molto bene con tanto di scrolling laterale per ovviare alle diverse proporzioni dello schermo.
Il più interessante gioco pubblicato dopo la morte commerciale del Lynx è però l'impressionante Zaku, coloratissimo sparatutto a scorrimento orizzontale rilasciato nel 2008 da Super Fighter Team e tuttora disponibile sul sito ufficiale. Basta osservare il trailer per capire quanto a fondo possa spremere l'hardware della console.
Chiudiamo questo capitolo di TopGame citando alcuni giochi "sfigati" che erano praticamente completi al momento della "morte" del Lynx e che solo in seguito sono stati "rilasciati" sotto forma di ROM. Il primo e più importante è certamente Aliens vs. Predator, edizione portatile dello sparatutto in prima persona uscito per Atari Jaguar. La versione Lynx permetteva unicamente il movimento "a caselle" e consentiva di selezionare umani o Predator, come testimonia questo video. Per poco Lynx non riuscì anche a cavalcare l'ondata dei picchiaduro 1 contro 1 generata da Street Fighter II, dal momento che Atari mise in cantiere una conversione (sempre da Jaguar) del violento Vortex, denominata Ultra Vortex. Il gioco fu però cancellato pochi mesi prima della pubblicazione: un peccato, dal momento che dal materiale rilasciato sembrava decisamente massiccio.
La più dolorosa delle cancellazioni riguardò comunque Eye of the Beholder, completamente riscritto per Lynx con tanto di uso di zoomate per gli spostamenti nel labirinto e livelli inediti rispetto alle precedenti versioni: del gioco è disponibile su Internet la ROM della versione incompleta, che dimostra enormi potenzialità. Gran peccato.


Commenti

  1. chrono

     
    #1
    Ah, ecco, Todd's Adventure in Slime World!
    .
    Avevo sentito parlare della qualità della versione Lynx (mai posseduto la console, per cui un test diretto non potevo farlo), e guarda caso, di recente, ho avuto modo di comprare in un mercatino una copia del gioco in perfette condizione, ma per mega drive giapponese. Non ancora provata.
    .
    C'è differenza tra le due versioni, Stefano? Quella MD mantiene la qualità di quella per Lynx?
  2. Sempavor

     
    #2
    "Invoco il diritto di replica!" (cit.)
    Escludere dalla Top Ten giochi del calibro di Gates of Zendocon (mi commuovo ancora se penso ai fuochi d'artificio finali), Checkered Flag (per fare il tempone record dovevi limare ogni pixel del circuito)...ma soprattutto Gauntlet the third Encounter (fantasmi, dannati fantasmi!!!) è un crimine! XD
    Scherzo ne', quest'articolo mi ha fatto sentire piùgggiovane. :)
    ps: si, Todd's Adventures in Slime World è un vero Capolavoro.
  3. Stefano Castelli

     
    #3
    Mi sa che questo particolare Top Game possiamo capirlo in "prima persona" in pochi. :( Quanti hanno avuto il Lynx qui?
  4. Stefano Castelli

     
    #4
    chrono ha scritto:
    Ah, ecco, Todd's Adventure in Slime World!
    .
    Avevo sentito parlare della qualità della versione Lynx (mai posseduto la console, per cui un test diretto non potevo farlo), e guarda caso, di recente, ho avuto modo di comprare in un mercatino una copia del gioco in perfette condizione, ma per mega drive giapponese. Non ancora provata.
    .
    C'è differenza tra le due versioni, Stefano? Quella MD mantiene la qualità di quella per Lynx?
    Eh... quella per MD ha il multiplayer tarpato, che è l'aspetto più bello di quella per Lynx.
  5. Stefano Castelli

     
    #5
    Sempavor ha scritto:
    "Invoco il diritto di replica!" (cit.)

    E mai ti sarà negato! Basta che non attacchi il telefono in faccia, eh!

    Escludere dalla Top Ten giochi del calibro di Gates of Zendocon (mi commuovo ancora se penso ai fuochi d'artificio finali)

    Molto bello, citato nella parte finale dell'articolo. C'è chi lo amava alla follia e chi rimaneva più "freddo". Io faccio parte della seconda categoria, pur apprezzandolo. Mai amato il suo stile grafico. :)
    Checkered Flag (per fare il tempone record dovevi limare ogni pixel del circuito)...

    Bello.

    ma soprattutto Gauntlet the third Encounter (fantasmi, dannati fantasmi!!!) è un crimine! XD

    Brutto! :( Lo comprai e rimasi davvero male. :(

    Scherzo ne', quest'articolo mi ha fatto sentire piùgggiovane. :)

    Pensa che a me ha fatto sentire vecchio. :(

    ps: si, Todd's Adventures in Slime World è un vero Capolavoro.
     Vero. Vedere poi tutti quelli effetti di zoom e deformazioni su un portatile all'epoca era da sturbo.
  6. utente_deiscritto_30839

     
    #6
    e batman returns? io lo avevo e mi piaceva alquanto... sarà perchè ho trovato solo quello!!
  7. Stefano Castelli

     
    #7
    corto ha scritto:
    e batman returns? io lo avevo e mi piaceva alquanto... sarà perchè ho trovato solo quello!!
    Ehm... diciamo che, grafica a parte, ogni tanto lo trovi infilato in qualche classifica tipo "I 10 peggiori giochi per Lynx" o roba simile. ;)
  8. jpeg

     
    #8
    Stefano Castelli ha scritto:
    Mi sa che questo particolare Top Game possiamo capirlo in "prima persona" in pochi. :( Quanti hanno avuto il Lynx qui?
    Io no, e ho letto questa top 10 con stupore... ^^

    Wow Warbirds, Toki! (manco sapevo l'avessero portato su Lynx) e soprattutto Zaku, davvero impressionante.
    Pure la conversione di Raiden sembrava massiccia...
  9. Stefano Castelli

     
    #9
    jpeg ha scritto:
    Io no, e ho letto questa top 10 con stupore... ^^

    Meglio. :)

    Wow Warbirds, Toki! (manco sapevo l'avessero portato su Lynx) e soprattutto Zaku, davvero impressionante.
    Pure la conversione di Raiden sembrava massiccia...
    Quelli di Zaku stavano anche realizzando un picchiaduro 1 contro 1. Certo, la croce del Lynx non era il top, però tutto sommato era meglio di quella del GB, per dire.
    Si, Raiden è davvero bello su Lynx.
  10. utente_deiscritto_8705

     
    #10
    Ancora ce l'ho il Linx ed ottima classifica, soprattutto la prima posizione, gioco bellissimo!! Ci avrei messo anche quel gioco del Robotpoliziotto e uno sparatutto spaziale a scorrimento, questo aveva alcuni effetti grafici per i tempi impressionanti.
Continua sul forum (22)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!