TopGame

TopGame

Una rubrica per chi "ne sa", una rubrica per i veri appassionati, una rubrica che piacerebbe un casino a Maurizio Seymandi e al Telegattone. Videogame.it vi propone, e vi propina, le sue meravigliose Top Ten: quali i migliori picchiaduro della storia? Quali le armi più deficienti nel genere degli sparatutto? Quali le protuberanze più marcate tra i personaggi femminili digitali? A tutto una risposta, ovviamente "secondo noi". A voi la gioia di commentare le nostre scelte. Insulto libero, per una volta!
Rubrica

QUINTA POSIZIONE

Traincoolspotting.

di Alessandro Apreda, pubblicato il

Cool Spot (Virgin Interactive, 1993)

Dicevamo poco sopra di come, a un certo punto, la 7up abbia rifilato un bel calcione nei fondelli a Fido Dido per sostituirlo con un puntino rosso antropomorfo. Un puntino rosso antropomorfo con gli occhiali da sole new wave e la voglia di vivere dentro. Il primo incontro di Cool Spot con il pianeta videogioco è un notevole platform uscito tra il '93 e il '94 per tutta una serie di piattaforme (dal Mega Drive all'Amiga, dal Master System al Game Boy). Curato, bello da giocare quanto da vedere e con una colonna sonora di Tommy Tallarico di quelle che spaccano tutto senza neanche curarsi di rimettere a posto, Cool Spot era un gioco che andava dritto al punto. Ok, questa era pessima, ma ci siamo capiti. Lo stesso non può dirsi purtroppo per il suo seguito con grafica isometrica, Spot Goes to Hollywood, arrivato su Mega Drive nel '95 e a seguire su Saturn e PSone. Monotono, piatto e pure parecchio frustrante.

Nonostante non sia stata la prima ad arrivare sul mercato, la versione Mega Drive è stata la prima a esser realizzata. E anche l'ultimo lavoro di Perry per Virgin, prima di creare Shiny  - TopGame
Nonostante non sia stata la prima ad arrivare sul mercato, la versione Mega Drive è stata la prima a esser realizzata. E anche l'ultimo lavoro di Perry per Virgin, prima di creare Shiny 


Commenti

  1. Il Coinc

     
    #1
    Ti sei dimenticato di menzionare un'altra ciofeca unica dei giochi con mascotte. The Mission il gioco uscito per PSone (di cui io avevo trovato solo la copia pirata ed un motivo ci sarà), in cui Davids, Bierhoff, Guardiola e tutto il cucuzzaro di giocatori che facevano lo spot della nike con i samurai cercavano di portare in salvo il pallone (come nella pubblicità)
  2. Manuel

     
    #2
    Global Gladiators c'ho giocato allo sfinimento...mi piaceva parecchio
  3. ThePlayer

     
    #3
    Mi è venuta voglia di una pepsi :)))
    http://www.youtube.com/watch?v=fajYEF2UJgA
  4. Zatoichi

     
    #4
    Cool Spot era un gran bel gioco, davvero divertente
  5. Il Coinc

     
    #5
    Ma global gladiators non erano mascotte di nessuna pubblicità...
  6. drmanhattan

     
    #6
    No, ma sia in Global Gladiators che in M.C. Kids i due sono in missione per conto di Ronald McDonald. In entrambi appare inoltre pure l'altra mascotte, il malvagio Hamburglar. In The Mission i calciatori protagonisti sono testimonial, non mascotte, quindi DQ!
    (anche se Pep Guardiola, con quell'aria da cane bastonato, come mascotte sarebbe andato benissimo)
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!