TopGame

TopGame

Una rubrica per chi "ne sa", una rubrica per i veri appassionati, una rubrica che piacerebbe un casino a Maurizio Seymandi e al Telegattone. Videogame.it vi propone, e vi propina, le sue meravigliose Top Ten: quali i migliori picchiaduro della storia? Quali le armi più deficienti nel genere degli sparatutto? Quali le protuberanze più marcate tra i personaggi femminili digitali? A tutto una risposta, ovviamente "secondo noi". A voi la gioia di commentare le nostre scelte. Insulto libero, per una volta!
Rubrica

La prima astronave componibile?

Quando bastava davvero poco per differenziarsi.

di Stefano Castelli, pubblicato il

Agli albori dell'era dei videogame, bastava veramente poco per caratterizzare il proprio videogame rispetto alla concorrenza senza creare un vero e proprio plagio. Magari solo un pizzico di inventiva, come insegna Nichibutsu nel 1980 con Moon Cresta. Si tratta di un vero e proprio clone di Space Invaders, con le ondate di alieni - chiaramente dei ricci di mare stellari - che svolazzano nella parte superiore dello schermo e la nostra astronave che si sposta e spara nella sezione inferiore. La novità consisteva nel fatto che ogni quattro livelli ci viene data la possibilità di tentare l'aggancio con un altro stadio dell'astronave, componendo così un mezzo più grande e potente. Analogamente, gli stadi successivi (secondo e terzo) rappresentano anche le nostre "vite", dal momento che alla distruzione di una sezione si passa a controllare la successiva. La potenza di fuoco ottenibile agganciando con successo i tre stadi dell'astronave (ottenendo così cinque bocche di fuoco) è stata causa di deliri di onnipotenza di moltissimi teenager dei primi anni '80.

Moon Cresta è stato convertito con buon successo su svariate piattaforme dell'epoca, tra cui l'immancabile Commodore 64 e lo Sharp X68000. Nichibutsu sviluppò in seguito una serie di seguiti, tra cui l'ottimo Terra Cresta (anche questo giunto su Commodore 64 in ottima forma) e Dangar: UFO Robot, in cui le astronavi del giocatore si uniscono a formare un classico robot gigante, con magli rotanti e alabarde spaziali.

Agganciare gli stadi dell'astronave richiede una precisione abbastanza angosciante. Anche perché sbagliando di fatto si perde una vita... altro che "fase bonus"! - TopGame
Agganciare gli stadi dell'astronave richiede una precisione abbastanza angosciante. Anche perché sbagliando di fatto si perde una vita... altro che "fase bonus"!


Commenti

  1. |Sole|

     
    #1
    Gyruss, per quanto "leggermente diverso" nella giocabilità, resta il mio preferito sul tema "spara agli alieni che ti vengono addosso".
  2. Maurizio Maccariello

    #2
    che bello "phoenix"
  3. digitalfranz

     
    #3
    Il mitico GORF con uno dei primi esempi di sintesi vocale!!!
  4. Stefano Castelli

     
    #4
    Avessi voluto progredire un po' col tempo avrei dovuto citare assolutamente Cosmo Gang e Better Dead Than Alien. :)
  5. Stefano Castelli

     
    #5
    Maurizio Maccarielloche bello "phoenix"

    Tanto per dire quanto mi piacque, io ai tempi mi giocai anche l'insulso Mega Phoenix su Amiga.
  6. Stefano Castelli

     
    #6
    digitalfranzIl mitico GORF con uno dei primi esempi di sintesi vocale!!!

    Mah... sai che c'è? All'epoca già puzzava troppo di "scopicchioso". :)
  7. Sergio Lentini

    #7
    Tra i migliori figli di Space Invaders non può mancare Space Bomber, superbo sparatutto a schermo fisso della veterana Psikyo. Ecco un paio di immagini del gioco: http://www.system16.com/hardware.php?id=811&gid=2332#2332
  8. Stefano Castelli

     
    #8
    Sergio LentiniTra i migliori figli di Space Invaders non può mancare Space Bomber, superbo sparatutto a schermo fisso della veterana Psikyo. Ecco un paio di immagini del gioco: http://www.system16.com/hardware.php?id=811&gid=2332#2332

    Eeek! Mai provato! :O
  9. Sergio Lentini

    #9
    Fallo, se ti piace il genere te ne innamorerai :)
  10. Stefano Castelli

     
    #10
    Sergio LentiniFallo, se ti piace il genere te ne innamorerai :)

    Tra l'altro, mooooolto originale la meccanica del "afferro l'alieno e ci fo quello che mi pare". Carino.

    Ma la citazione del capoccione di Mazinga? :DD
Continua sul forum (17)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!