TopGame

TopGame

Una rubrica per chi "ne sa", una rubrica per i veri appassionati, una rubrica che piacerebbe un casino a Maurizio Seymandi e al Telegattone. Videogame.it vi propone, e vi propina, le sue meravigliose Top Ten: quali i migliori picchiaduro della storia? Quali le armi più deficienti nel genere degli sparatutto? Quali le protuberanze più marcate tra i personaggi femminili digitali? A tutto una risposta, ovviamente "secondo noi". A voi la gioia di commentare le nostre scelte. Insulto libero, per una volta!
Rubrica

I migliori figli di Space Invaders

Nello spazio nessuno può sentirti mitragliare migliaia di alieni.

di Stefano Castelli, pubblicato il

Nell'ultimo appuntamento con TopGame ci siamo messi in testa di analizzare l'auto-definita categoria dei "platform ammazzatatutto", tornando parecchio indietro nel tempo e facendo così anche un po' di sano retrogaming. Che non fa mai male. Che poi, d'estate scatta la malinconia, e si pensa ai tempi andati e via dicendo. Dunque, perché non spingersi ulteriormente oltre?

E allora spingiamoci oltre...

Perché non tornare fino al 1978 (che, nel mondo dei videogame significa all'incirca un trilione di anni fa) e ricordare il debutto di uno dei papà di tutti i videogiochi moderni? Si chiama Space Invaders, è stato prodotto da Taito e sviluppato dal geniale Tomohiro Nishikado, che all'epoca fu pure costretto a costruirsi da solo l'hardware con cui creare il gioco in questione, visto che in pratica non esisteva niente di simile. Nishikado ha dunque il merito di aver instillato nell'animo del videogiocatore quella primigena esigenza di aprire il fuoco contro qualsiasi cosa svolazzi sullo schermo, che sia questo un alieno, un'apetta colorata o un semplice asteroide. La storia degli shoot'em up spaziali inizia da li. Da questo videogame in bianco e nero - che diventava a colori grazie alle bandine colorate da applicare sullo schermo - in cui una solitaria astronave cercava di ripulire lo schermo da formazioni di alieni monocromatici, mentre le orecchie del giocatore venivano tenute a bada dall'ipnotica sequenza di suoni - parlare di "musica" sarebbe eccessivo - che aumenta di velocità con l'incedere degli alieni verso il fondo dello schermo.

In questo appuntamento di TopGame vogliamo celebrare Space Invaders, elencando quelli che a nostro insindacabile avviso sono i suoi migliori "figli", laddove per "figlio" intendiamo uno sparatutto che ne riprenda l'impostazione: astronavina solitaria che affronta le ondate di nemici. Niente scrolling, per carità, solo uno scontro impari tra il nostro mezzo (cannoncino, astronave o qualsiasi cosa sia) e le ondate di alieni che si susseguono una dopo l'altra. Stavolta ve li elenchiamo, tra l'altro, in ordine rigorosamente sparso: una lista di titoli al "top" della categoria che sta a voi ordinare dal migliore al peggiore, integrare, criticare o semplicemente consultare annuendo.

Buona lettura!

Eccolo qui, il papà degli sparatutto moderni. Quando uscì in Giappone ci fu una penuria di monetine e dovettero intervenire le banche. Ah, le parti in verde erano realizzate applicando una pellicola sullo schermo - TopGame
Eccolo qui, il papà degli sparatutto moderni. Quando uscì in Giappone ci fu una penuria di monetine e dovettero intervenire le banche. Ah, le parti in verde erano realizzate applicando una pellicola sullo schermo


Commenti

  1. |Sole|

     
    #1
    Gyruss, per quanto "leggermente diverso" nella giocabilità, resta il mio preferito sul tema "spara agli alieni che ti vengono addosso".
  2. Maurizio Maccariello

    #2
    che bello "phoenix"
  3. digitalfranz

     
    #3
    Il mitico GORF con uno dei primi esempi di sintesi vocale!!!
  4. Stefano Castelli

     
    #4
    Avessi voluto progredire un po' col tempo avrei dovuto citare assolutamente Cosmo Gang e Better Dead Than Alien. :)
  5. Stefano Castelli

     
    #5
    Maurizio Maccarielloche bello "phoenix"

    Tanto per dire quanto mi piacque, io ai tempi mi giocai anche l'insulso Mega Phoenix su Amiga.
  6. Stefano Castelli

     
    #6
    digitalfranzIl mitico GORF con uno dei primi esempi di sintesi vocale!!!

    Mah... sai che c'è? All'epoca già puzzava troppo di "scopicchioso". :)
  7. Sergio Lentini

    #7
    Tra i migliori figli di Space Invaders non può mancare Space Bomber, superbo sparatutto a schermo fisso della veterana Psikyo. Ecco un paio di immagini del gioco: http://www.system16.com/hardware.php?id=811&gid=2332#2332
  8. Stefano Castelli

     
    #8
    Sergio LentiniTra i migliori figli di Space Invaders non può mancare Space Bomber, superbo sparatutto a schermo fisso della veterana Psikyo. Ecco un paio di immagini del gioco: http://www.system16.com/hardware.php?id=811&gid=2332#2332

    Eeek! Mai provato! :O
  9. Sergio Lentini

    #9
    Fallo, se ti piace il genere te ne innamorerai :)
  10. Stefano Castelli

     
    #10
    Sergio LentiniFallo, se ti piace il genere te ne innamorerai :)

    Tra l'altro, mooooolto originale la meccanica del "afferro l'alieno e ci fo quello che mi pare". Carino.

    Ma la citazione del capoccione di Mazinga? :DD
Continua sul forum (17)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!