Genere
E-Books
Lingua
Italiano
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
6/7/2011

Topolino

Topolino Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Genere
E-Books
Distributore Italiano
App Store
Data di uscita
6/7/2011
Lingua
Italiano

Hardware

I requisiti sono quelli dell'applicazione di Abbonamenti.it, va quindi bene un qualsiasi iPad con iOS 3.2 o superiore. Ah... niente iPhone, ma avrebbe poco senso.

Modus Operandi

Ci siamo abbonati a Topolino digitale sul nostro iPad 2 e su quello abbiamo svolto i nostri test. In più abbiamo ricevuto qualche informazione da The Walt Disney Company Italia.

Link

Speciale

Topolino diventa digitale

"Un altro fumetto su iPad? E allora?" Tutti zitti... questo è Topolino!

di Alessandro Billeri, pubblicato il

Fin dalla sua presentazione, iPad è stato proposto anche come un lettore di documenti elettronici e, in particolare, di libri e giornali. Molti ritengono che un futuro nemmeno tanto remoto vedrà la dematerializzazione di tutte le forme cartacee di editoria per approdare ai formati elettronici. In realtà il futuro dell'editoria tradizionale, vista anche l'eterogeneità delle aree coperte, è un mistero un po' per tutti, compresi gli attori principali: quello che sembra essere il destino dei quotidiani, ovvero la totale digitalizzazione, non è detto che valga anche per i libri o per il fumetto… Però è innegabile che il fumetto si sposi particolarmente bene all'iPad!
Un paio d’anni fa commentammo con interesse e curiosità la scelta di Walt Disney Italia di portare le storie di Topolino su iPhone tramite l’applicazione Digicomics. Purtroppo si è trattato di un esperimento terminato senza grossi exploit, visto che ad oggi l’applicazione non è più disponibile e che le storie transitate su di essa, tranne alcune eccezioni, non erano di primissima qualità. Probabilmente questa esperienza è servita a testare le potenzialità e le complessità del fumetto su piattaforma digitale e a maturare un know-how da cui nasceranno altri progetti della Disney... ma intanto c'è già una novità.

Foto storica: Il primo numero di Topolino ufficialmente distribuito in Digitale - Topolino
Foto storica: Il primo numero di Topolino ufficialmente distribuito in Digitale

Mac, Pc e iPap… ehm.. iPad

Un paio di settimane fa è stato compiuto un notevole passo avanti: la pubblicazione della versione digitale di Topolino in versione PC, Mac e, soprattutto, iPad. Il canale scelto per la distribuzione della rivista è abbastanza tradizionale, visto che sfrutta il sito www.abbonamenti.it di Mondadori, che è già il distributore della rivista cartacea. Una volta sottoscritto l’abbonamento, si potrà leggere il fumetto sul browser del PC desktop (ma senza possibilità di download) o scaricarlo su iPad, tramite l’apposita applicazione di abbonamenti.it disponibile su AppStore.
Giova far notare che l’iPad, oltre ad avere forma e dimensioni giuste per leggere un fumetto (cosa che risulta invece storicamente abbastanza scomoda sul browser dei PC) rappresenta anche l’unico modo per poter fruire dell'abbonamento in modalità offline: comprare Topolino digitale senza avere un iPad significa prendersi un prodotto incompleto. Purtroppo non c'è modo di archiviare le copie al di fuori dell'applicazione: restano indissolubilmente legate a questa.

L'intero fumetto in poche schermate: si notano l'orecchio alla pagina e il + dove è presente contenuto interattivo - Topolino
L'intero fumetto in poche schermate: si notano l'orecchio alla pagina e il + dove è presente contenuto interattivo

Nativi Digitali

Walt Disney Italia, nel presentare questa iniziativa, ha insistito sul fatto che le nuove generazioni sono “native digitali” e quindi per loro la differenza tra un fumetto in cartaceo e uno in digitale è molto meno marcata che per gli adulti. Lo stesso fumetto è "nativo digitale": Topolino nasce con le caratteristiche di un prodotto che può essere fruito su media diversi. Non esiste una versione del magazine da trasferire poi su digitale, ma una sola versione pensata fin dall’inizio anche per iPad. Ne consegue che non c'è un "costo di digitalizzazione" e quindi i prezzi del Topolino in digitale sono decisamente aggressivi. Purtroppo non è possibile comperare la singola copia, ma ci sono tre forme di abbonamento di cui la prima è, palesemente, un assaggio del prodotto:

* 8 numeri a €9.90 (1,24 € a numero)
* 26 numeri a €29.90 (1,15 € a numero)
* 52 numeri a €49.90 (0,96 € a numero)

La copia cartacea costa 2.30 euro, quindi il risparmio è veramente notevole, anche se il confronto interessante (tanto per farsi due conti) è con l'abbonamento annuale al cartaceo, che offre 52 numeri a 72 euro (1,38 € a numero). Naturalmente il collezionista sarà totalmente disinteressato ai nostri calcoli, ma questa è un'altra storia.


Commenti

  1. Lorissone

     
    #1
    Io sono abbonato a topolino da una vita ma ultimamente mi sta seriamente deludendo. Tutte le storie sono ricolme di idealismi, denunce sociali e pubblicità di ogni tipo, una volta le storie erano divertenti e basta. Mi sa che dal prossimo anno non rinnovo più.
  2. gahn

     
    #2
    alexbi"Un altro fumetto su iPad? E allora?" Tutti zitti... questo è Topolino!
    E' chiaro che si può apprezzare o meno il fumetto, ma questa resta una mossa commerciale mica da poco, secondo me. Se un nome così noto supporta iPad non è così difficile che altri seguano a ruota.
    Tra l'altro il Kindle, praticamente unico concorrente come abbonamenti a riviste, da quel punto di vista come offerta non sta messo molto bene. Ce ne sono alcune carine, ma sono rigorosamente in inglese e buona parte di quelle decenti non sarebbero in teoria acquistabili in Europa.
    E poi c'è il discorso che un fumetto come Topolino è tutto a colori...
    Non ho capito però se questa cosa resterà esclusiva ad Apple o se arriverà anche sul market Android ad esempio?


    G.
  3. alexbi

     
    #3
    gahnE' chiaro che si può apprezzare o meno il fumetto, ma questa resta una mossa commerciale mica da poco, secondo me. Se un nome così noto supporta iPad non è così difficile che altri seguano a ruota.
    Tra l'altro il Kindle, praticamente unico concorrente come abbonamenti a riviste, da quel punto di vista come offerta non sta messo molto bene. Ce ne sono alcune carine, ma sono rigorosamente in inglese e buona parte di quelle decenti non sarebbero in teoria acquistabili in Europa.
    E poi c'è il discorso che un fumetto come Topolino è tutto a colori...
    Non ho capito però se questa cosa resterà esclusiva ad Apple o se arriverà anche sul market Android ad esempio?



    G.

    Bella domanda. Tieni conto comunque che, al momento, a differenza del mercato degli smartphone, il mercato dei Tablet android è praticamente inesistente.. in particolare in Italia.
    Non credo la Walt Disney sia autolesionista: se varrà la pena andare su Android ci andranno...

    Comunque in risposta al resto dico che è vero quello che affermi: per il grande pubblico Topolino è IL FUMETTO, "il giornalino" per antonomasia. Topolino su iPad significa "i fumetti sono arrivati su iPad". Ed è una cosa che ha un appeal dieci volte maggiore di "Panorama su iPad" o "la repubblica su iPad". Ed è notevole il prezzo che rende l'edizione digitale conveniente.
    Stai a vedere che l'ipad sfonda anche in Italia come e-reader...
  4. Andhaka

     
    #4
    Commercialmente parlando è una mossa davvero davvero tosta. Topolino rimane un nome di grosso peso e l'offerta a livello di prezzi è davvero tostissima (francamente se seguissi ancora il fumetto e avessiun iPad l'avrei già sottoscritta).

    Ora tutto stà nel vedere se sparanno sfruttare uil nuovo supporto per creare un'esperienza tutta nuova o faranno una mera trasposizione elettronica del prodotto cartaceo.

    In ogni caso un peso massimo su iPad.

    Cheers
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!