Genere
Action RPG
Lingua
Inglese
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
14 febbraio 2014

Toukiden: The Age of Demons

Toukiden: The Age of Demons Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Tecmo
Sviluppatore
KOEI
Genere
Action RPG
Distributore Italiano
Halifax
Data di uscita
14 febbraio 2014
Lingua
Inglese
Giocatori
1-4

Lati Positivi

  • Concept molto interessante
  • Splendido in multiplayer
  • Gameplay solido e divertente

Lati Negativi

  • Nessuna localizzazione
  • Alla lunga un po' ripetitivo

Hardware

Toukiden: The Age of Demons sarà disponibile in esclusiva su PS Vita a partire dal 14 febbraio.

Multiplayer

Il gioco Omega Force offre una modalità cooperativa aperta a un massimo di 3 giocatori sia online che in modalità ad hoc.

Modus Operandi

Abbiamo testato a fondo il nuovo Toukiden grazie a un codice PS Vita fornitoci da Halifax.

Link

Recensione

A caccia ai demoni su PS Vita

Lotte all'ultimo sangue in un titolo a metà fra Dynasty Warriors e Monster Hunter.

di Davide Persiani, pubblicato il

Reduce dal grande successo riscosso sul suolo nipponico, Toukiden: The Age of Demons sbarcherà tra pochi giorni anche qui in Europa, con l'obiettivo di regalare a tutti gli appassionati del genere una nuova scusa per tornare a massacrare orde di nemici come se non ci fosse un domani. A dispetto della scarsa vena innovativa dei suoi creatori, questo suggestivo action-RPG ha dimostrato sin dal lancio della recente demo di avere parecchi assi nella manica, e noi, ovviamente, non abbiamo perso l'occasione di spolparlo a fondo per scoprire le sue effettive potenzialità. L'ultima fatica di Omega Force avrà dimostrato di avere tutte le carte in regola per stupire anche un pubblico notoriamente molto esigente come quello nostrano?

MINACCIA DEMONIACA

Forte di una struttura ispirata all'inossidabile serie di Dynasty Warriors, Toukiden: The Age of Demons ci proietta nel vivo di una guerra in cui l'umanità si trova costretta a dover fronteggiare la crescente minaccia dell'esercito di terribili demoni chiamati Oni. Le speranze di sopravvivenza dell'intera popolazione risiedono in un manipolo di abili guerrieri, gli Slayer, e noi, inutile dirlo, vestiremo proprio i panni di uno di questi eroi, seppur ancora all'inizio della sua "carriera".

Toukiden propone sei tipologie di armi differenti: spade lunghe, doppi coltelli, archi, falci munite di catena, lance e guanti corazzati (molto simili ai cestus di God of War). - Toukiden: The Age of Demons
Toukiden propone sei tipologie di armi differenti: spade lunghe, doppi coltelli, archi, falci munite di catena, lance e guanti corazzati (molto simili ai cestus di God of War).

Dopo una prima, immancabile fase di creazione del personaggio, durante la quale sarà possibile alterare le fattezze estetiche del proprio alter ego (incluso il sesso) l'avventura prenderà ufficialmente il via, aprendoci le porte del villaggio di Utakata, luogo in cui potremo interagire con altri personaggi, gestire ogni aspetto del nostro eroe, e ovviamente dare il via a tutte le offensive contro gli Oni. La progressione nell'avventura si basa sul completamento progressivo di missioni a difficoltà crescente, in cui l'obiettivo è fondamentalmente sempre lo stesso: fare a pezzi un po' di demoni.

Non il massimo dell'originalità insomma, ma l'estremo tradizionalismo di fondo del concept fortunatamente cela diverse piacevoli sorprese, prima fra tutte il fatto che la caccia ai demoni non sia fine a sé stessa ma legata a doppio filo allo sviluppo del personaggio, attraverso meccaniche che ricordano in maniera tutt'altro che velata Monster Hunter. L'uccisione di ciascun nemico garantisce la conquista di risorse che possono poi essere vendute o utilizzate presso il fabbro cittadino per potenziare armi ed equipaggiamenti (o ancora per crearne di nuovi). Una trovata non innovativa, ma comunque determinante per accrescere gli stimoli, la longevità e soprattutto l'importanza di ogni singola missione, specie se facoltativa.

Di tanto in tanto gli abitanti del villaggio potrebbero assegnarci qualche missione secondaria che pur essendo del tutto facoltativa garantiranno interessanti ricompense. - Toukiden: The Age of Demons
Di tanto in tanto gli abitanti del villaggio potrebbero assegnarci qualche missione secondaria che pur essendo del tutto facoltativa garantiranno interessanti ricompense.

UN ANTICO POTERE

Una delle peculiarità più interessanti di questo titolo è senza dubbio la presenza dei Mitama, cioé le anime di antichi eroi leggendari imprigionate nei corpi di specifici Oni che, una volta liberate, sono utilizzabili per potenziare le proprie armi e per sbloccare nuove abilità. Ciascuno degli oltre 200 Mitama disseminati per il mondo di gioco garantisce infatti boost molto differenti, e questo oltre ad arricchire parecchio le variabili di un gameplay già di per sé ricco di possibilità, garantisce costanti stimoli per continuare l'esplorazione degli scenari e soprattutto a combattere. Il fatto che ogni Mitama possa essere potenziato al fine di renderlo ogni volta sempre più utile in combattimento rappresenta inoltre un'altra pregevole aggiunta, sopratutto perché incoraggia notevolmente la sperimentazione. Com'è facile intuire, trovare tutti i Mitama richiederà tempo e dedizione, ma vista la loro importanza in battaglia qualsiasi sforzo sarà ampiamente ricompensato.

In termini di gameplay Toukiden: The Age of Demons non brilla per innovazione, proponendo un concept di gioco strutturalmente molto simile al brand Dynasty Warriors, ma ciò non toglie che l'avventura sia in grado di regalare parecchie soddisfazioni con il passare delle ore. A un primo sguardo, le meccaniche di gioco e combattimento risultano infatti molto semplici e intuitive, ma ciò non toglie che per padroneggiarle al fine di sconfiggere gli Oni più temibili sarà comunque necessaria una certa dedizione. Nelle missioni più avanzate, la nobile arte del "button mashing" risulterà sempre più inutile, incoraggiando l'utilizzo di tattiche e strategie più elaborate che possano sfruttare al meglio i Mitama scelti prima di scendere in campo. Tutto questo si traduce in un'esperienza che cresce d'intensità ora dopo ora e che inevitabilmente esprime il suo massimo potenziale in multiplayer.

L'importanza di sfruttare il loot ottenuto, e di continuare a raccoglierne il più possibile, si farà via via più evidente con il passare delle ore. - Toukiden: The Age of Demons
L'importanza di sfruttare il loot ottenuto, e di continuare a raccoglierne il più possibile, si farà via via più evidente con il passare delle ore.

Uno dei punti forti del prodotto è proprio il suo comparto multigiocatore, che permette di condividere tutte le missioni con un massimo di altri tre giocatori sia online che in modalità ad-hoc. Affrontare la caccia agli Oni con una squadra di esseri umani, invece che con i canonici guerrieri controllati dalla comunque valida IA, non riduce solo la complessità dei combattimenti, ma rende più divertente l'esperienza ludica di Toukiden.

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Toukiden: The Age of Demons si rivela un un prodotto di pregevole fattura, capace di regalare parecchie soddisfazioni non solo agli irriducibili del genere, ma anche a chiunque sia in cerca di un'esperienza solida, longeva e soprattutto divertente. Complice un gameplay molto solido e diverse attività "di contorno" votate alla continua crescita degli stimoli, i ragazzi di Omega Force sono infatti riusciti a confezionare un prodotto completo sotto tutti i punti di vista, minato solo da una leggera ripetitività di fondo dovuta a un concept di base forse poco coraggioso, ma sicuramente molto solido. Insomma, se apprezzate giochi come Dynasty Warriors e Monster Hunter, Toukiden vi regalerà senz'altro parecchie soddisfazioni, specialmente nel suo ottimo comparto multiplayer online!

Commenti

  1. biz192

     
    #1
    provate a vincerlo qui http://it.bidoo.com/lpg.php?fr=609497
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!