Genere
Azione
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
12+
Prezzo
ND
Data di uscita
29/6/2007

Transformers: The Game

Transformers: The Game Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Activision
Sviluppatore
Traveller's Tales
Genere
Azione
PEGI
12+
Distributore Italiano
Activision Italia
Data di uscita
29/6/2007
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
1

Hardware

Transformers: The Game è in arrivo su PlayStation 3, Xbox 360, Wii, PC, PS2, Nintendo DS e PSP. La versione oggetto della nostra prima prova "hands on", come descritto nell'articolo, è quella per Xbox 360. Alcune versioni del gioco usciranno il 29 giugno 2007, insieme al film qui in Italia. Le versioni per le console maggiori e per il PC avranno 9 Transformers controllabili, numero che sale a 20 per l'edizione PSP. Per Nintendo DS usciranno due diverse versioni, una contenente solo Autobot, una solo Decepticon.

Multiplayer

Transformers: The Game non prevede modalità multigiocatore.
Anteprima

Libertà di agire, proteggere e devastare

Primi assaggi dal tie-in del nuovo film sci-fi firmato da Michel Bay.

di Matteo Camisasca, pubblicato il

Tutto questo è possibile grazie a routine fisiche ben realizzate che gestiscono il disgregarsi degli elementi, la loro interazione con i robot e la dinamica nei lanci e negli urti. Non stiamo parlando di una simulazione, ma l'engine è davvero credibile: con il nostro robot, per esempio, abbiamo strappato da un tetto l'insegna di un'autorimessa, simboleggiata da un grande pneumatico; ebbene, abbiamo lanciato questa grande ruota nella strada sottostante ed è rimbalzata e rotolata proprio come ci si aspetterebbe da un oggetto di quella foggia.

LIBERTÀ E TRASFORMAZIONI

Altro elemento chiave di Transformers: The Game è la libertà d'azione: ci si sposta senza particolari vincoli in senso orizzontale sulle strade e negli spazi aperti delle location, che risultano piuttosto ampie; in più ci si può muovere con scioltezza anche verticalmente, arrampicandosi sui palazzi, arrivando ai tetti, saltando dall'uno all'altro per poi ripiombare giù al livello stradale. Ma non basta, alcuni dei robot controllabili nel gioco sono capaci di volare e dunque anche i cieli diventano terreno di sfida per le nostre scorribande.
In questa grande libertà si innestano poi le trasformazioni, l'elemento peculiare di questi grandi robot alieni: ciascuno, dal suo status più o meno antropomorfo che gli consente basilarmente di "camminare", può mutare forma con una specifica e unica trasformazione divenendo un'automobile (trasformazione tipica degli Autobot) oppure altro, come l'elicottero da guerra in cui si trasforma il Decepticon che abbiamo controllato nella nostra demo.
Ogni Transformer ha inoltre due modalità di fuoco peculiari e che variano a seconda dello stato in cui si ritrovano. Grande libertà d'azione, dunque, e di interpretazione del singolo momento o scontro: apparentemente ogni situazione può essere affrontata in modo sempre unico e per questo davvero interessante. Le due fazioni si differenziano inoltre secondo il proprio orientamento: i "cattivi" sono maggiormente portati per l'azione distruttrice, mentre i buoni, grazie anche alla tipica trasformazione in auto, hanno un piglio che non disdegna le manovre evasive pur essendo comunque molto efficaci anche negli scontri diretti corpo a corpo o nelle battaglie a suon di missili e proiettili.

DAL 29 GIUGNO, SUL PICCOLO E GRANDE SCHERMO

Mancano ormai due settimane al lancio di Transformers: The Game e al contestuale debutto del film per il grande schermo: per il momento ci fermiamo qui lasciando il dovuto spazio alle prossime recensioni. Resta solo da sottolineare l'impianto grafico, pregevole nell'edizione Xbox 360 (quella provata) per un gioco vasto e variegato in stile free roaming. Davvero bellissime sono le animazioni e in particolare le trasformazioni (attivabili in qualsiasi momento con la pressione di un pulsante), ma provenendo dal film - e dunque da Industrial Light & Magic - è quasi superfluo rimarcarlo.
Andrà verificato in fase di recensione se e quanto tutti questi elementi che, singolarmente, funzionano alla perfezione, sapranno amalgamarsi e mettere in scena un videogioco piacevole, divertente e sufficientemente longevo.