Genere
Puzzle Game
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
II QUARTER 2010

Trauma Team

Trauma Team Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Atlus
Genere
Puzzle Game
Data di uscita
II QUARTER 2010
Data di uscita americana
18/5/2010
Giocatori
2

Hardware

Il gioco richiederà il possesso di un Nintendo Wii PAL, un Wiimote e un Nunchuk.

Multiplayer

Sarà presente l'ormai usuale modalità cooperativa per due giocatori durante gli interventi.

Link

Eyes On

Aria di novità in sala operatoria

Atlus ci invita nuovamente a indossare il camice.

di Sebastiano Pupillo, pubblicato il

Con quattro episodi all'attivo, equamente suddivisi tra Wii e DS, era ovvio che la serie di Trauma Center avesse bisogno di andare incontro a un rinnovamento sostanziale, pur mantenendo intatte le caratteristiche che l'hanno resa così popolare, a partire dalla commistione di fasi "simulative" e trama appassionante in stile serial televisivo che pubblico e stampa hanno subito accolto con gran favore. Il passaggio dal titolo d'esordio portatile al suo "remake" da salotto ha completato l'opera (anzi, l'operazione) rendendo il gameplay ancora più variegato grazie all'uso combinato di Wiimote e Nunchuk e all'introduzione della modalità cooperativa per due giocatori.

con i piedi per terra

Uno dei primi obiettivi che si sono posti gli sviluppatori, nella creazione di Trauma Team, è stato quello di abbandonare gli eccessi di "finzione" nei titoli precedenti per abbracciare un'impostazione vagamente più realistica, seppur entro i canoni già stabiliti dalla serie: ecco dunque che il personaggio del chirurgo è un - poco credibile - ex detenuto, già condannato a 250 anni di carcere, chiamato a svolgere la professione medica per redimersi e mettere a disposizione della società il suo innato talento; l'ortopedico, invece, è un muscolosissimo ex militare delle forze speciali USA, "convertito" alla medicina perché stanco di una vita vissuta violentemente; e così via, insomma: immaginate un cast di personaggi non proprio dimessi o dal passato banale, come del resto è imperativo per una serie che vuole mantenersi ben distante dalla realtà, anche se magari non vuole ammetterlo esplicitamente.

che vuoi fare da grande?

Dalla lettura del precedente paragrafo avrete intuito che i protagonisti di Trauma Team sono ben più dei due chirurghi "tuttofare" con cui abbiamo avuto a che fare fino a ora: per l'esattezza si tratta di sei personaggi specializzati ciascuno in una diversa branca della medicina: chirurgia, diagnosi, pronto soccorso, ortopedia, endoscopia e medicina legale. Nella scelta di queste sei componenti, legate ciascuna a una sotto-trama differente che si intreccia con le altre, il team di Atlus ha cercato di individuare quelle discipline facilmente riconoscibili dal vasto pubblico dei non esperti, che potessero anche dare vita a situazioni di gameplay diversificate e divertenti.
I tre personaggi finora mostrati più diffusamente, tramite appositi filmati introduttivi, sono il chirurgo, l'endoscopista e l'ortopedico: nel primo caso troviamo una diretta evoluzione del gameplay dei vecchi Trauma Center mentre la seconda disciplina ci consente di affrontare problematiche simili ma in una maniera molto meno invasiva, ovvero infilando una telecamera nel corpo del paziente insieme a una serie di strumenti realizzati ad hoc per questo tipo di operazioni; decisamente invasiva è invece l'ortopedia quando si tratta di inserire placche e viti di vario tipo, o di ricomporre fratture multiple che possono lasciare invalidato il paziente a vita.

nei panni del coroner

Delle altre specializzazioni, purtroppo, non si è ancora visto molto - saranno affrontate nei prossimi video promozionali che pubblicheremo nelle nostre news - ma sembra evidente che potremo sperimentare una gran varietà di situazioni diverse, per esempio la diagnosi tramite stetoscopio o la rianimazione d'urgenza. L'unico elemento "soprannaturale" che sembra essere sopravvissuto nel gioco lo troveremo giocando nei panni di Naomi Kimishima, l'avvenente medico legale dotata del potere di ascoltare le ultime parole pronunciate dai defunti, utili per aiutarla a risolvere i casi che la trama del gioco ci metterà davanti.
Per fortuna non saremo costretti ad affrontare da soli questo "tour de force" nel mondo delle varie specializzazioni mediche visto che potremo farci quasi sempre accompagnare da un altro giocatore, così come sperimentato nelle modalità cooperative di Trauma Center.

tutto nuovo

A coronamento di uno sforzo produttivo che non può non tenere conto del successo commerciale dei vecchi episodi, Trauma Team vanterà anche un reparto grafico rinnovato, sia per quanto riguarda i dettagli poligonali delle fasi di gameplay sia per le importantissime cut-scene che dovranno farci appassionare alle storie dei nostri personaggi, realizzate con un misto di tavole disegnate a mano e animazione, interamente doppiate (in inglese, visto che per adesso parliamo dell'edizione statunitense) da attori professionisti.
A questo punto non rimane che attendere un segnale da Atlus in merito allo sbarco europeo del gioco, che diamo serenamente per scontato sebbene manchi ancora il fatidico annuncio.


Commenti

  1. Raiden

     
    #1
    Figata.
  2. Unbeatable Babyface

     
    #2
    Assolutamente mio!
    Ho un debole per questa serie e questo nuovo capitolo mi intriga tantissimo proprio perchè cerca di uscire un pò dagli schemi pur mantenendo tutti i pregi.
    I primi due capitoli sfruttavano in maniera molto intelligente i comandi del Wii ed erano dei gioiellini,mi aspetto un titolo su quel livello qualitativo. :)
  3. acarolla

     
    #3
    C'è anche l'ortopedico! Praticamente è il mio gioco!!!  :D
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!