Genere
Sparatutto
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
16+
Prezzo
45,90 Euro
Data di uscita
21/3/2008

Turning Point: Fall of Liberty

Turning Point: Fall of Liberty Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Codemasters
Sviluppatore
Spark Unlimited
Genere
Sparatutto
PEGI
16+
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
21/3/2008
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
8
Prezzo
45,90 Euro

Hardware

Turning Point: Fall of Liberty è in arrivo nel corso del quarto trimestre del 2007 su PC, PlayStation 3 e Xbox 360. Tecnicamente il gioco è basato sull'Unreal Engine 3. La versione PC sarà conforme allo "standard" Games for Windows.

Multiplayer

Turning Point: Fall of Liberty prevede modalità multigiocatore esclusivamente online, sulle quali gli sviluppatori di Spark Unlimited per il momento hanno mantenuto il più stretto riserbo.

Link

Eyes On

Oltre la Seconda Guerra Mondiale

Spark Unimited riparte da un'ipotesi nella nuova generazione.

di Matteo Camisasca, pubblicato il

Un'ipotesi dunque, ma verosimile e vissuta con un taglio sì spettacolare-cinematografico come il genere da anni ormai impone, ma soprattutto con un punto di vista decisamente personale: qui non ci sono medaglie al valore da conquistare, né c'è il dovere morale di un soldato che combatte eroicamente con e per i suoi commilitoni, qui c'è la prospettiva di un americano comune, che si ritrova a lottare per la sua libertà mal armato, soverchiato dalla potenza nazista, braccato e in fuga dalla sua stessa città e nazione. Un punto di vista diverso dal solito e, dobbiamo ammetterlo, certamente interessante.

AZIONE E REAZIONE

Il gioco mette in scena un'azione piuttosto concitata, che ci vede impegnati nel primo livello, come detto, anzitutto a salvare la pelle scendendo verso il livello stradale: in questa fase tecnicamente ammiriamo le esplosioni e il denso fumo che con grande realismo si proietta violentemente all'esterno dai punti di impatto (strade e grattacieli); ed è un tripudio di fuoco intorno a noi, con fiamme che si levano, aerei che si schiantano sui palazzi, strutture che volano in frantumi come fossero castelli di carta. Tutto questo grazie all'utilizzo del sempre più onnipresente Unreal Engine 3.0 accompagnato da adeguate routine fisiche.
A livello di gameplay il primo obiettivo è trovare un'arma: la otteniamo cogliendo di sorpresa un paracadutista tedesco appena atterrato su di una terrazza e con essa cominciamo a fare strage dei suoi compagni che piovono dal cielo. Nel secondo livello abbiamo visto tutt'altra scena: siamo in fuga verso Washington, con l'obiettivo di capire che ne è stato del cuore pulsante della nostra nazione; è notte fonda e gli zeppelin presidiano dal cielo la città e con potenti fari tagliano il buio alla ricerca di resistenti come noi. La nostra lotta, si diceva, è assai "personale" e questo è sottolineato dalla "fisicità" di alcuni momenti, per esempio quando si combatte corpo a corpo, oppure quando ci si fa scudo di un nemico afferrandolo da dietro per il collo e proseguendo a sparare proteggendosi al contempo con il suo corpo.

C'È DELL'ALTRO...

Quanto ci è stato mostrato da Craig Allen, CEO di Spark Unlimited, era una versione "alpha" del gioco e promette bene, ma mancano ancora molti tasselli, alcuni noti e altri per il momento del tutto ignoti: si sa per esempio che a livello di ambientazioni non ci saranno solo New York e Washington, ma attraverseremo l'oceano Atlantico fino alla Gran Bretagna invasa, per dare la caccia ai luoghi di produzione delle nuove e potenti armi naziste. Fra quanto celato da una stretta cortina di riserbo figura invece il versante multigiocatore: al momento si sa solo che sarà presente e che sarà disponibile unicamente con modalità online.
È tutto per ora: il gioco dovrebbe rendersi disponibile nel corso dell'autunno prossimo e confidiamo di poterlo provare di persona nei mesi a venire per darvi ulteriori dettagli prima del suo debutto.