Genere
Sparatutto
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
24/10/2003

Turok Evolution

Turok Evolution Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Acclaim Entertainment
Sviluppatore
Acclaim
Genere
Sparatutto
Data di uscita
24/10/2003
Anteprima

Turok Evolution

L'evoluzione della specie passa per l'ennesima eliminazione di dinosauri, nel quinto episodio della fortunata serie nata su Nintendo 64. Turok diventa multiformato e si riappropria dell'originaria matrice fumettistica con una storia che fa da prequel alle passate avventure, incorporando anche un'inedita componente strategica.

di Marco Iannini, pubblicato il

I portavoce della software house statunitense tengono inoltre a precisare che il setting di Turok Evolution somiglierà ad un mondo alternativo dotato di vita propria, verosimile nell'assetto e nei dettagli, con particolare riferimento alla fauna e alla flora, oltre che alla struttura dei villaggi e all'organizzazione delle tribù.

LE OMBRE DELL'OBLIO

Nonostante tutto, l'autentico pezzo forte del rinnovato gameplay consiste nelle sezioni in volo a bordo di una creatura preistorica, infarcite di battaglie o volte all'esplorazione e alla risoluzione di puzzle; in questo frangente, il punto di riferimento sembra coincidere con la serie Panzer Dragoon pubblicata da Sega su Saturn. Per tale modalità verranno disegnati stage appositi e nemici diversificati, in aggiunta ad armi in grado di sfruttare l'alta quota o capaci di combattere gli avversari che si opporrano a Tal'Set sulle ali di altri volatili; occorre precisare che nelle fasi aeree è possibile abbandonare la canonica visuale in soggettiva ed optare per un comodo sistema di controllo in terza persona, sebbene dettagli più precisi debbano ancora essere rivelati.
L'arsenale disponibile nelle passate edizioni del gioco assicura una base di partenza più che rassicurante e spettacolare, così come l'inserimento dei nuovi raggi anti-gravità, dei missili comandati a distanza e dei warm bores (dispositivi molto simili ai già noti celebral bores), tutti configurabili in due modalità di fuoco distinte, non può che giovare alla varietà del prodotto. I dispositivi a distanza, fondati su esplosivi, gas e veleni, assicurano poi la pianificazione di strategie d'assalto elaborate, in linea con il tono più cervellotico assunto dalla serie. Sebbene i filmati evidenziassero una modalità per sfide in split screen fino a quattro giocatori, non si hanno informazioni certe a proposito di un eventuale supporto online o di opzioni alternative al classico deathmatch. Forti delle esperienze passate, siamo tuttavia certi che Turok Evolution conserverà quella massiccia componente multiplayer che rappresenta un comune denominatore della saga sin dal secondo episodio, annoverando frag, gare a squadre e magari anche il cooperative mode presente in Rage Wars.

EVOLUZIONE

Alla luce di un comparto grafico che si annuncia strepitoso, ammettiamo una certa curiosità per quel che concerne il tanto discusso fogging: le caratteristiche dei nuovi hardware potrebbero fornire un valido supporto per aggirare il problema o, al contrario, esaltare la dimensione scenica della nebbia, come già accaduto in Silent Hill 2.
Delle trentadue specie animali preistoriche previste per la versione finale, i velociraptor e i brachiosauri in particolare sfoggiano un dettaglio e una cura notevoli, tanto nell'aspetto fisico quanto nei movimenti, mentre il motore stenta ancora ad attestarsi sui 60 fotogrammi al secondo auspicati dagli svilupattori; nelle sezioni di volo il frame rate sembra infatti scendere su livelli perfino dimezzati, ma il lasso di tempo che intercorre dal lancio americano del gioco rassicura ampiamente sul suo definitivo affinamento.
Il sistema di controllo sarà totalmente configurabile a partire da impostazioni di default affini alle versioni per Nintendo 64. Fa invece il suo esordio nella serie una rudimentale impostazione "puzzle", incentrata su enigmi per la verità piuttosto convenzionali ed intuitivi, come sistemi di switch e chiavi, che costituiscono tuttavia un apporto apprezzabile.
Il suffisso Evolution promette un progresso della serie anche sul piano della longevità, se assumiamo per veri i numerosi annunci che vogliono gli scenari del nuovo capitolo addirittura più vasti rispetto ai precedenti episodi. Nonostante la maggiore libertà di spostamento concessa e una spiccata enfasi attribuita all'esplorazione, l'avventura si prospetta comunque guidata e lineare ma arricchita da un impianto narrativo coerente e solido.
Per trovare nuovamente Turok sugli scaffali dei negozi dovremo attendere fino a settembre 2002, data in prossimità della quale si ultimerà uno sviluppo che ha già impegnato il team di Austin per diciotto mesi. Aggiunge Dave Dienstbier: "In termini di giocabilità, grafica, storyline e character design, il titolo rappresenta lo sforzo creativo di oltre la metà degli sviluppatori, per cui siamo certi che i fan di Turok e i giocatori di tutto il mondo lo ameranno".