Genere
Action RPG
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
16+
Prezzo
64,90 euro
Data di uscita
27/4/2007

Untold Legends: Dark Kingdom

Untold Legends: Dark Kingdom Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Sony Online Entertainment
Genere
Action RPG
PEGI
16+
Distributore Italiano
Electronic Arts Italia
Data di uscita
27/4/2007
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
4
Prezzo
64,90 euro

Lati Positivi

  • É l'unico action-GDR disponibile per la nuova generazione
  • Ottimo supporto multiplayer
  • Buoni effetti grafici e sonori
  • Gameplay ultracollaudato...

Lati Negativi

  • ... ma tutt'altro che originale
  • Ambientazioni poco dettagliate
  • In singolo è frustrante
  • Non ha nulla di innovativo
  • Qualche difetto nella gestione dell'inquadratura

Hardware

Per giocare con la versione americana di Untold Legends Dark Kingdom qui recensita, sono necessari una console PlayStation 3 NTSC, un joypad e una confezione originale del gioco. L'uscita sul mercato PAL è prevista il 23 marzo 2007, giorno del lancio europeo di PlayStation 3.

Multiplayer

Uno dei punti a favore di Untold Legends Dark Kingdom riguarda proprio il supporto multiplayer: giocando in compagni di amici l'esperienza di gioco diviene indubbiamente più divertente e coinvolgente. Untold Legend: Dark Realms supporta una modalità di gioco in cooperativa per due giocatori sulla stessa console e fino a quattro giocatori online tramite PlayStation Network: in questo caso, la connessione si è dimostrata sempre stabile e priva di evidenti ritardi nella trasmissione di dati.

Link

Recensione

Armi bianche e potenti magie

Un guerriero, un mago e una donzella: c'è qualcosa di nuovo?

di Francesco Destri, pubblicato il

Nato su PSP come discendente della saga di Champions of Norrath, Untold Legends Dark Kingdom è il primo capitolo della serie action-GDR sviluppata da Sony Online Enterntainment a sbarcare su PlayStation 3 e con essa nella next-generation: a ben vedere, infatti, la nuova generazione di console non annovera per il momento esponenti di un genere così ricco di appassionati quale è quello rappresentato dagli action-GDR.

LA SACRA TRADIZIONE

Fin dalle prime battute è chiaro come Untold Legends Dark Kingdom punti a imporsi sulla scena della nuova generazione più che altro per la citata mancanza di contendenti: la struttura, i contenuti, le sensazioni di gioco e il gameplay del titolo sviluppato da Sony Online Enterntainment ricalcano infatti quanto visto e rivisto in altri videogiochi dello stesso genere - a partire da Baldur's Gate: Dark Alliance per arrivare al già citato Champions of Norrath - senza dunque arricchire l'esperienza di gioco di qualche spunto originale ed estroverso.
D'altro canto, è innegabile come le appena citate caratteristiche di Untold Legends Dark Kingdom funzionino dannatamente bene, senza evidenti sbavature: siamo dunque dinanzi a una ricetta collaudata, poco originale ma indubbiamente ben congegnata.

SALVIAMO IL REGNO!

Come è ovvio che sia, un guerriero, un mago e una scout sono i tre combattenti chiamati a salvare il regno di Dameth, oppresso e devastato dalle forze del male: potenza bruta, attacchi magici e agilità sono rispettivamente le caratteristiche basilari dei tre personaggi, che potranno essere - ovviamente - potenziate e rifinite nel corso dell'avventura. Come da dogmi fondamentali del genere, infatti, massacrando i nemici si ottengono punti esperienza da spendere nei luoghi di "ristoro" per incantare le armi a disposizioni con magie di svariata natura; oltre a ciò, avremo modo di raccogliere sul campo pezzi di armatura più o meno pregiati da indossare, per trarre beneficio dalle loro qualità difensive.
A livello di gameplay, l'esperienza di gioco si adegua ai classici canoni del genere action-GDR: poca strategia, molta confusione e attacchi semplici o multipli da mettere a segno grazie anche alla magia. Da questo punto di vista è evidente come, giocato in compagnia di uno o più amici, Untold Legends Dark Kingdom guadagni notevolmente in quanto a coinvolgimento: ottimo in questo frangente il supporto per quattro giocatori via Internet (PlayStation Network) che quadruplica letteralmente il divertimento.

UN'ESPERIENZA GIÁ VISSUTA

Ogni action-GDR che si rispetti deve poter contare su ambientazioni in grado di generare l'atmosfera epica necessaria a coinvolgere in tutto e per tutto chi impugna il joypad: Untold Legends Dark Kingdom non appare invero molto ispirato in questo senso, in quanto gli scenari che spaziano dal naturalistico ad ambientazioni tipiche del genere fantasy hanno ancora una volta il sapore di qualcosa di ormai più che digerito. Ciononostante, la realizzazione tecnica del titolo di Sony Online Enterntainment si difende discretamente in termini puramente qualitativi, benché non sia certo emblematica della potenza di PlayStation 3: pur non sfoggiando un quadro visivo ricco di dettagli, le animazioni e gli effetti grafici appaiono davvero ben realizzati.
A fianco dunque di scenari piuttosto piatti e poco caratterizzati, la fluidità con cui si susseguono combo e attacchi magici, unita all'orgia visiva derivante dagli scontri all'arma bianca, garantiscono un impatto visivo comunque apprezzabile. Purtroppo la classica inquadratura a volo d'uccello, pur essendo totalmente ruotabile, non disdegna di creare qualche grattacapo in presenza di architetture, piante o quant'altro in grado di ostacolare il movimento della telecamera o di coprire parte del campo visivo.
A conti fatti, possiamo affermare che Untold Legends Dark Kingdom sia un discreto action-GDR, poco originale e fantasioso nel suo essere, ma più che oliato nei contenuti che offre: un'occasione da valutare (l'unica, al momento) per i possessori di PlayStation 3 che amano l'esperienza di gioco offerta dai classici di questo genere.

Voto None stelle su 5
Voto dei lettori
Un discreto action-GDR. Untold Legends Dark Kingdom naviga ben saldo nei canoni tipici di questo genere di videogiochi, dimostrando di possedere contenuti, gameplay e giocabilità collaudati fino all'ultima goccia. D'altro canto, l'assenza di innovazioni e di un minimo di estro in termini strutturali, affiancata da alcuni difetti quali la marcata semplicità di scenari e ambientazioni, portano a ridimensionare il giudizio finale sul titolo di Sony Online Enterntainment, adatto agli amanti del genere action-GDR in possesso di PlayStation 3 più per assenza di altri titoli concorrenti che per veri meriti propri.