Genere
ND
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
ND

Valve Software

Speciale

Più in profondità...

Seconda parte del nostro primo tour in Valve!

di Stefano F. Brocchieri, pubblicato il

Mentre sorseggiavamo il nostro caffé (tanto latte e zucchero, please, che più si corrompe il sapore della pessima miscela americana e meglio è), abbiamo scoperto che gli uffici di Valve si estendono in realtà su quattro piani. In quello sotto di noi c'è il team che ha sviluppato Portal 2, al piano ancora più sotto lo staff di Steam, mentre quello superiore, il sesto piano dello Skyline, al momento della nostra visita era totalmente inaccessibile. “Roba top secret”, ci hanno detto. Poco male, se subito dopo si viene invitati di gran carriera a visitare gli altri.

DALL'ALTRA PARTE DEL SEPARÉ

Per raggiungere il piano inferiore siamo passati per la zona che si trova dietro il separé della reception, quella preclusa ai comuni mortali. Tra salottini per un momento di relax e uffici dell'amministrazione, anche qui siamo incappati in un quantitativo di materiale di altissimo livello di nerditudine. Fra altre, pregiatissime, statue della Gaming Heads, questa volta dedicate agli zombie di Half-Life 2 e al Tank di Left 4 Dead, Hunter di peluche e poster di vari giochi acquistabili sul Valve Store (e altri non acquistabili, come alcuni esemplari firmati da componenti dei rispettivi team, e sicuramente non dal nostro lato del globo, come le loro controparti in giapponese e cinese), facevano capolino anche pezzi decisamente fuori catalogo, come delle bottiglie di vino dedicate allo sparatutto cooperativo horror di casa (!).

Che diavolo di bevanda conterranno quelle bottiglie? Vomito di Boomer o di Spitter? - Valve Software
Che diavolo di bevanda conterranno quelle bottiglie? Vomito di Boomer o di Spitter?

Una delle cose in assoluto più curiose era però la collezione di... Coltelli di Gabe Newell. Già, il placido e pacifico fondatore di Valve a quanto pare è un amante delle lame, che stipa in una stanza dedicata. Coltelli di ogni foggia, dimensione e provenienza, spade, lance, scuri. Parlare di lame, tuttavia, è forse un po' riduttivo, dato che facevano bella mostra di sé anche picconi, mazze, quelli che sembravano dei trita-verdure medievali e altri oggetti non meglio identificabili, dall'apparenza davvero inquietante. A scaldarci un po' il cuore con la sua presenza giocosa, mentre la nostra schiena era ancora percorsa da un brivido gelido di sottile disagio, ci ha pensato l'action figure, apparentemente molto preziosa, di un Tauren di World of Warcraft, custodita in una teca piazzata nei pressi di tutti quegli strumenti di dolore fisico, quasi come nota di contrasto. È qualcosa a cui Gabe tiene veramente o è forse la vittima di una sorta di rito esoterico? D'altronde sul muro di un corridoio non troppo lontano da lì era fissata con orgoglio una maglietta recitante le parole “We are not in Azeroth anymore”, famoso slogan da pubblicità comparativa che ha accompagnato il recente RIFT, supportato pienamente da Steam...

Ecco chi c'è dietro le risposte ai ticket che aprite su Steam - Valve Software
Ecco chi c'è dietro le risposte ai ticket che aprite su Steam

LA FABBRICA DEL VAPORE

Raggiunto il piano più in basso della struttura, abbiamo potuto attraversare un paio di grossi open space del reparto di Steam. Il primo era dedicato al supporto tecnico, e ospitava impiegati delle nazionalità disparate, da finlandesi a coreani, da francesi a polacchi, da turchi a giapponesi, diverse delle quali ricordate dalle grandi bandiere appese ai muri. Tutti (o quasi) trasferitisi in America per venire a lavorare qui. Tutti come gli altri dipendenti Valve incrociati fino a quel momento: atteggiamento rilassato, gentile e un po’ da fricchettoni dell’intrattenimento digitale. Anche quando si trattava della pochissima gente in Valve che non sembrava aver nulla a che fare coi videogiochi, come una bella bionda con cui abbiamo attaccato bottone: “a te mi sembra di averti già vista, anzi, dalla voce direi che ti ho già sentito, anche se magari era via mail”, “sì, probabile, se sei un cliente Steam della Germania”... Incassata la figura di merda, ci siamo mossi verso un altro ufficio, dedicato alla programmazione, occupato da impiegati sempre rilassati, gentili eccetera, sebbene questa volta dall'aria un po' più alla Mark Zuckerberg, coi quali ci siamo limitati a scambiare un sorriso e un cenno di saluto veloce veloce.
Lì fuori, a pochi metri, abbiamo scoperto uno dei segreti di tanto benessere aziendale: un paio di stanze per massaggi attrezzate di tutto punto.This is working.

Alzi la mano chi sul proprio posto di lavoro può contare su simili "opzioni a misura d'uomo" - Valve Software
Alzi la mano chi sul proprio posto di lavoro può contare su simili "opzioni a misura d'uomo"

UN PO' PIÙ IN ALTO

Altro piano, altro giro, questa volta tra gli uffici dove è stato ultimato da poco Portal 2. Ovviamente, questa zona era tappezzata di artwork, schemi e bozzetti riguardanti il secondo capitolo del puzzle game in soggettiva ambientato tra le mura di Aperture Science. Oltre la bellezza di certi lavori o la stranezza di alcuni (date un occhio alle foto qui a fianco), niente di particolare da rilevare, a parte forse notare che è una costante aziendale quella di servirsi di appendiabiti veramente "ricercati" (altra occhiata qui a lato).
Su questo piano c'è anche la cucina, quella seria: un locale che per arredamento, quantità e qualità di vivande messe a disposizione di tutti può competere tranquillamente con quella entrata nel mito di DICE. Solo che i posti a sedere qui sembrano i coperti di una mensa anziché di una birreria. Ad allietare l'ora di pausa dei dipendenti Valve oltre a un ambiente così spazioso, luminoso e ben fornito di viveri di ogni tipo, ci pensano poi un tavolo da ping pong, uno da calcetto e un flipper, mentre alcuni sticker giganti ritraenti soggetti in bitmap appiccicati alle finestre sembrano voler ricordare agli astanti che guardare il mondo di fuori per tirare un po' il fiato e recuperare lucidità e idee è bene, ma se lo si fa con un punto di vista nerd è ancora meglio.

Uno sguardo (veramente parziale) alla cucina. Quella al centro è sempre lei, la bella e sorridentissima segretaria. Così sorridentissima da saper mettere di buon umore anche dando scortesemente le spalle - Valve Software
Uno sguardo (veramente parziale) alla cucina. Quella al centro è sempre lei, la bella e sorridentissima segretaria. Così sorridentissima da saper mettere di buon umore anche dando scortesemente le spalle

Insomma, come anticipavamo in apertura, la sede di Valve sembra un po' il paese dei balocchi, abitato da gente che sembra rimasta un po' bambina. Una dimensione giocosa e apparentemente in armonia, che dimostra più di altre realtà da noi visitate che i sogni (digitali) a volte possono trasbordare qui, nella realtà.
Tutto perfetto, dunque? No, se vi capita di fare un salto da quelle parti e siete intenzionati anche ad approfittarne portandovi via del merchandise senza dovervi ciucciare le spese di spedizione e il rischio di essere pure beccati dalla dogana, preparatevi a rimanerci male, perché non c'è nessun negozio, come ad esempio capita in certe sedi Electronic Arts: la roba che vi mandano a casa quando la ordinate online sta in un magazzino, da qualche parte là fuori a Bellevue.

The Valve Store is a lie.


Commenti

  1. Bruce Campbell87

     
    #1
    dove sono le altre pagine?Argh.
  2. Max-Payne

     
    #2
    Tutti quei coltelli servono a tagliere le innumerevoli torte che Gabe si mangia giornalmente. :D

    Comunque spettacolo. *_*
  3. Bruce Campbell87

     
    #3
    Disneyland
  4. Vladimiro

     
    #4
    Ahahaha oddio speriamo non diventi un altro tocco della medusa! :D
  5. Stefano Castelli

     
    #5
    VladimiroAhahaha oddio speriamo non diventi un altro tocco della medusa! :D

    Sarebbe la VERA prova del 9, eh!
  6. teoKrazia

     
    #6
    ^^
  7. Lorissone

     
    #7
    Dopo aver visto la sede inizio a capire le ragioni dell'esistenza del "Valve Time".

    Procediamo con Episode 3? Nah, andiamo in zona massaggi!

    Spettacolo.
  8. Solidino

     
    #8
    e come si trattano bene eh?
    E poi si lamentano pure che lavorano troppo!!!
  9. RALPH MALPH

     
    #9
    minkia teuz sei bello grosso e sembri pure cattivo, devo darti meno contro -_-'
  10. teoKrazia

     
    #10
    RALPH MALPHminkia teuz sei bello grosso e sembri pure cattivo,


    Sì, ma ormai sono flaccido.
    Ho sostituito lo sport con i sani giochini!

    E poi basta tirarmi un tappetino di TF2, come un osso a un cane, per farmi stare a cuccia, buono buono:


    :*)
Continua sul forum (26)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!