Genere
Gioco di Ruolo
Lingua
Inglese
PEGI
ND
Prezzo
49,90 Euro
Data di uscita
1/6/2004

Vampire: The Masquerade - Bloodlines

Vampire: The Masquerade - Bloodlines Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Activision
Sviluppatore
Troika Games
Genere
Gioco di Ruolo
Distributore Italiano
Activision Italia
Data di uscita
1/6/2004
Lingua
Inglese
Giocatori
1
Prezzo
49,90 Euro

Hardware

Vampire: The Masquerade - Bloodlines è in sviluppo su piattaforma PC. I requisiti minimi e consigliati non sono ancora stati annunciati.

Multiplayer

Per Vampire: The Masquerade - Bloodlines sono previste modalità multigiocatore, divise in modalità di scontro in squadre e in scenari da affrontare in modalità cooperativa, la cui natura non è però al momento stata rivelata nei dettagli.

Link

Anteprima

Vampire: The Masquerade - Bloodlines

Vampire: The Masquerade sta per tornare sui nostri schermi con Bloodlines, il nuovo tentativo di portare su PC uno dei Giochi di Ruolo "classici" più densi di atmosfera e originalità. A capo del progetto, questa volta, è Troika Games, un team che, dopo la svolta action di Vampire: the Masquerade - Redemption, dovrebbe garantire una decisa virata verso più classiche dinamiche ruolistiche. O forse no?

di Simone Soletta, pubblicato il

La possibilità di interpretare molto liberamente lo sviluppo del personaggio e i rapporti tra il giocatore e i personaggi non giocanti, inoltre, sono indicate da una certa libertà interpretativa e da un sistema di dialogo classico, ma particolarmente ricco di opzioni: in ogni scambio di battute sono proposte molte frasi di impatto diverso, delineate da diversi colori a seconda della possibilità di pronunciarle attraverso particolari abilità, come la persuasione. Tutti gli "scambi" che ci sono stati mostrati, oltretutto, mostravano un gergo molto credibile e particolarmente scurrile, perfettamente intonato alle ambientazioni e ai personaggi che andremo a incontrare. Potremo prenderli in giro acidamente, insultarli, convincerli, ascoltarne le necessità e decidere di conseguenza come comportarci, magari anche basandoci sulle ottime animazioni facciali che impreziosiranno ogni singolo dialogo aggiungendo un'impronta emozionale al tutto.

COME TI INTERPRETO I PROBLEMI

Sul finire della presentazione riservata alla stampa online, i ragazzi di Troika Games ci hanno mostrato in pratica come sarà possibile sfruttare diversi approcci per risolvere gli enigmi del gioco. Lo scopo della missione era quello di ottenere da un pregiudicato un certo quantitativo di esplosivo, convincendolo (con le buone o con le cattive) a far fronte alle nostre richieste. Il livello era ambientato nelle vicinanze del famoso Santa Monica Pier, in una casa sulla spiaggia. Giunti nelle vicinanze della casa, potremo scegliere di affrontare la questione in tre modi, coerentemente con le abilità del nostro vampiro: essendo dotati di un buon livello di persuasione, potremo avvicinarci tranquillamente ai gorilla che controllano l'ingresso alla casa e convincerli con il dialogo a farci passare per raggiungere il delinquente in questione, oppure potremo semplicemente decidere di fare piazza pulita di tutti i presenti, entrando nella modalità di combattimento con visuale in terza persona, e rubare semplicemente quello che ci serve. Se queste due scelte fossero, per qualsiasi motivo, troppo "estreme" per il nostro personaggio, potremo adottare una tattica più accorta, sfruttando le zone buie dei dintorni e la nostra abilità di percezione, che ci permetterà di introdurci nel giardino sfruttando passaggi nascosti. Successivamente, staccando l'interruttore generale della corrente, potremo attirare uno dei gorilla e ucciderlo silenziosamente, per poi entrare nella casa e rubare, sempre muovendoci nell'ombra, quanto ci serve.

L'IMMANCABILE PARAGRAFO TECNICO

Vampire: The Masquerade - Bloodlines è di fatto il primo gioco "vero" basato sul motore grafico di Valve Software che abbia raggiunto gli occhi della stampa specializzata. Fino ad ora solo schermate fisse e lo splendido demo che Valve ha mostrato alle fiere di settore ci avevano dato modo di apprezzare le potenzialità di questo nuovo engine, pertanto la curiosità era tanta anche da questo punto di vista. Quello che possiamo dire dopo il nostro primo incontro con Bloodlines è che la grafica, per quanto bella e dettagliata, non sembra allo stato attuale rappresentare un deciso passo in avanti rispetto a quanto siamo già abituati a vedere: complice forse la scelta di mostrare il gioco attraverso l'immancabile monitor al plasma in formato 16:9, con tanto di immagine artificiosamente allargata in orizzontale, il dettaglio ci è parso sì elevato, ma non ai livelli, per fare un esempio recente, di Far Cry. In particolare nel giardino della villa sulla spiaggia, dove gli sporadici ciuffi d'erba sembravano ancora un po' posticci.
Certo, il tempo per rifinire il tutto c'è e, a quanto pare, la versione di Source su cui si basava la "build" da noi visionata non è recentissima... oltretutto, in un gioco come Bloodlines è forse più importante cercare di ottenere un'atmosfera di grande spessore rispetto ad ottenere il singolo poligono o effetto grafico in più. Pollici in alto, invece, per le animazioni facciali dei personaggi, modellate in maniera credibile e particolarmente accattivante.
Giunti alla fine di questa lunga anteprima, non è semplice tirare le fila di ciò che abbiamo visto: Vampire: The Masquerade - Bloodlines è sicuramente un titolo molto, molto intrigante, che sembra fin d'ora capace di offrire un mondo e una trama ricchi di dettaglio e di atmosfera. Certo, la scelta di "tradire" la tradizione ruolistica per un approccio maggiormente "action" potrà scontentare i giocatori più legati ai CRPG tradizionali, ma sarà necessario sospendere ogni giudizio fino a che non potremo valutare le conseguenze delle scelte fatte da Troika Games nella loro globalità.