Genere
Sportivo
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
3+
Prezzo
€ 59,90
Data di uscita
15/1/2010

Vancouver 2010

Vancouver 2010 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Sega
Sviluppatore
Eurocom Entertainment Software
Genere
Sportivo
PEGI
3+
Distributore Italiano
Halifax
Data di uscita
15/1/2010
Data di uscita americana
15/1/2010
Data di uscita giapponese
15/1/2010
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
4
Prezzo
€ 59,90
Formato Video
HDTV
Formato Audio
Dolby Surround

Hardware

Per giocare saranno richiesti un PC, una PlayStation 3 o un Xbox 360 con i relativi controller. Per le funzioni legate alla rete dovremo disporre di una connessione Internet e, nelle versioni per console, di un account Xbox Live o PlayStation Network.

Multiplayer

Quattro persone potranno affrontarsi negli eventi offerti dal gioco sulla stessa TV. In alternativa, potremo affrontare altri giocatori anche nel multiplayer via Internet.

Link

Hands On

Sfida al cronometro sottozero

Le nuove Olimpiadi Invernali nel primo test videogiocato.

di Alessandro Martini, pubblicato il

L'arrivo imminente delle nuove Olimpiadi Invernali non può che rinnovare una tradizione affermata da decenni nei videogiochi, ossia l'uscita dell'immancabile "multievento" con licenza ufficiale, previsto nei negozi a pochi giorni da questa anteprima.
Nel caso specifico, parliamo di una produzione firmata Sega e affidata al team inglese Eurocom, già esperto di giochi olimpici grazie all'adattamento delle ultime Olimpiadi di Pechino tenute nel 2008. Il videogioco in esame, qui in una versione non ancora completa, offrirà all'uscita quattordici eventi prelevati dall'omonima manifestazione, oltre al multiplayer in locale e via Internet.

nevica anche nelle sale giochi

Forse è una semplice coincidenza, ma Vancouver 2010 rispolvera la storia più strettamente "arcade" del marchio Sega, evidenziando la spettacolarità degli eventi e l'immediatezza del gameplay, come hanno fatto per due decenni le uscite coin-op del produttore nipponico.
Gli eventi, e gli stessi menu di selezione, sono infatti presentati con uno stile molto "trendy" e invitante per il giocatore occasionale, grazie alla colonna sonora rock frenetica e ai colori vivaci che di solito caratterizzano altri generi (ed erano, non a caso, segno distintivo dei giochi da sala). Osservando le discipline ricreate nel gioco, troviamo varie tipologie di sci alpino, snowboard, pattinaggio, slittino e bob, selezionati puntando sopratutto sulla semplicità dei comandi e sulla velocità dell'azione (niente sci di fondo, per intenderci).
Un esempio tipico arriva dallo slalom, che è in pratica un gioco di guida attraverso le varie porte, chiaramente indicate da segnalatori luminosi in modo che il giocatore debba solo pensare a non mancarle scendendo il più veloce possibile. Ciò permette a chiunque di gareggiare dal primo minuto dopo il caricamento iniziale, ma è disponibile comunque una breve guida ai controlli per ciascuno sport. Annunciata in pompa magna da tutti i comunicati sul gioco, la visuale in soggettiva "dal casco" è chiaramente spettacolare in eventi come il bob, ma leggermente scomoda in altre discipline in cui è più importante una visione generale della gara. Se infatti aumenta il coinvolgimento sugli sci o nel salto, complica parecchio le cose nel pattinaggio, vista la difficoltà nel tenere traccia degli altri concorrenti.

contro la forza del meteo e degli avversari

Naturalmente il vero terreno di prova - e ambiente ideale per giochi come questo - è il multiplayer, ma anche in singolo la competizione dovrebbe restare elevata, soprattutto se abbiamo accesso alla rete. Ogni risultato, infatti, si può confrontare "in diretta" con le classifiche online a fine evento e, calcolando la possibilità di sfidare in multiplayer altre persone via Internet, vediamo come non sia necessario (ma sempre consigliabile) avere attorno un gruppo di amici. La versione in nostro possesso può dirsi ormai completa escluse le immancabili imperfezioni tecniche e qualche opzione assente rispetto al titolo definitivo. Possiamo quindi effettuare alcune osservazioni sulla grafica e il sonoro, di qualità discreta ma altalenante tra le varie discipline.
Se infatti slalom, snowboard e in generale tutti gli sport a base di velocità appaiono ben realizzati e piuttosto spettacolari, altri eventi (come il pattinaggio) risultano più "grezzi" come animazioni degli atleti e dettaglio d'insieme. D'altra parte, merita una citazione il modo in cui sono applicati alcuni effetti speciali, che forse esagerano con le bufere di neve e le relative sfocature (ad esempio nella discesa) ma creano la giusta atmosfera attorno alle competizioni. Dovendo simulare una competizione "seria" come le Olimpiadi Invernali, lo stile grafico è tutt'altro che esaltante o particolarmente vivace, ma la velocità dei caricamenti, i menu variopinti e l'immediatezza del gameplay limitano in parte l'appeal iniziale piuttosto ridotto.

premere i tasti o inclinare il joypad?

Prima di altre osservazioni va aperta una piccola parentesi sul sistema di controllo, che prova a evitare i luoghi comuni dei giochi basati sulle olimpiadi, offrendo alternative (ai comandi in stile Track & Field) anche piuttosto azzeccate. Infatti, per guadagnare una buona spinta nelle partenze è richiesto il giusto tempismo e non più "martellare" i pulsanti alla vecchia maniera, azione che però torna in alcune gare come il pattinaggio.
Trovandoci su PlayStation 3 (nella versione provata) è possibile sostituire i comandi tradizionali con quelli di movimento via Sixaxis, soluzione che funziona in alcuni sport (come la discesa libera) ma complica le cose in altri eventi dov'è necessario un maggior numero di controlli.
Sul fronte dell'audio, oltre alla già citata (e apprezzabile) colonna sonora rock troviamo i consueti effetti sonori associati agli eventi sportivi quindi pubblico festante, sirene e annunci vari, tutto nella norma come qualità e varietà. Nella versione completa, dovranno essere valutati alcuni aspetti di un certo peso assenti da questo codice, come le prove di abilità simili a minigame e il multiplayer via Internet, ovviamente non ancora attivo prima dell'uscita nei negozi. L'appuntamento è rinviato, come sempre, alla recensione completa e alle considerazioni finali sul nuovo gioco "olimpico" della casa di Sonic.


Commenti

  1. Dark76

     
    #1
    ho provato la demo su 360 è sono rimasto piacevolmente colpito
    gran bella grafica e giocabilita immediata e divertente
    mi ha ricordato i bei tempi dell amiga quando mi divertivo sui winter games del periodo XD

    [Modificato da Dark76 il 10/01/2010 20:36]

  2. gabbiaz

     
    #2
    proverò la demo non appena finisco dirt 2
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!