Genere
Gestionale
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
ND
Prezzo
47.90 Euro
Data di uscita
13/11/2003

Vega$: Make It Big

Vega$: Make It Big Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Empire Interactive
Genere
Gestionale
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
13/11/2003
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
1
Prezzo
47.90 Euro

Hardware

Il gioco è stato testato su un Athlon a 700 MHz con 512 MB di RAM e scheda video GeForce 256 equipaggiata con 32 MB di RAM SDR. In moltissime fasi, scatti vistosi disturbavano l'esperienza di gioco. Passando ad un Athlon XP 1600+ equipaggiato sempre con 512 MB di RAM e una Radeon 7500, tutti gli scatti sono scomparsi, tranne in qualche rara sequenza durante la quale praticamente tutta la città veniva visualizzata su schermo. In ogni caso bisoggan considerare lo status incompleto della versione provata: quella definitiva, disponibile a ottobre 2003, potrà solo migliorare la situazione anche sotto questo aspetto.

Link

Anteprima

Vega$: Make It Big

La ruota gira, gira, gira e gira, ipnotizzando i presenti. La pallina continua la sua corsa, seguita da decine di occhi attenti, frementi e speranzosi. Finalmente la sferetta sceglie di cadere e di arrestare la sua corsa in una posizione. "Numero 43 nero: il banco vince". Ottimo, altri tre clienti hanno lasciato molte delle loro fortune nel nostro casinò. Ah, che fantastico posto Las Vegas!

di Daniele Francioni, pubblicato il

Luci al neon, incredibili esplosioni, fontane di acqua a non finire e rumori assordanti ovunque. Las Vegas è anche questo, oltre ad essere la città americana della "perdizione" per eccellenza, forse la più reale trasposizione del Paese dei Balocchi di Collodi. Chi c'è stato, potrà sicuramente confermare l'incredibile sfarzosità nella quale il turista si trova immerso, muovendosi tra colori, suoni, luci e insegne che pubblicizzano l'ennesimo casinò o luogo di divertimento. Chi non c'è stato si sarà sicuramente già fatto un'idea di cosa offra la città più celebre del Nevada. Perdere ingenti somme di denaro è facile, ma sorge spontanea una domanda: dove vanno a finire tutti quei soldi? La risposta è ovvia: ai proprietari dei vari centri di intrattenimento sparsi per la città, siano questi casinò, negozi o alberghi. Bene, se dilapidare una fortuna come turista è abbastanza semplice in questo luogo, come sarà crearne una nei panni di un gestore di casinò? Benvenuti in Vega$: Make It Big, la riposta a questa domanda...

IL REGNO DELLO SFARZO

A pochi mesi di distanza dalla prevista pubblicazione del titolo, si è resa disponibile una versione (ancora in fase "beta") dell'ultima produzione targata Empire Interactive. Molte delle funzioni sono ancora disabilitate e non è difficile individuare bug ancora irrisolti (alcuni tra l'altro veramente spassosi), ma quanto abbiamo potuto vedere è sicuramente più che sufficiente per dare un'idea di cosa sarà presente nel gioco completo. Come quasi tutti i gestionali di ultima generazione, Vega$: Make It Big offre la possbilità di giocare sia in modalità libera - con la quale muoversi all'interno della città senza problemi di tempo, missioni o quanto altro - sia in una Campagna suddivisa in scenari, ognuno dei quali ha una serie ben precisa di obiettivi. Questi ultimi possono essere i più vari, dalla costruzione entro un certo tempo di una particolare struttura, all'intrattenimento di un elevato numero di persone.
Una volta scelto se partire da zero oppure tentare qualche scenario, la prima mossa che ogni buon imprenditore deve fare è sicuramente acquistare un lotto di terra dove poter edificare attrazioni, negozi e in generale tutto quello che può servire per fare soldi a palate. Ovviamente scegliere un lotto in mezzo al deserto non è certo la via migliore per conseguire il successo, a meno che non piacciano le sfide particolarmente ardue. Una volta messo mano su un pezzo di terra, si può finalmente gettare le fondamenta del nuovo impero della scommessa. A dire la verità, in questa fase dello sviluppo l'interfaccia di gioco che permette di interagire con il mondo non è delle migliori: sono un po' troppi i menu che bisogna visitare prima di giungere all'elemento che si è scelto di costruire, ma fortunatamente - una volta presa un po' di confidenza - non sarà difficile capire come individuare l'edificio che si vuole edificare. A proposito di edifici, questi sono ripartiti in diverse categorie: si va dai classici negozi, fino agli imponenti casinò, passando attraverso stazioni di manutenzione e alberghi. Particolare menzione va ovviamente ai casinò che, essendo l'anima del gioco, sono gestiti in maniera diversa rispetto alle altre costruzioni. Gli autori di Vega$: Make It Big hanno infatti pensato ai casinò come degli immensi capannoni decorati esternamente, ma completamente vuoti. Una volta costruitone uno, è necessario quindi "entrarvi dentro" e iniziare ad arredarlo comprando lampade, panchine e alzando o abbassando il pavimento. Sistemato l'arredo, giunge il momento di piazzare all'interno gli strumenti per cui è stato realizzato: i tavoli da gioco. Le scelte possibili sono tantissime: sono disponibili tavoli da gioco per blackjack, la roulette, tre configurazioni diverse per le slot machine, la ruota della fortuna e tanto (ma veramente tanto) altro ancora. Magari nella versione finale saranno aggiunte nuove attrazioni, ma già adesso non c'è da lamentarsi.
Ovviamente costruire un casinò non è sufficiente per fare soldi a palate e molte energie dovranno essere spese in primo luogo per mantenerlo pulito ed efficiente, in secondo luogo per guadagnare popolarità tra la gente, facendo per esempio pubblicità ai propri impianti e stando attenti a quali tipi di persone sono soliti frequentare la strutture di nostra competenza. Per questo è possibile esaminare le caratteristiche di ogni singolo frequentatore, per cercare di capirne i gusti così da soddisfare la maggioranza degli scommettitori. A tal proposito è necessario anche tener conto della bellezza stessa dell'impianto: una lastra di cemento contornata da qualche negozio non ha lo stesso fascino di pavimentazioni stravaganti con giochi di luci annessi. Per questo vi è un vero e proprio campionario di motivi da utilizzare per arredare l'asfalto, rendendo più confortevole la visita dei giocatori, senza contare poi fontane, giochi d'acqua, alberi e cespugli, cartelloni pubblicitari e via dicendo. A questo va sommato il fatto che già da subito è possibile adottare un'incredibile sequenza di stili per i nostri lotti, e non è escluso che altri vengano aggiunti prima del rilascio del gioco. Purtroppo, in questa versione beta, non è possibile cambiare una volta che si è operata una scelta: questa caratteristica è per lo meno auspicabile fin tanto che niente è stato costruito nel territorio di cui si è appena preso possesso, perché scegliere uno stile per poi scoprire che l'albergo associato è più largo del lotto non è mai una bella esperienza.

LA VISTA DI LAS VEGAS

Per visualizzare la mappa di gioco, i programmatori hanno optato per un impostazione totalmente in tre dimensioni. Sarà quindi possibile ruotare la mappa a proprio piacimento, alzare o abbassare il punto di vista così da rendersi conto di come appare il lotto agli occhi degli intrepidi giocatori pronti per essere spennati di ogni loro ricchezza. Se è vero che la qualità dei modelli dei visitatori non fa certo gridare al miracolo, bisogna comunque sottolineare che non è raro che in una sola schermata siano presenti migliaia di persone ognuna con il proprio comportamento. Non c'è quindi da stupirsi, visto anche lo status di "beta", se gli scatti si siano fatti sentire qualora si optando per una suggestiva visuale dell'orizzonte (con la quale è anche possibile vedere mezza città). Dal punto di vista prettamente visivo Vega$: Make It Big si presenta ancora leggermente grezzo, con texture a tratti ottime e a tratti da rifinire, ma il tempo per apportare gli ultimi ritocchi c'è tutto. Il gioco è atteso infatti nei negozi per la metà del mese di ottobre e solo a quel punto potremo verificare in sede di recensione se le buone premesse già mostrate in questa sede, avranno trovato il loro compimento.