Videodrome

Videodrome

Qui si parla di cinema. Ma non del multisala a Casnago sul Lambro in cui trascorrete serate consumando aperitivi, giocando col videopoker e rovesciando popcorn su chi vi siede a fianco mentre vi alzate per rispondere al telefono. O forse sì, anche di quello. In fondo nei multisala stile Burago Masnano c'è spesso una sala giochi. E noi vogliamo parlare di cinema e videogiochi. In qualsiasi modo. Anche con la recensione della sala giochi al Capezzano Center di Puriago Molteno. Ma non solo.
Rubrica

Ben X

Videogiochi al cinema: ci siamo quasi.

di Andrea Maderna, pubblicato il

Ben X è un film belga del 2007, diretto dall'esordiente Nic Balthazar e accolto con entusiasmo da più di un festival cinematografico internazionale. Racconta la storia di Ben, un adolescente affetto da Sindrome di Asperger, tormentato dal bullismo dei suoi coetanei, capace di trovare sollievo solo nella fuga dalla realtà garantita da un MMORPG (Archlord, pubblicato un paio di anni prima e trattato dalla critica più o meno come Ben viene trattato dai compagni di classe). Nel corso dei due anni successivi all'uscita in Belgio, Ben X ha piano piano conquistato i cinema di tutto il mondo, fino a raggiungere, il 4 dicembre scorso, anche quelle del sempre ultimo Bel Paese. E rimanerci molto poco, ovvio.

Nell'approcciare un film del genere, è inevitabile, l'appassionato di videogiochi e informatica in generale alza lo sguardo verso il cielo e sospira con sufficienza. Un videogiocatore che si rinchiude in se stesso e si isola dal pianeta grazie al fantastico mondo di un MMORPG? Tzè, che banale luogo comune! Ma poi, con tutti i bei titoli che ci sono in giro, proprio un gioco mediocre e d'insuccesso come Archlord, dovevano usare? Bah! E poi, insomma, massimo rispetto, per carità, ma siamo arrivati al punto di voler raccontare al mondo che per giocare a un clone di World of Warcraft devi essere affetto da qualche malattia? Allora a 'sto punto meglio quella vaccata di The Net, in cui perlomeno la nerd si manteneva in forma e salvava il mondo, o Vi@la, che era una monnezza di film, ma ci mostrava Stefania Rocca come mamma l'ha fatta. Giusto? No.

No, perché Ben X è un film valido, ben diretto, con una notevole cura per l'immagine, una potente capacità drammatica, delle belle idee, un utilizzo tutt'altro che demonizzante del videogioco. Crudo, vivido, racconta di quanto l'adolescenza, periodo crudele e spietato già di suo, possa diventare intollerabile se la natura ti dipinge un bersaglio in fronte. Cala lo spettatore nel cranio di una persona tormentata dal mondo esterno, che cerca in tutti i modi di isolarsene e sfuggirgli. Gioca con l'immaginazione di Ben, mettendo in scena fin dagli accattivanti titoli di testa continui paralleli fra videogioco e realtà, mescolando nella percezione del protagonista quello che i suoi occhi osservano e l'unico modo che la sua mente ha di relazionarvisi. Sperimenta, spinge, trascina e perfino commuove, dando l'impressione di poter raggiungere vette che, invece, rimangono solo un'illusione, infranta dal mezzo tonfo di una chiosa finale troppo accomodante, troppo spettacolarizzata, troppo ad effetto.

Ben X rimane una visione interessante, un ottimo esordio, un film che non disprezza il videogioco, forse anche perché si limita a utilizzarlo come elemento narrativo, senza renderlo unico motore delle vicende, senza spettacolarizzarlo per accalappiare boccaloni e cacciatori di streghe. Archlord è un importante, ma tutto sommato collaterale parte di un racconto incentrato su ben altro. E il discutibile atto conclusivo non può far passare in secondo piano la semplice, ma lancinante efficacia di tante trovate che arrivano prima. L'agghiacciante modo in cui Ben X riesce a far vivere allo spettatore il senso d'abbandono, d'invisibilità, di diversità che certe persone possono provare.

Ma come, esce Avatar e tu ci parli di Ben X? Eh, oh, prima del 23 all'Imax non c'era posto.


Commenti

  1. |Sole|

     
    #1
    Nuovo numero di Videodrome, la rubrica di cinema e videogiochi. Enjoy.
  2. falinovix

     
    #2
    Bella scheda, mi è venuta voglia di vederlo... è già fuori in DVD - considerata la data di pubblicazione originale e la fugace apparizione in sala?
  3. Jacky

     
    #3
    mi accodo alla richiesta di falinovix, me lo guarderei volentieri..
  4. giopep

     
    #4
    Su play.com c'è il dvd a 5,49, ma ovviamente non ha l'italiano.
    Per quanto riguarda la versione nostrana, il sito del distributore lo mette ancora fra le prossime uscite al cinema, quindi direi che c'è da aspettare un po'.
  5. Seph|rotH

     
    #5
    Pensavo parlassi di Ben 10.

    Son rimasto un po' deluso. :asd:

    Cla.
  6. giopep

     
    #6
    Seph|rotH ha scritto:
    Pensavo parlassi di Ben 10.

    Son rimasto un po' deluso. :asd:


    Ti spezzo il menisco.
  7. Stefano Castelli

     
    #7
    giopep ha scritto:
    Ti spezzo il menisco.
     Prossima puntata: Avalon?
  8. sberla

     
    #8
    Io lo vidi al Future Film Festival del 2008...mi aspettavo uno spottone del luogo comune "i videogiochi fanno male", e invece si è rivelato un film intelligente e ben girato. Per questo non avevo la minima speranza di sentirne parlare mai più, complimenti a chi è andato a ripescarlo...
  9. Seph|rotH

     
    #9
    giopep ha scritto:
    Ti spezzo il menisco.
    :*

    Cla.
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!