Videodrome

Videodrome

Qui si parla di cinema. Ma non del multisala a Casnago sul Lambro in cui trascorrete serate consumando aperitivi, giocando col videopoker e rovesciando popcorn su chi vi siede a fianco mentre vi alzate per rispondere al telefono. O forse sì, anche di quello. In fondo nei multisala stile Burago Masnano c'è spesso una sala giochi. E noi vogliamo parlare di cinema e videogiochi. In qualsiasi modo. Anche con la recensione della sala giochi al Capezzano Center di Puriago Molteno. Ma non solo.
Rubrica

Celluloide digitale

Quando il film interattivo era una questione letterale.

di Andrea Maderna, pubblicato il

I film interattivi, con personaggi e spesso anche ambienti di gioco creati digitalizzando le immagini di attori più o meno ignobili, più o meno famosi, hanno rappresentato uno fra trend più forti degli anni novanta. Con l'esplosione del formato CD-ROM, la mole di dati un tempo appannaggio solo di sparute produzioni su Laser Disc (Dragon's Lair e Space Ace in testa) diventava ora alla portata di tutti e in tanti decisero che quello spazio andava riempito non solo con colonne sonore di grande qualità, ma anche con un impatto estetico “da film”. Un impatto estetico che all'epoca lasciava di sasso, certo, ma che col tempo è invecchiato malissimo e se la gioca senza problemi con il periodo delle prime schede grafiche dedicate al 3D per il trofeo di “roba più inguardabile a distanza di anni”. All'epoca, però, era proprio un bel vedere.

Tutto ebbe inizio con questa faccia di tolla - Wing Commander Arena
Tutto ebbe inizio con questa faccia di tolla

Purtroppo, l'utilizzo di certe soluzioni visive, soprattutto quando adottato all'insegna della pigrizia, finiva spesso per imporre fastidiosi paletti alla libertà di movimento e alle potenzialità interattive, col risultato di generare un insano rapporto di amore/odio nella comunità videoludica. Più odio che amore, va detto. Odio generalizzato nei confronti di un filone che veniva incolpato di ammazzare l'interattività e la libertà di scelta in favore della spettacolarità audiovisiva. Odio che talvolta portò a critiche aprioristiche ed esagerate nei confronti anche di giochi tutt'altro che disprezzabili, quando non ottimi, messi invece nel calderone della palta insieme a tante porcherie per il solo fatto di aver scelto un taglio visivo alla moda.

I film interattivi non erano tutti così. Davvero! - Wing Commander Prophecy
I film interattivi non erano tutti così. Davvero!

In questo articolo proverò a ricordare alcuni di quei film interattivi. Non ho la pretesa di mettere in fila tutti i migliori o i più sottovalutati, così come non penso di poter stilare un elenco completo al cento per cento di qualsiasi cosa sia mai uscita. E nemmeno ho intenzione di provarci. Parlerò solo di quel che ho giocato, di quel che mi ricordo, di quel che mi sembra meritevole, di quel che vedo sugli scaffali qua a fianco nella mia stanzetta e, soprattutto, di quel che mi va. Perché la rubrica è mia e decido io. Per il resto, ci sono i commenti.


Commenti

  1. |Sole|

     
    #1
    Grandissima puntata di videodrome! È un problema se almeno quattro dei giochi citati restano ancora altissimi nella mia classifica "best evah"? Mi devo preoccupare? :)
  2. giopep

     
    #2
    No, tranquillo, si tratta solo di essere in età pensionabile.
  3. Andhaka

     
    #3
    giopepNo, tranquillo, si tratta solo di essere in età pensionabile.

    .

    Infatti con questo editoriale mi hai fatto sentire vecchio... ma vecchio... :)


    .

    Cheers
  4. giopep

     
    #4
    Andhaka.

    Infatti con questo editoriale mi hai fatto sentire vecchio... ma vecchio... :)


    Teniamoci forte per mano e affrontiamo con coraggio i pochi anni che ci restano. :toghy:
  5. Andhaka

     
    #5
    giopepTeniamoci forte per mano e affrontiamo con coraggio i pochi anni che ci restano. :toghy:

    .

    Calma e gesso. :D Non ho mai detto che ci restano pochi anni (sgrat, sgrat). :DD Ho tutta l'intenzione di vedere 3 secoli.. e per farlo, essendo nato nel 76, devo arrivare almeno al 2101 (il 2100 è ovviamente l'ultimo anno del 21simo secolo). Di conseguenza devo vivere almeno fino a 125 anni. :DD


    .

    Cheers
  6. Noy a.k.a. Manah

     
    #6
    Bell'articolo, davvero... Ok, mi iscrivo al feed di V.it, mi hai convinto ;)
    Dai, bella retrospettiva, interessante e... lo ammetto, avendo ad un certo punto abbandonato il PC per le console, alcuni titoli non li conoscevo proprio!
  7. Magallo

     
    #7
    Ohhh Chelsee,
    if I were a younger man,
    you wouldn't have any chance with her!!!



    Siamo vecchi!
  8. Magallo

     
    #8
    Ma nussuno ha colto la mia citazione?!
  9. Andhaka

     
    #9
    MagalloMa nussuno ha colto la mia citazione?!

    .

    Oh, ci ho pensato e mi pare anche familiare, ma non la inquadro proprio...


    .

    Cheers
  10. Magallo

     
    #10
    Andhaka.

    Oh, ci ho pensato e mi pare anche familiare, ma non la inquadro proprio...


    .

    Cheers

    Ups, avevo anche sbagliato a scriverla. Avevo scritto change invece che chance. Comunque e' di un gioco con Tex Murhpy.....indovina indovinello...
Continua sul forum (13)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!