Genere
Strategico
Lingua
Sottotitoli in Italiano
PEGI
16+
Prezzo
€ 34.99
Data di uscita
12/3/2010

Warhammer 40.000: Dawn of War II - Chaos Rising

Warhammer 40.000: Dawn of War II - Chaos Rising Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
THQ
Sviluppatore
Relic Entertainment
Genere
Strategico
PEGI
16+
Distributore Italiano
THQ Italia
Data di uscita
12/3/2010
Data di uscita americana
11/3/2010
Lingua
Sottotitoli in Italiano
Giocatori
6
Prezzo
€ 34.99

Lati Positivi

  • Nuova campagna per giocatore singolo
  • Personaggi, oggetti e modalità tutte nuove
  • Interessanti sviluppi narrativi

Lati Negativi

  • Poche migliorie al lato multiplayer
  • Stand-alone, ma solo per modo di dire...

Hardware

Per giocare a Warhammer 40.000: Dawn of War II - Chaos Rising è necessaio un PC con CPU 3,2 GHz, 1 GB di memoria RAM e una scheda video da 128 MB di memoria. Resta però consigliato l'utilizzo di un processore dual core, così come 2 GB di memoria di sistema a 256 MB di memoria video rendono il tutto decisamente più fluido. Il test, che non ha mostrato rallentamenti di particolare entità, è stato fatto su un PC con Core2 Quad 9550, 4 GB di RAM e scheda video Ati Radeon HD 4850. Non è richiesto Warhammer 40.000: Dawn of War II per giocare a Chaos Rising.

Multiplayer

Oltre a poter affrontare la campagna per giocatore singolo anche in modalità cooperativa, è possibile sfidare gli avversari nell'opzione Annientamento (dove è necessario distruggere tutti i nemici) e Tutti contro Tutti (nella quale conquistare precisi Punti Vittoria sulla mappa), oltretutto disponibile anche a squadre. In modalità Ultima Resistenza è ora possibile scegliere lo Stregone del Caos e il Tiranno dell'Alveare.

Link

Recensione

La riscossa del Male

L'alba della Guerra si espande sprofondando nel caos...

di Jacopo Mauri, pubblicato il

Arrivato sul mercato oltre un anno fa, Warhammer 40.000: Dawn of War II si è affermato come uno strategico solido, sia dal punto di vista del gameplay che sotto il profilo tecnico, grazie a un'impostazione di gioco arricchita di spunti GdR e una cura per il dettaglio grafico in grado di rendere giustizia agli amanti dello “zoom” estremo. Per rinverdire gli scontri sul campo di battaglia, ecco arrivare da Relic Entertainment un'espansione (ma fruibile da sola, senza la necessità di avere installato Dawn of War II) che si propone di introdurre interessanti novità, dirette in prima istanza a chi ha terminato il capitolo originale ed è ora in cerca di nuove sfide.

In medias res

Su quali siano le principali innovazioni di questa espansione si è ampiamente parlato nelle settimane precedenti all'uscita: la lungamente attesa fazione del Caos è ora finalmente giocabile e “parte integrante” della trama del gioco. Viene inoltre proposta una nuova campagna per giocatore singolo che, constando di circa venti missioni, si presenta come un tortuoso percorso (più o meno complesso in base al livello di difficoltà selezionato) dalla durata di circa dieci ore, che rappresentano dunque il totale delle missioni obbligatorie e facoltative, in cui il giocatore vede messe alla prova le proprie abilità strategiche.
Non mancano però le novità sul fronte delle partite a più giocatore dove, grazie alla modalità Victory Point, viene messa altra carne al fuoco. Senza dimenticare, poi, l'introduzione di nuovi Eroi di cui Jonah il Bibliotecario rappresenta la principale novità in forze agli Space Marine.
Il ritmo di partenza di questa espansione è decisamente elevato, e pertanto chiaramente indirizzato ai navigati giocatori del primo episodio. Non solo, infatti, è possibile importare i propri personaggi dal gioco originale (e di seguito potenziarli a dovere, visto e considerato che il livello massimo raggiungibile è stato alzato a 30), ma anche la struttura delle missioni riparte nel pieno dell'azione, concedendo ben poco spazio a chi fosse nuovo della saga e dovesse dunque apprendere i fondamentali tattici del gioco.
In ogni caso, resta inteso che l'interfaccia, collaudata e chiara nel consentire al giocatore una gestione puntuale delle truppe, riesce a sopperire a questo piccolo inconveniente, mettendo a proprio agio anche i “nuovi arrivati” nel giro di qualche partita: la struttura a schede permette infatti di passare agilmente da un Eroe all'altro, quindi di sfogliarne le abilità speciali e passare infine al loro concreto utilizzo sul campo di battaglia nel giro di pochi minuti.

Combattimenti spaziali

Come accennato, dunque, la nuova campagna di gioco parte in grande stile, offrendo missioni ricche d'azione e combattimento, e tentando anche la via della diversificazione proponendo variazioni sul tema: un aspetto, questo, quasi cruciale nell'economia di gioco, laddove molte lamentele sul capitolo originale erano relative proprio all'eccessiva linearità delle missioni proposte. Percorrendo la mappa di gioco al comando del proprio esercito capita dunque di dover affrontare sfide a tempo (sempre in grado di dare un pizzico di pepe in più al tutto), così come di dover pianificare una strategia differente a seconda che si debba conquistare un'area occupata dal nemico, distruggere una installazione avversaria oppure procedere al salvataggio di una squadra alleata.
Da questo punto di vista, il gameplay torna pressoché immutato, riproponendo la possibilità di far crescere i propri personaggi, raccogliere gli oggetti lasciati sul campo dal nemico e sbloccare nuove e potenti abilità offensive e difensive, sviluppando più in generale quel “gioco di squadra” che risulta assolutamente fondamentale per portare a termine le missioni più impegnative. In quanto ai combattimenti, questi si riconfermano molto interessanti, con scontri a fuoco lineari arricchiti però dall'intervento degli Eroi che, grazie alle loro abilità speciali, possono essere impiegati per demolire strutture nemiche in cui sono barricati soldati avversari, oppure radere al suolo rapidamente postazioni di fuoco fisse, per non dimenticare la possibilità di piombare direttamente sul nemico, o di attivare auree particolari in grado di rigenerare la salute delle forze alleate o di renderle più efficaci in combattimento.
Intatto è anche il sistema di coperture, ovviamente molto importante specialmente ai livelli di difficoltà più elevati: come sempre, muovendo le truppe sul campo di battaglia, è indicato un diverso colore per ogni area (verde, giallo o bianco) a seconda che il livello di copertura del punto di destinazione sia alto, medio o del tutto assente.
Senza dunque stravolgere nulla di quanto visto nel titolo originale, questa espansione propone interessanti novità a tutto tondo, preoccupandosi anche di lavorare dal punto di vista narrativo che, come nella migliore tradizione, non manca di ricadere sulle meccaniche di gioco.
Introdotta la nuova fazione del Caos, è anche il gameplay stesso a modificarsi di conseguenza, aprendo al giocatore nuove possibilità di scelta “morale”: decidendo se lasciarsi andare o no al potere della corruzione, ogni stratega dovrà bilanciare al meglio le proprie scelte per evitare risvolti inaspettati e poco graditi. Altra novità sicuramente notevole per chi avesse spolpato il capitolo originale.

Voto 3 stelle su 5
Voto dei lettori
Warhammer 40.000: Dawn of War II - Chaos Rising è sicuramente un'ottima espansione che, riprendendo meccaniche e storia di uno strategico altrettanto ottimo, riesce nell'intento di espanderne l'esperienza di gioco con nuove missioni, modalità e personaggi. Sul campo di battaglia si nota una rinnovata varietà nell'incedere, così come nuova linfa vitale è data dalle modalità a più giocatori che, tra esclusive e non, riescono a risultare divertenti e appassionanti. Il gioco è ovviamente consigliato a chi avesse già portato a termine il capitolo originale, il quale è invece d'obbligo per chi, abbagliato dall'espansione, volesse fare le cose per bene: pur essendo stand-alone, questa espansione dà per scontate molte cose, forse troppe, e richiede dunque il gioco originale come doverosa e completa premessa ai fatti qui narrati.

Commenti

  1. Rorrim

     
    #1
    Bellissimo gioco.

    Ho 57 ore di giocato, gran parte in modalità The Last Stand, ed è divertentissimo.
  2. jakokira

     
    #2
    CIAO O DAW OF WAR 2 NORMALE SECONDO TE DA APPASSIONATE QUALE SONO ME LO CONSIGLI? CHE RAZZE E UNITA' CI SONO NUOVE?:rotfl:
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!