Genere
Gioco di Ruolo
Lingua
Italiano (solo testi)
PEGI
ND
Prezzo
39,99 euro
Data di uscita
18/9/2014

Wasteland 2

Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Sviluppatore
inXile
Genere
Gioco di Ruolo
Data di uscita
18/9/2014
Lingua
Italiano (solo testi)
Giocatori
1
Prezzo
39,99 euro

Lati Positivi

  • Longevità elevatissima
  • Grande imprevedibilità e libertà
  • Impianto ruolistico ben strutturato
  • Un'infinità di npc con cui interagire

Lati Negativi

  • Davvero molto complesso
  • Tecnicamente deludente
  • I tanti dialoghi possono risultare difficili da digerire

Hardware

Wasteland 2 è disponibile su PC dal 18 settembre.

Multiplayer

Il titolo targato inXile non offre alcuna modalità multiplayer.

Modus Operandi

Ci siamo immersi nel mondo di Wasteland 2 grazie a un codice Steam fornitoci da Koch Media.
Recensione

Un tuffo nel passato

Il sogno di Brian Fargo diventa finalmente realtà: ritorna finalmente Wasteland!

di Davide Persiani, pubblicato il

Nel corso degli ultimi vent'anni il concetto di "gioco di ruolo" è cambiato profondamente, evolvendosi in modi insperati e soprattutto inaspettati, e proprio alla luce di tali premesse il sogno di Brian Fargo di poter, prima o poi, creare un sequel del suo storico Wasteland sembrava destinato a non realizzarsi mai. L'ascesa dei fenomeni di crowdfunding, e in particolare dell'ormai popolarissimo Kickstarter, ha tuttavia reso possibile l'impossibile: riportare in auge anche un genere dato ormai morto e sepolto come quello dei cRPG (acronimo ormai sconosciuto ai più). E così, grazie al supporto di ben 60.000 sostenitori, l'utopia di Fargo è finalmente divenuta realtà ma... ne sarà valsa davvero la pena? Ci siamo immersi nello spietato universo di Wasteland 2 per scoprirlo!

IL FASCINO DELLA VECCHIA SCUOLA

La prima cosa che salta agli occhi una volta avviato il prodotto è senza dubbio la sua particolarissima impostazione grafica e uno stile, dichiaratamente retrò, che rappresenta un vero e proprio memento volto a rievocare e al tempo stesso omaggiare l'epoca d'oro delle produzioni ruolistiche del secolo scorso. La nostalgia, sin dai primissimi minuti di gioco in cui si è chiamati alla selezione dei personaggi, regna infatti sovrana ma questo, a dispetto di ciò che si possa immaginare, rappresenta uno degli aspetti più interessanti e affascinanti dell'intera esperienza.

L'impatto visivo con la realtà di gioco non è purtroppo eccelso, ma texture poco rifinite sono state compensante da uno stile generale piuttosto azzeccato. - Wasteland 2
L'impatto visivo con la realtà di gioco non è purtroppo eccelso, ma texture poco rifinite sono state compensante da uno stile generale piuttosto azzeccato.

Wasteland 2 rappresenta infatti un pregevole tuffo in un passato ormai dimenticato ma che, come vedremo nel corso di questo articolo, ha ancora molto da dare sia in termini di emozioni che, soprattutto, in quanto a divertimento. Sin dai primissimi minuti, il titolo denota infatti tutta la sua incredibile profondità, che si riflette non solo su un impianto ruolistico così ricco da risultare a tratti destabilizzante, ma soprattutto su una progressione che brilla per imprevedibilità e dinamismo, assicurando sorprese a non finire, il tutto con lo scopo di appassionare e divertire come solo i GDR di una volta sapevano fare.

Mettendoci nei panni di quattro Ranger del Deserto che potremo noi stessi creare e personalizzare del dettaglio prima di cominciare la nostra avventura, Wasteland 2 ci proietta in un mondo tanto spietato quanto ricco di possibilità in cui nulla può essere dato per scontato e, soprattutto, in cui tutto può cambiare da un momento all'altro per le ragioni più diverse. Sebbene vi siano infatti una serie di missioni volte a dare una struttura di base all'esperienza, l'aspetto più coinvolgente è proprio la totale assenza di percorsi prestabiliti volta a concederci la massima libertà in ogni momento.

Il mondo di gioco è pieno zeppo di npc con cui interagire, molti dei quali, se trattati nella maniera adeguata, possono regalare più di qualche sorpresa.  - Wasteland 2
Il mondo di gioco è pieno zeppo di npc con cui interagire, molti dei quali, se trattati nella maniera adeguata, possono regalare più di qualche sorpresa.

La scelta iniziale della propria squadra non avrà infatti una valenza marginale come (troppo) spesso accade in molti giochi di ruolo contemporanei ma, al contrario, condizionerà profondamente la nostra esperienza, aprendoci le porte a intere missioni e sezioni narrative che, con qualche skill point speso diversamente, ci sarebbero state negate nella loro interezza. Il sistema di crescita presenta infatti una profondità incredibile che pur traducendosi in qualche problema di familiarizzazione nelle primissime fasi dell'esperienza, garantisce più stimoli di quanto fosse lecito attendersi.

È ad esempio possibile sviluppare l'abilità di parlare con gli animali, per sbloccare dialoghi altrimenti inaccessibili o rinforzare le proprie fila con qualche improbabile bestia, concentrarsi sul potenziamento delle abilità legate all'uso delle armi per fare a pezzi qualsiasi nemico, o puntare tutto sulla dialettica, per affrontare in scioltezza qualsiasi dialogo, arrivando anche al punto di condizionare il comportamento dei tantissimi npc che popolano il mondo di gioco. E questi sono solo alcuni banali esempi che testimoniano come le ventinove abilità disponibili, condizionino la storia e la sua progressiva evoluzione.

Le imboscate sono sempre all'ordine del giorno nel mondo di Wasteland 2, motivo per cui è consigliabile assicurarsi di essere sempre ben armati prima di esplorare territori sconosciuti.  - Wasteland 2
Le imboscate sono sempre all'ordine del giorno nel mondo di Wasteland 2, motivo per cui è consigliabile assicurarsi di essere sempre ben armati prima di esplorare territori sconosciuti.

Applicare uno skill point a una specifica abilità precluderà infatti la possibilità di approfondire altri talenti (utili ad altri scopi) e essere così pronti a fronteggiare specifiche situazioni, ma in questo senso la possibilità di gestire e sviluppare liberamente più personaggi, alternandone l'utilizzo in base alle necessità del momento, si dimostra quantomai gradita oltre che funzionale a una più completa fruizione dell'esperienza. Viste le innumerevoli possibilità di interazione (arricchite peraltro da un ottimo sistema di dialoghi a risposta multipla) scegliere il personaggio più adatto per relazionarsi con un qualsiasi NPC, potrebbe fare davvero la differenza, e questo com'è facile intuire non accresce solo le variabili ma anche il senso d'immersione nella realtà proposta. Insomma, per farla breve, scoprire tutto ciò che Wasteland 2 ha da offrire richiederà più di qualche playthrough.

LOTTA PER LA SOPRAVVIVENZA

Sebbene alcune abilità selezionabili permettano di risolvere molti conflitti senza dover ricorrere all'uso delle armi, Wasteland 2 dedica ampio spazio anche all'azione, proponendo un pregevole quanto complesso battle-system. Forte di una solida struttura a turni in cui ogni personaggio dispone di una quantità limitata di punti azione per muoversi, attaccare o attivare una qualsiasi abilità posseduta, il titolo propone combattimenti estremamente stimolanti che, sin dalle primissime ore, potrebbero procurare più di qualche grattacapo a chiunque non avesse particolare esperienza con questo genere di prodotti.

Assicurarsi di avere sempre acqua a sufficienza per sopravvivere a qualsiasi spostamento è fondamentale e, neanche a dirlo, c'è una specifica abilità che rende più semplice il recupero di questo prezioso liquido anche in mezzo al nulla. - Wasteland 2
Assicurarsi di avere sempre acqua a sufficienza per sopravvivere a qualsiasi spostamento è fondamentale e, neanche a dirlo, c'è una specifica abilità che rende più semplice il recupero di questo prezioso liquido anche in mezzo al nulla.

I nemici, complice una buona IA, rappresentano infatti un ostacolo tutt'altro che abbordabile a prescindere dalla loro tipologia (si passa dai classici predoni del deserto a bestie tanto orribili quanto letali) e ciò vuol dire che garantire la sopravvivenza del proprio gruppo richiederà, sempre e comunque, tanta pazienza nonché la capacità di pianificare ogni mossa con grandissima attenzione. Una volta padroneggiate le dinamiche di combattimento, Wasteland 2 si rivelerà tuttavia una fonte inesauribile di soddisfazioni e, in virtù di un immancabile sistema di loot, vi capiterà spesso di cercare voi stessi la rissa pur di avere la possibilità di mettere le mani su qualche nuova arma o, cosa ancor più importante, su risorse che possano permettervi di continuare il vostro viaggio.

Come ogni buon titolo di stampo post-apocalittico, anche Wasteland 2 esalta infatti il concetto di sopravvivenza, costringendoci sempre e comunque a un'oculata gestione delle nostre risorse (prima fra tutte l'acqua) al fine di evitare brutte sorprese nei momenti più caldi dell'avventura. La capacità di custodire gelosamente proiettili e kit medici, limitandone l'utilizzo ai momenti di reale necessità, rappresenta infatti la chiave del successo, e ciò vuol dire che chiunque dovesse avere la propensione a non ragionare prima di agire, andrà incontro a parecchie delusioni. Wasteland 2 è infatti un gioco spietato, estremamente complesso sotto molti punti di vista, e proprio alla luce di tali peculiarità gli unici in grado di apprezzarlo e goderlo, saranno coloro disposti a impegnarsi pur di comprenderlo a pieno.

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Intenso, stimolante e spietato nella sua affascinante complessità, Wasteland 2 si dimostra un titolo unico, capace di stupire e appassionare nonostante un concept chiaramente votato al passato, piuttosto che al futuro. La profondità della componente ruolistica e del sistema d'interazione è senz'altro l'aspetto più esaltante dell'esperienza, ma considerando anche la bontà del battle-system, è davvero difficile non consigliare l'acquisto del prodotto a tutti agli appassionati del genere. Chiunque non fosse fra questi si troverà forse a essere leggermente sopraffatto dalla mole di dati e informazioni disponibili sin dalle prime fasi di gioco, ma ciò non toglie che un po' di pazienza e "fiducia", se così vogliamo definirla, saranno sufficienti per andare incontro a una delle esperienze ruolistiche più belle e appaganti degli ultimi anni.

Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!