Genere
ND
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
ND

Western Front

Anteprima

Western Front

Dopo il successo ottenuto con The Operational Art of War la Talonsoft ci riprova con un Western Front desideroso di confrontarsi con la concorrenza.

di Emanuele Gesuato, pubblicato il

Tra il variegato mondo videoludico, la Talonsoft spicca per la sua particolare predisposizione alla produzione di titoli definiti come "wargame a turni". Questo particolare genere di prodotti non eccelle certo per numero di copie vendute ma per il fascino che esercita su certi giocatori dotati di enorme pazienza e capaci di attendere molte settimane per l'adempimento degli obiettivi preposti in uno scenario. La Talonsoft sembra una delle più creative: dopo il recente Eastern Front e The Operational Art of War ci propone Western Front ambientato nell'ormai obsoleta Seconda Guerra Mondiale. Contriamente al primo che si occupava particolarmente delle fasi della seconda guerra mondiale ambientate nell'Europa dell'est con un occhio di riguardo all'operazione Barbarossa, con la quale i tedeschi iniziarono a conquistare la Russia, Western Front è sceneggiato al fronte ovest di tale guerra con molti particolari riferiti all'Italia, Francia e Tunisia.

Come Eastern Front questo sequel ripropone lo stesso schema di gioco: la mappa totalmente in 3D offrirà un livello di dettaglio tale da permettere al giocatore di selezionare un uomo o un mezzo alla volta. La stessa potrà essere suddivisa nel caratteristico sistema ad esagoni (ognuno di essi corrisponde a 250 metri). Purtroppo nella nostra versione in prova era possibile usufruire soltanto di una missione, ma a quanto afferma Bob McNamara producer della Talonsoft saranno disponibili diverse caratterizzazioni del territorio con una particolare gestione dedicata al suolo marino. Infatti, come storicamente è avvenuto, grande importanza sarà data a tutte le unità anfibie; esse saranno infatti necessarie per giungere a obiettivi indispensabili per entrambe le parti, si pensi ad esempio allo sbarco in Normandia alleato.

Come ovvio, nel gioco potrete calarvi nei panni delle forze dell'asse o degli alleati. Nelle prime, e questo ci fa molto onore, le unità italiane non solo sono comprese ma svolgono un ruolo determinante in certe situazioni. Verranno resi disponibili dai 40-50 scenari e quattro diverse campagne (Tunisia, Europa dell'Ovest, Italia e Deserto del Sahara); e a queste verranno aggiunte delle missioni storiche particolari che interferiranno in diversi momenti nello svolgimento della campagna militare: l'ultima controffensiva tedesca alle Ardenne, l'operazione Market Garden con cui gli alleati hanno tentato invano di accerchiare il Reich aprendosi un varco in Olanda e lo sbarco americano in Sicilia.

A questo, per aumentare la longevità del titolo verrà resa disponibile l'ormai consueta modalità multiplayer che permetterà di confrontarsi con otto giocatori per fazione via modem, lan o internet. Con l'uscita pluri-acclamato film "Salvate il soldato Ryan" che ha riscosso molte critiche anche negli USA per la sua crudezza, Western Front troverà molti giocatori che rimasti affascinati dal film proveranno a ripetere seppur virtualmente le gesta dei protagonisti. Per tale motivo questo film farà avvicinare molti novizi a questo genere di giochi, che, anche se videogiochi fanno rivivere la storia.