Genere
MMORPG
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
2012

World of Warcraft: Mists of Pandaria

World of Warcraft: Mists of Pandaria Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Blizzard Entertainment
Sviluppatore
Blizzard Entertainment
Genere
MMORPG
Distributore Italiano
Activision Blizzard Italia
Data di uscita
2012

Link

Speciale

World of Warcraft: Mysts of Pandaria

La nuova espansione sarà un vero pandemonio!

di Tatiana Saggioro, pubblicato il

Nati come pesce d'aprile dalla mente di Samwise Didier, i Pandaren riscossero un tale successo da meritarsi un cameo nell'espansione di Warcraft III. Sebbene indicati come possibile razza giocabile per Burning Crusade, Blizzard ha sempre negato l'intenzione di introdurli in World of Warcraft... fino a qualche mese fa, quando si scoprì la registrazione del marchio "Mysts of Pandaria". Non è stato quindi così inaspettato l'annuncio giunto dal BlizzCon, quello invece che ci ha sorpreso è stato il constatare l'avanzato stadio di sviluppo, al punto che l'area iniziale era già disponibile da provare nelle postazioni presenti all'evento. Mysts of Pandaria sarà quindi la quarta espansione di World of Warcraft e apporterà al gioco numerose novità: verrà innalzato il Level Cap a 90 e per la prima volta in un'espansione verranno introdotte sia una razza nuova, i Pandaren, sia una nuova classe, il Monk. Inoltre, verranno aggiunte nuovi elementi come i PVE Scenarios, il Pet Battle System, il Dungeon Challenge Mode e torneranno anche i World Raid Boss. Non solo, attraverso la patch 5.0, verrà rivoluzionato l'intero sistema dei talenti, oltre ovviamente all'introduzione nel gioco del nuovo continente di Pandaria, con tutto il suo carico di quest, fazioni, reputazioni, dungeon e nuovi raid. Quello che gli sviluppatori si prefiggono è di combinare il nuovo gameplay con ciò che di più divertente aveva da offrire il gioco nel passato. Uno degli obbiettivi sarà quello, infatti, di offrire una maggiore varietà di contenuti per consentire non solo più scelta su come far progredire il proprio personaggio ma anche per evitare che i giocatori, una volta raggiunto il massimo livello, stazionino nella città, senza far nulla. A tal scopo verranno privilegiati contenuti più brevi, ma più numerosi, al fine di permettere ai giocatori di poter fare più cose.

LE NEBBIE DI PANDARIA

La distruzione di Theramore ad opera dell'Orda sarà l'evento che anticiperà l'arrivo della nuova espansione nonché il suo tema portante, dove il vero nemico da fronteggiare sarà questa volta la guerra stessa. Mai come ora infatti Orda e Alleanza saranno vicine alla guerra e non è un caso se, in un tale momento di tensione, le forze di Azeroth siano incappate nella pacifica e isolata Pandaria, rimasta magicamente celata sin dai tempi del “Sundering”. Forse, per cambiare il destino di Orda e Alleanza sarà necessario prima cambiare le loro anime. Pandaria offrirà cinque nuove zone da esplorare, nelle quali non si potrà utilizzare la cavalcatura volante fino al raggiungimento del livello 90, per dare un maggior senso di esplorazione. Rispetto alle precedenti espansioni, Pandaria verrà dotata di Banche e Asta, non ci saranno i Class Trainer poiché, altra novità, le abilità si apprenderanno in modo automatico salendo di livello. Visivamente, il continente risente di una forte connotazione asiatica, gli scenari mostrati sono artisticamente meravigliosi per vividezza dei colori e varietà di architetture, il tutto reso ancora più vivido non solo grazie a nuovi strumenti, che hanno consentito l'utilizzo di una maggiore varietà di texture a risoluzione più elevata, ma anche grazie ad un rinnovato sistema di gestione delle ombre.
Il tema asiatico si riflette ovviamente in ogni aspetto del gioco, non solo stilisticamente ma anche nella scelta delle musiche, nel bestiario, negli equipaggiamenti e negli ambienti, dove non si sprecano citazioni cinematografiche che vanno dalla Foresta dei pugnali volanti a Grosso guaio a Chinatown. L'area iniziale dei Pandaren, costruita sul guscio di una gigantesca tartaruga marina millenaria, sarà una zona neutrale, e solo una volta raggiunto il decimo livello il giocatore sceglierà se schierasi con l'Orda o l'Alleanza. Visivamente non vi saranno elementi che contraddistingueranno un Pandaren Orda da uno Alleanza, cosa che sicuramente - e volutamente – creerà qualche piccola confusione specie in ambito PVP. I Pandaren possono accedere alle classi di Hunter, Mage, Priest, Rogue, Shaman, Warrior e ovviamente al Monk, fra i tratti razziali vale la pena citare il Quaking Palm, colpo che premendo un punto di pressione segreto metterà a dormire l'avversario per tre secondi. Il Monk non sarà una Hero Class, quindi si dovrà iniziare da livello uno; la classe sarà – come prevedibile data l'ambientazione - molto orientata alle arti marziali e le animazioni delle mosse mostrate sono risultate molto fluide e convincenti, grazie al fatto che i Pandaren possono contare su un modello molto più complesso rispetto alle altre razze. Il Monk può accedere a tre specializzazioni: Brewmaster consentirà di ricoprire il ruolo di Tank, Mistweaver di curatore, ma con un nuovo stile di cure, mentre Windwalker di Melee DPS. Tutte le razze potranno accedere a questa classe, tranne Goblin e Worgen. Il Monk inoltre sfrutterà il Chi come nuova forma di energia per mosse speciali come il Roll ma non sarà dotato di Auto Attack.

La versione femminile dei Pandaren non è ancora stata mostrata - World of Warcraft
La versione femminile dei Pandaren non è ancora stata mostrata

IL NUOVO CONTINENTE NASCOSTO

Durante il Blizzcon inoltre è stata data una panoramica delle varie regioni che caratterizzeranno Pandaria, in particolare è stata mostrata Jade Forest, che sarà la zona di approdo di Orda e Alleanza. Qui troveremo due fazioni native: mentre l'Alleanza tenterà di stringere amicizia con gli Hozu (simili a scimmie), l'Orda cercherà di avvicinare alla sua causa i Jinyu (simili a uomini pesce), tentando per altro di scagliarli gli uni contro gli altri, sulla falsariga di Sholazar Basin a Northrend. In quest'area vi sarà il dungeon di Temple of the Jade Serpent (per giocatori di livello 85-86) infestato dagli Sha. Valley of the Four Winds (di livello 86-87), è stata introdotta dagli sviluppatori con: "Due zone al prezzo di una", per ribadirne la grandezza. È praticamente divisa in due: a nord la parte agricola mentre a sud vi è la zona di giugla costiera. Entrambe hanno in dotazione il loro carico di quest, e i giocatori potranno scegliere se fare le missioni di una o dell'altra zona: in pratica come se fossero state riunite Borean Thundra e Howling Fjord (da Wrath of the Lich King) in un'unica regione. L'espansione verrà pubblicata con sei nuovi dungeon siti in Pandaria, nonché con una rivisitazione in versione eroica di tre classici: Scholomance e Scarlet Monastery, qui diviso però in due ali: Graveyard e Cathedral da una parte, Library e Armory dalll'altra. A questi si aggiungono anche tre nuove Raid Istance, delle quali solo Mogu’Shan Palace è stata mostrato durante l'evento. Il Raid Dungueon, situato in Vale of Eternal Blossoms, presenta sei boss e condurrà i giocatori ad esplorare i segreti dell'elusivo impero Mogu.
Il nuovo strumento del Raid Finder sarà inoltre disponibile sin da subito sia per la versione eroica che normale dei raid per consentire ai giocatori senza gilde organizzate di accedere a questo tipo di contenuto.


Commenti

  1. babaz

     
    #1
    ritengo che Diablo 3 possa avere l'impatto di uno tsunami sul gaming PC... anche al punto di cannibalizzare grosse fette di giocatori proprio da WOW e - in misura minore - da Starcraft 2

    si sta delinenando come IL game del millennio
  2. AngeloT@X

     
    #2
    Con Pandaren su Wow abbiamo toccato il fondo. Ma che è Kung fu panda ?
    Caduta di stile totale.
  3. Seph|rotH

     
    #3
    I Pandaren esistono nel lore di Warcraft da ben prima che uscisse KFP.

    Capisco che in molti non lo sappiano, ma tant'è, a me non dispiacciono. E poi la nuova classe rulla.

    Cla.
  4. AngeloT@X

     
    #4
    Seph|rotHI Pandaren esistono nel lore di Warcraft da ben prima che uscisse KFP.

    Capisco che in molti non lo sappiano, ma tant'è, a me non dispiacciono. E poi la nuova classe rulla.

    Cla.

    Sarà come dici tu ma il gioco è diventato un Zoo: semplicemente ridicolo.
  5. Tifa Lockheart

     
    #5
    Angelo, le mucche in WoW van bene ma i panda no? Non c'è universo Fantasy che non abbia creature antropomorfe... e Warcraft ne è pieno. Oltretutto, a parte che esistevano già in Warcraft, anche se erano più simili ai Fulborgs, ma per la classe del Monk sono perfetti. Io vorrei i Murlock o i Naga come razza giocabile!
  6. Leshrack

     
    #6
    Più che altro, sti panda saranno giocabili sia dall'alleanza che dall'orda?
  7. Seph|rotH

     
    #7
    AngeloT@XSarà come dici tu ma il gioco è diventato un Zoo: semplicemente ridicolo.

    WoW è sempre stato uno zoo: i Tauren sono mucche, i Worgen sono lupi mannari e nel gioco ci sono un boato di razze NPC antropomorfe. Non vedo lo scandalo per i panda, non fosse uscito KFP nel frattempo nessuno ci vedrebbe nulla di strano.


    Per rispondere a Lesh, i panda sono neutrali fino a livello 10 e dopo devono decidere se schierarsi con l'Orda o con gli ally.


    Cla.
  8. Magallo

     
    #8
    E' veramente incredibile come Blizzard sforni da anni giochi unanimamente acclamati, giocati e amati da milioni di fans in tutto il globo e io, in tutta la mia vita, non abbia giocato a UNO che sia UNO dei loro giochi.
  9. Seph|rotH

     
    #9
    MagalloE' veramente incredibile come Blizzard sforni da anni giochi unanimamente acclamati, giocati e amati da milioni di fans in tutto il globo e io, in tutta la mia vita, non abbia giocato a UNO che sia UNO dei loro giochi.

    Beh, non è poi così incredibile: se non ti interessano gli rts e i mmorpg fantasy (diablo 2 è uscito talmente tanto tempo fa che lassamo perdere)... hai poco da giocare.


    Cla.
  10. AngeloT@X

     
    #10
    Tifa LockheartAngelo, le mucche in WoW van bene ma i panda no? Non c'è universo Fantasy che non abbia creature antropomorfe... e Warcraft ne è pieno. Oltretutto, a parte che esistevano già in Warcraft, anche se erano più simili ai Fulborgs, ma per la classe del Monk sono perfetti. Io vorrei i Murlock o i Naga come razza giocabile!

    No appunto.
    I Tauren, erano l'unica creatura antropomorfa.
    Poi sono arrivati i Worgen: dopo 6 anni e passa di gioco, e vabbè ...... visto che esce GW2 che ha tanti animaletti pacioccosi giocabili, dobbiamo metterci qualcosa che gli somigli: qualcosa che possa piacere un pò a tutta la famiglia . Vada per i lupi !
    Ora a un'anno di distanza, aumentiamo nuovamente la pacioccosità: "che ne dite di un bel panda" ? :X
    E se gli facessimo Fare Kung-Fù come nel film ? :X
    :X :X

    :X


    No
    No
    e no.


    Mi spiace, ma i Panda NO.
    Murlock o Naga sarebbero andati benissimo. Il monk si inseriva ugualmente, senza fare wow-fu panda.
Continua sul forum (11)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!