Genere
MMORPG
Lingua
Inglese
PEGI
12+
Prezzo
€ 39,90
Data di uscita
13/11/2008

World of Warcraft: Wrath of the Lich King

World of Warcraft: Wrath of the Lich King Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Activision Blizzard
Sviluppatore
Blizzard Entertainment
Genere
MMORPG
PEGI
12+
Distributore Italiano
Activision Blizzard Italia
Data di uscita
13/11/2008
Lingua
Inglese
Prezzo
€ 39,90

Hardware

I requisiti dovrebbero rimare quelli della precedente espansione. Inoltre, per poter giocare, sarà necessario avere installato sia World of Warcraft che The Burning Crusade.

Multiplayer

World of Warcraft: Wrath of the Lich King sarà giocabile esclusivamente online, in multiplayer pagando un'abbonamento mensile.

Link

Intervista

Occhi puntati su Wrath of the Lich King

Chiaccherando con Lead Designer e Producer di World of Warcraft...

di Tatiana Saggioro, pubblicato il

Durante il Press Tour presso Blizzard abbiamo avuto l’occasione d’intervistare i Lead Designer di World of Warcraft Jeffrey Kaplan (Tigole) e Tom Chilton, nonché il Producer J. Allen Brack con cui abbiamo approfondito alcuni aspetti della seconda espansione di World of Warcraft, Wrath of the Lich King.

IL DEATH KNIGHT

Con Tom Chilton abbiamo parlato del Death Knight, la prima classe eroica a essere introdotta nel gioco. È inevitabile domandare se non si corra il rischio di ritrovarsi migliaia di nuovi Death Knight in circolazione per il mondo di Azeroth. Secondo Chilton iniziare a livello 55 sarà un deterrente per evitare che tutti i giocatori si buttino a capofitto sulla nuova classe.

Tom Chilton: "Iniziando dal livello 55 si deve prendere una difficile decisione: riversarsi immediatamente a Northrend con il proprio personaggio dedicandosi ai nuovi contenuti o tornare indietro ai contenuti di World of Warcraft e dedicarsi al proprio Death Knight".

Di Death Knight, racconta Tom Chilton, potrà essercene solo uno per account, nascerà in una nuova area di Eastern Plaguelands e avrà quest esclusive che gli permetteranno di entrare in possesso di armature specifiche. Inoltre, sottolinea come il meccanismo su cui si basa sia una idea completamente originale.

Tom Chilton:"Questa classe è stata scelta perchè calzava perfettamente con l'ambientazione, oltretutto i giocatori hanno da sempre amato il Death Knight (già presente in Warcraft III, NDR) e questa classe copre perfettamente la necessità di avere un'altra classe tank che i giocatori ci chiedono, viste le difficoltà a formare un party".

Aggiunge J. Allen Brack: "Una delle cose che rende World of Warcraft differente dagli altri giochi è che tutte le classi hanno un loro caratteristico modo per essere giocate. I caster ovviamente hanno una meccanica simile a dozzine di altri giochi, ma la meccanica della "rage", dell'energy o il modo stesso in cui si usa il paladino sono molto peculiari. Volevamo offrire qualcosa di unico, speciale e dal sapore epico anche alla meccanica di gioco per questa classe eroica... qualcosa che le persone non avessero già provato prima."

Oltre alle rune, il Death Knight, avrà a disposizione una seconda risorsa: il Runic Power, che si accumula utilizzando le rune.

Tom Chilton: "Abbiamo un paio di queste abilità un po' bizzarre, una chiamata "Strangulate" che permetterà di ammutolire i caster impedendogli di lanciare un incantesimo e "Fortitude" che permetterà di aumentare l'armor".

Fra le abilità del Death Knight citate vi è Raise Dead, che permetterà di trasformare un'unità morta in un ghoul che combatta al suo fianco. Questa abilità dovrebbe estendersi anche ai compagni morti in battaglia, permettendo loro di tornare in vita sotto forma di ghoul. In questo caso il giocatore avrà facoltà di decidere se giocare come ghoul e utilizzarne i poteri o restare morto. Abilità questa che potrebbe essere utilizzata anche in Arena PvP.

LE CLASSI TRADIZIONALI

Per quanto riguarda invece le diverse classi del gioco, abbiamo chiesto quali saranno le novità, ma Jeffrey Kaplan non ha potuto entrare nello specifico, limitandosi ad assicurarci “roba nuova ed eccitante”.

Jeffrey Kaplan: “Ogni classe avrà nuove abilità e ovviamente altri dieci Talent Point da spendere, ma tutti i Talenti saranno riconsiderati e quelli problematici, verranno aggiustati.“ Evidenzia poi come la sua attuale preoccupazione sia capire per ogni singola classe cosa non funzioni per intervenire laddove c'è bisogno. "Per fare un esempio Rend è un'abilità che molti Warrior non usano più, quindi è qualcosa che vogliamo correggere e rendere migliore, e così sarà anche per le altre classi. Ma non ci sarà bisogno di aspettare l'uscita dell'espansione per vedere questi cambiamenti, perchè verranno applicati prima attraverso una patch."

Per sottolineare ulteriormente come gli sviluppatori si stiano sforzando per migliorare le classi del gioco, aggiunge "Oltre ad avere le differenze tra le varie classi e i vari ritocchi sulle abilità del caso, quando andiamo a introdurre 10 nuovi livelli con questi arrivano anche nuovi talenti e abilità da testare e far coesistere con quelli già esistenti. Insomma, non ci stiamo certo rendendo le cose facili... Sono curioso di sapere come andrà a finire, ma di certo è un gran lavoro".

IL PLAYER VERSUS ENVIRONMENT E I NUOVI DUNGEON

La nuova espansione conterà nuovi dungeon, abbiamo chiesto notizie riguardo a uno dei nostri preferiti: Cavern of Time e abbiamo scoperto che non è solo il nostro prediletto...

J. Allen Brack: "Amo molto il concetto di Cavern of Time perchè ci permette molta flessibilità, puoi tornare indietro nel tempo e fare qualasiasi cosa, come vedere la costruzione dello Scarlet Monastery... ci permette di fare così tante cose e tutte fantastiche".