Genere
MMORPG
Lingua
Inglese
PEGI
12+
Prezzo
€ 39,90
Data di uscita
13/11/2008

World of Warcraft: Wrath of the Lich King

World of Warcraft: Wrath of the Lich King Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Activision Blizzard
Sviluppatore
Blizzard Entertainment
Genere
MMORPG
PEGI
12+
Distributore Italiano
Activision Blizzard Italia
Data di uscita
13/11/2008
Lingua
Inglese
Prezzo
€ 39,90

Hardware

I requisiti di sistema per World of Warcraft: Wrath of the Lich King non sono stati ancora ufficializzati, ma dovrebbero rimare quelli della precedente espansione. Va però sottolineato che per poter giocare a questa espansione, sarà necessario avere installato sia World of Warcraft sia la prima espansione The Burning Crusade.

Multiplayer

World of Warcraft: Wrath of the Lich King è la seconda espansionw del celebre MMORPG targato Blizzard e la sua vocazione è assolutamente quella del multiplayer online. È necessario pagare un abbonamento mensile per giocare.

Link

Hands On

Entriamo nella "Beta" di Lich King

Abbiamo provato per voi il Death Knight...

di Tatiana Saggioro, pubblicato il

Man mano attraverso le varie missioni riceverà come ricompensa un ottimo equipaggiamento di livello superiore (blu) comprensivo di anelli e trinket, denaro, punti esperienza e i Talent Point da distribuire per specializzarsi nei tre rami di talenti che lo contraddistinguono: Blood, Ice e Unholy. Oltretutto, una delle prime missione non solo gli consegnerà la spada per combattere, ma permetterà di apprendere Runeforging, un'abilità unica del Death Knight che consente di applicare sull'arma degli incantesimi per potenziare diversi aspetti. Al momento sono disponibili sei tipologie diverse di Runeforging e non è richiesto nessun tipo di reagente, se non di usare le forge di Ebon Hold, ma essendo questa una versione "Beta" del gioco è immaginabile che le cose possano cambiare.
La particolarità del Death Knight è che le sue abilità consumano Rune, come una sorta di energia che si rigenera ogni dieci secondi. Le Rune sono di tre tipologie: Blood, Ice e Unholy, usando le abilità di una di quelle tre scuole si consumano le rispettive Rune (due per tipo). Consumando Rune inoltre si accumula Runic Power che permette di utilizzare colpi particolarmente devastanti (come Death Coil), per di più, in modo simile al Warrior con le Stance, il Death Knight possiede le "Presences" (Blood, Ice e Unholy), l'applicazione delle quali si ottengono diversi vantaggi, per esempio inizialmente si ha "Blood Presence" che permette d'incrementare il danno e rigenerare punti salute.
La meccanica del Death Knight è risultata intrigante: usare i diversi attacchi implica giostrarsi fra i diversi cooldown delle rune e alcune delle sue abilità sono formidabili, come Death Grip che permette letteralmente di afferrare un nemico distante e portarlo ai propri piedi o la possibilità di evocare Ghoul e Gargoyle, nonché far esplodere cadaveri. Oltretutto queste abilità godono di ottimi effetti visivi. Per le sue caratteristiche questa classe può ricoprire sia il ruolo di Tank che di Damage Dealer.
Quale impatto poi avrà l'arrivo di questa nuova classe nel gioco, sia a livello PvP che PvE è troppo presto per dirlo, certo è che i giocatori di World of Warcraft si troveranno a dover decidere se iniziare una nuova carriera come Death Knight ripartendo da livello 55 o iniziare una nuova avventura nel continente di Northrend. Tutto sommato visto che la serie di quest della storyline del Death Knight portano via giusto qualche giorno, vale la pena almeno provarle, perché sono effettivamente piacevoli. Ricordiamo però che sarà possibile creare un solo Death Knight per account e se nel vostro account avete già dieci personaggi, vi toccherà cancellarne uno per fare spazio al nuovo arrivato.

IL SISTEMA DEGLI ACHIEVEMENT E ALTRO...

Ovviamente la Beta è anche l'occasione per scoprire anche le altre novità che verranno introdotte con la nuova espasnione, come il sistema di "Achievement". Si tratta di oltre cinquecento obbiettivi da raggiungere nel gioco che spaziano fra i vari ambiti dal PvP al PvE, dalle esplorazioni di territori alle professioni: ce ne sono per tutti i gusti e per tutte le tipologie di giocatore, dal sopravvivere ad una caduta da elevata altezza all'aver ucciso certi Boss.
Ogni qual volta si raggiunge un obiettivo (da notare come il tutto sia anche retroattivo) si accumulano Achivement Point (AP) che permetteranno di ricevere in premio Tabard, animali da compagnia o Titoli che attesteranno quando si è stati bravi a passare ore e ore della propria vita nel mondo di Azeroth. Gli Achievement hanno per lo più una funzione puramente estetica e non hanno alcun impatto sul gioco, ma permetteranno ai giocatori di veder annunciato su schermo ogni qual volta si è raggiunto un obbiettivo e di comparare i propri risultati con quelli di altri giocatori.
Grazie poi alla patch scaricata di recente, si è anche attivata la funzione calendario che permette di vedere quando cadono gli eventi programmati mese per mese, senza dover controllare sul sito ufficiale del gioco.
Le funzioni più utili e apprezzabili sono comunque quelle che permetteranno di risparmiare spazio nelle borse e in banca. Infatti è appena stato introdotto un nuovo sistema per gestire gli animali da compagnia, i Pet dell'Hunter e le cavalcature che potranno essere appresi come una sorta di magia e venire immagazzinati in un'apposita interfaccia in modo da poterli richiamare in qualsiasi momento. In modo simile si potranno immagazzinare anche i Token che si ricevono ogni qual volta che si uccide un boss in modalità eroica oppure in raid o che si ricevono in premio facendo PvP nei Battleground e Arene.
Anche in questo caso Blizzard è venuta incontro ai giocatori che chiedevano una migliore gestione degli spazi, in virtù del fatto che con una seconda espansione alle porte e con un sistema di Achievement che punta anche sul collezionismo, diventa sempre più necessario avere spazio a disposizione.
Inoltre, se dopo tanti anni vi siete stancati dell'aspetto del vostro personaggio, potrete rinnovarne l'estetica grazie al Barbiere. Infatti, spendendo qualche gold, sarà possibile andare dal Barbiere e cambiare la propria acconciatura (ne sono state introdotte di nuove), colore di capelli o gli accessori.
La maggior parte delle novità che gli sviluppatori stanno man man introducendo nella Beta non solo puntano a migliorare la vita dei giocatori, ma anche l'aspetto del gioco stesso. Attualmente infatti è stato implementato un nuovo sistema di illuminazione e gestione delle ombre che contribuisce a migliorare il comparto visivo. Texture più definite, una nuova serie di effetti applicati sia agli ambienti sia alle abilità delle classi, insieme al nuovo sistema di luci, contribuiscono a svecchiare il gioco e si ha la sensazione che questa espansione apporterà modifiche più sostanziose al gioco rispetto alla prima rivoluzione introdotta da The Burning Crusade.
Di cose di cui parlare ce ne sarebbero ancora parecchie, ma la fare si Beta è iniziata da poco, quindi molto di quello che stiamo testato subirà modifiche prima di esser finalizzato. E poi c'è un battello per Northrend che ci sta aspettando...


Commenti

  1. Clangeddin

     
    #1
    Tifa Lockheart ha scritto:
    Grazie al Worldwide Invitational 2008 di Parigi e all'avvio nei giorni passati della fase di "Beta Testing", iniziano a definirsi sempre di più le caratteristiche della seconda espansione di World of Warcraft, intitolata World of Warcraft: Wrath of the Lich King. L'intento di Blizzard non sembra essere solo quello di aggiungere semplicemente dieci livelli e un nuovo territorio da esplorare, ma di mettere mano anche ad alcune meccaniche di gioco ...
      
    Premesso che non gioco più a WoW da un anno, ho comunque dato un'occhiata ai vari cambiamenti ecc su vari siti per quanto riguarda i nuovi contenuti del gioco.

    - I nuovi 10 livelli + cambiamento di stat, classi, talenti e mecchaniche del gear.
    A mio avviso questa è la parte che hanno azzeccato meglio, è vero non ho provato di persona come si gioca, ma vedendo tutti i cambiamenti che hanno fatto per velocizzare il passaggio di livello da 1 a 60, la rimozione dei crushing blows, il cambiamento dello spell power, strength, spirit ecc... credo che qui abbiano fatto un ottimo lavoro. Almeno per quanto riguarda i paladini, finalmente, dopo 3 anni, sono riusciti a farli diventare quello che dovevano essere sin dall'inizio. Peccato che forse non godrò mai di questi buff, dopo aver giocato con un classe che è stata mezza rovinata per un anno e appena decente per un altro anno (da TBC in poi).
    - la classe Deathknight.
    Beh, con questa classe sono riusciti ad uscire dalla "promessa" delle Hero class in un modo diverso da come le avevano originate inizialmente. Prima che WoW uscisse si era detto che le Hero class sarebbero state praticamente degli upgrade delle classi esistenti o almeno questo era quello che avevano fatto intendere. Ora, invece, il Deathknight è una classe che compete assieme alle altri classi del gioco. Tuttavia, non facciamoci illusioni, ci saranno grossi problemi con questa classe in termini di balance. Un Tank che può tankare senza scudo, evocare scheletri e ghoul che lo aiutano, può fare anche il dps e ha qualche incantesimo per auto-curarsi, il tutto senza utilizzare meccaniche di mana? Se riescono a tenerlo leggermente overpowered sarà grasso che cola... Ma d'altronde il piano può essere anche questo, se non avesse qualcosa veramente in più di tutte le altre classi, dubito che molti la utilizzerebbero, soprattutto per rifare anche dei livelli pre-TBC che oramai sono cotti e stra-cotti e credo darebbero la nausea (EPL = )a chiunque abbia almeno portato due personaggi a livello 70.
    - Nuove danze e capigliature.
    Francamente, potevano risparmiarsi di spendere risorse e tempo in cose così inutili, non credo che WoW avesse problemi di carenza in questo senso.
    - Il promesso open PvP e siege weapons.
    La Blizzard ci ha provato tante volte in passato a rendere l'open PvP "fattibile" in WoW. Non ci è mai riuscita. Non ci è riuscita nella 1.12. Non ci è riuscita con TBC. Non credo ci riuscirà nemmeno con WotLK. In tutta franchezza, questo annuncio mi pare sia soltanto un tentativo di contrastare l'imminente uscita di Warhammer Online dal punto di vista del marketing. (Conoscendo il tipo di PvP che WoW ha dato fino ad oggi, credo che qualsiasi gioco che punti al PvP come punto focale del proprio end-game possa fare meglio)
    - Gli achievements.
    Beh, questa mi sembra un po' una scopiazzata da Lord of the Rings Online, e anche in questa ottica, per fronteggiare il Tome of Knowledge di WAR, anche qui, la vedo solo come una strategia di Marketing. Dubito che diventerà parte integrante delle mecchaniche del gioco di base. Sarà soltanto un un orpello, ma niente di più.

    Per quanto rilasciato ora, non credo che WotlK sia sufficiente per richiamare chi ha abbandonato WoW per motivi di fondo. Capisco che "formula vincente non si cambia", ma dubito che questa espansione aumenterà il bacino di utenza di WoW, sarà indubbiamente utile per mantenerla sugli stessi livelli, ma oramai chiunque potesse essere interessato a WoW o ci ha già giocato e se ne è andato, oppure continua a giocarci tuttora. Ricordiamoci che WoW è pur sempre un gioco vecchio di almeno 3 anni e non credo che continuerà a rimanere in cima al trono ancora per molto. (non necessariamente per motivi di concorrenza, potrebbe anche "morire" da solo, per cause naturali di logorio nel tempo)
    Bisogna anche comunque riconoscere a WoW, che nonostante tutti i suoi difetti, è stato un "mostro sacro" nel genere, ed ha il merito (grazie a grandi e piccoli accorgimenti e ritocchi su meccaniche che già in parte erano esistenti in titoli precedenti come EQ, ecc...) di aver portare gli MMORPG da genere di nicchia ad un vasto mercato che può ambire anche ai casual gamer.
  2. Tifa Lockheart

     
    #2
    A me la parte delle quest è sempre piaciuta e, sai le chain quest del DK che le prime zone di Northredn (sono liv. 72 al momento), sono anche meglio di quel che mi attendevo...

    DK
    L'inserimento di una nuova classe è sempre un'incognita almeno al momento sli sviluppatori sono molto attenti ai feedback dei giocatori in beta e le discusisoni sulla classe che stanno avvenendo nel forum della beta si sono rivelate costruttive... e infatti è al momento la classe che sta più di tutte subendo modifiche.

    Per quel che riguarda le capigliature...
    Bè, sarà che sono femmina, sarà che sono una collezionista e quindi ora mi posso pure portare dietro i miei 60 pet da compagnia... ma a me l'idea piace, soprattutto perchè sono la prima a dire che il livello di personalizzazione dei pg di wow è proprio scarsino. Quindi ben venga qualsiasi cosa permetta di diversificarsi... certo è che se mi mettessero pure un house system, stapperei lo champagne!

    Gli Achivement non sono di certo un'idea originale, ma funzionano! E se come immagino trasformeranno Battle.net in una sorta di Steam di Valve o tipo XboX Live, avrai la possibilità di estenderli a tuoi titoli Blizzard/Activision...

    Sul Pvp... bè sono scettica anche io, soprattutto perchè ricordo l'enfasi con cui si parlava di Halaa e poi quel che si è rivelato.
    Però già un paio di cosette le hanno fatte, come modificare le arene e introdurre elementi dinamici in esse... per le siege weapon, finchè nn le provo non posso proferire verbo.
    Ho però usato i mezzi in pve - in una fase non definitiva - e son stati divertentissimi... con sta specie di carroarmato con cui attaccare la scourge guidata da KelThusan...

    Chi ha lasciato WoW, non ritorna di certo per l'espasnione, visto che se si è smesso è perchè si è trovato un titolo migliore o semplicemnte perchè si è esaurito l'entusiasmo per il gioco. Io ad esmepio non amo il pvp, ma gioco su un server pvp... e posso comprendere che chi ha giocato titoli come DAoC o Lineage, non possa trovare nulla di altrettanto interessante in WoW, visto che nasce come titolo Pve.

    In generale da un'espansione non ci si apsetta che stravolga completamente il gioco, ma vada ad aggiungere contenuti e intervenire l'addove c'è bisogno... gli stravolgimenti se mai ci saranno avverranno con un WoW2.

    Warhammer è un RvR, quindi mi aspetto che il pvp sia molto più interessante di quello di WoW e lo spero sopratutto per tutti quei giocatori che sono rimasti "orfani" di quel genere, i quali però se si aspettavano da Wow un pvp di quel genere, han sbagliato titolo sin da principio. Attualmente a livello di Pve trovo Wow ancora insuperato e il fatto che adesso tutti i contenuti siano più accessibili (raid da 10), mi sembra un'ottima scelta.

    E' però presto per parlare, ho fatto solo due livelli a Northrend e non abbiamo ancora visto come hanno intenzione di implementare il sistema che permetterà di cambiare spec...

    Appena torno dalla vacanze farò sul forum un mini resoconto sulla beta... ^^
  3. theo

     
    #3
    fondamentalmente sono d'accordo con quanto scritto sopra, tra  l'altro il Dk sembra un pò troppo potente finirà che con le prime patch post espansione lo nerfano; tuttavia, per scalzare wow ci vuole un gioco all'altezza, age of conan forse lo sta diventando, su warhammer non ci conterei dopo le ultime modifiche (cioè i tagli) apportate al gioco
  4. Clangeddin

     
    #4
    Tifa, dici che un espansione non dovrebbe stravolgere un gioco, ma, almeno dal mio punto di vista, posso dire che TBC ha profondamente cambiato la mia esperienza di gioco in WoW in meglio.
    Io avrei lasciato WoW molto prima, a Dicembre 2006, se non avessero cambiato radicalmente la visione dei contenuti di gioco. Mai avrei immaginato che un'espansione potesse radicalmente cambiare l'esperienza di gioco, durante l'Estate del 2006, avevo pensato che WoW sarebbe morto a breve, per la testardaggine con la quale si concentravano sui raid PvE da 40 e basta, non bilanciavano le classi come si deve, e avevano reso tutto un enorme lungo grind.
    Si può o non essere d'accordo con le scelte fatte, ma tantissime cose sono cambiata da prima TBC a dopo TBC:

    1) Sciamani e Paladini per tutte e due le fazioni. Il che vuol finalmente dire che le due classi non possono essere inutili in PvE (Vedere i Paladini, classe che in ogni altro gioco di ruolo mai esitito ha sempre fatto da tank, che NON possono tankare per questo motivo è un insulto. E anche gli sciamani erano piuttosto inutili nei raid.) per motivi di esclusività. Ovviamente questo è il frutto dell'aggiunta di due nuove razze.
    2) Daily Quest. Ottima idea per rendere il grind meno noioso, per combattere i venditori di gold e anche per rendere il gioco tutto sommato più longevo.
    3) Cavalcature volanti. Questo ha aggiunto una nuova dimensione di movimento nel gioco e anche qualche elemento di gameplay, come accessibilità di alcune zone e quest che si facevano sulla cavalcatura per bombardare.
    4) L'arena. Per quanto possa essere anche questo un grind, è comunque un nuovo sistema che ha dato l'opzione (a chi volesse) di portare il PvP da larga scala (BG) a piccola scala. E comunque non è minimamente comparabile al vecchio honor system in termini di tempo impiegato.
    5) Hanno ridotto le dimensioni dei PvE dungeon. Da 20 a 10. Da 40 a 25. Questo è stato un ENORME passo in avanti per rendere i raid un pochino più godibili e accessibili.
    6) Hanno introdotto gli heroic dungeon. Dando la possibilità a chiunque non riesca o non voglia fare raid, di avere comunque del PvE di una certa difficoltà (certo poi gli hanno nerfati tutti e sono diventati una cavolata, ma almeno all'inizio rappresentavano una vera sfida) su piccola scala anche in PvE. Hanno anche dato la possibilità, finalmente, di ottenere oggetti di buon valore da questo tipo di contenuti.
    7) Hanno cambiato il vecchio PvP honor system, (il più grande timesink della storia, capace di trasformare chiunque volesse diventare Grand Marshal in un essere simbiontico col suo pc), in qualcosa di più UMANO e che non richiede di passare 8 ore al giorno a fare PvP per 3 mesi di fila.
    8) E per ultimo non scordiamoci tutti i cambiamenti al gear. Dove con la stamina moltiplicata per 1,5 nel gear da 61 in poi e l'aggiunta del Resilience, il PvP ha smesso di essere una festa di "one shots" e "two shots" che rendevano il PvP di WoW pre TBC un brutto scherzo e qualcosa sul quale non andava nemmeno la pena di spendere un minuto.

    Francamente, mi pare che a livello di innovazione TBC abbia radicalmente cambiato WoW. Queste cose che ho elencato hanno avuto un enorme influenza sugli stili di gioco dei giocatori. in Wotlk non vedo nulla del genere.
    In Wotlk, tutto quello che vedo è qualche cambiamento agli stat, un aggiustamento delle classi ulteriore (comunque molto è stato fatto in TBC), una nuova classe e poi finisce li. Il resto è, appunto, un insieme di nuovi contenuti PvE. Non ho letto nemmeno nulla di PvP (come un nuovo Battleground per esempio) e pensare che possano andare avanti con l'arena system all'"infinito" non è un fantasia, ma un'ipotesi molto concreta.

    [Modificato da Clangeddin il 08/08/2008 02:41]

  5. Tifa Lockheart

     
    #5
    Lo stravolgimento cui mi riferivo era a livello di gameplay e soprattutto riferito più al versante pvp, rendendo WoW più simile ad un RvR...
    Sul lato Pve, coem hai già scritto, con TBC avevano risolto uno dei grossi problemi di WoW, quello che se non avevi una gilda per fare raid da 40, arrivati al 60 avevi smesso di giocare, vista l'assenza di alternative.
    Ma non dimenticarti che con TBC all'inzio non era tanto diverso, avevi 1 istance da 10, il resto tutte istance da 25 con attunement per passare a BT che richiedevano di uccidere Kaeltalas e Vashj o Alar...

    La situazione ad un certo punto di TBC era come quella di wow... dove le gilde piccole erano ferme a rifarsi Karazan come i criceti sulla ruota, le gilde medie sbattevano la testa contro i boss finali  di SCC e TK senza superarli e solo le gilde  "pro"  accedevano a MJ e BT. E' solo "di recente" che TBC è divenato il paradiso che disegni: le daily quest, l'abbattimento degli attunement, il nerf ai boss e l'introduzione di due nuove istance (zul prima e sunwell dopo), tutti interventi avvenuti dopo quasi un anno di vita di TBC via patch... altrimenti ti ritrovavi esattamente come prima.

    E l'intelligenza di blizzard sta appunto qui, non hanno stravolto nulla a livello di gameplay... ma sono intervenuti a migliorare il gioco offrendo molte più possibilità a tutte le svariate tipologia di giocatori, con tutti gli interventi che elenchi... ma ci sono arrivati man mano^^;

    Con wotlk le cose dovrebebro andare ancora meglio: raid da subito dispoibili sia per 10 che per 25, più contenuti pvp e pve.. daily quest anche per le singole professioni, maggior interazione con il mondo del gioco. NOn si può dire che Blizzard non cerchi di migliorare il gioco...


  6. Seph|rotH

     
    #6
    Tifa Lockheart ha scritto:
    Sul Pvp... bè sono scettica anche io, soprattutto perchè ricordo l'enfasi con cui si parlava di Halaa e poi quel che si è rivelato.
    Però già un paio di cosette le hanno fatte, come modificare le arene e introdurre elementi dinamici in esse... per le siege weapon, finchè nn le provo non posso proferire verbo.
    Ho però usato i mezzi in pve - in una fase non definitiva - e son stati divertentissimi... con sta specie di carroarmato con cui attaccare la scourge guidata da KelThusan...

    Halaa ha fallito semplicemente perchè... non ci sono reward. E' brutto a dirsi, ma è così.
    La gente, esattamente come non fa pve solo per il gusto di farlo, non fa pvp solo per il guato di farlo. Halaa e le varie torri a Hellfire, Terokkar, Zangarmarsh, cosa ti danno? Poco o nulla, completi un paio di quest e prendi un paio di oggetti che dopo un mese butterai via.
    La gente non fa pvp senza reward fiche, punto. Se in blizzard l'hanno capito, forse sta regione da assediare avrà un senso. Sennò sarà disertata e gg.

    Cla.
  7. Tifa Lockheart

     
    #7
    Quando ho intervistato Kaplan gli dissi - poco carinamente per altro - che per me Halaa rappresentava un fallimento poichè, una volta che ti prendevi la reward che ti interessava, non avevi più ragione per tornarci... ed era ovviamente d'accordo e lo sanno bene tant'è che hanno introdotto le daily sia per Halaa che per il pvp outdoor...

    In WotLK, disse, che le cose andranno diversamente (nel senso che vi daranno motivo per darvi da fare in pvp) e per altro sarà difficile disertare la regione del pvp, questo perchè fra le altre cose se vorrai farmarti gli elementali per i vari Mote e quelli con il drop rate maggiore stanno proprio lì in mezzo...
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!