Genere
Strategico
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
ND
Prezzo
65,00 Euro
Data di uscita
28/11/2003

Worms 3D

Worms 3D Aggiungi alla collezione

Datasheet

Sviluppatore
Team 17
Genere
Strategico
Distributore Italiano
Halifax
Data di uscita
28/11/2003
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
4
Prezzo
65,00 Euro

Lati Positivi

  • Immediato e umoristico
  • Fondali interamente modellabili
  • Tante armi differenti

Lati Negativi

  • Può risultare presto noioso
  • Limitato per un solo giocatore

Hardware

Per far combattere i vostri vermi avrete bisogno di una confezione originale del gioco, di una PlayStation 2 PAL e di una Memory Card con almeno 58 KB disponibili.

Multiplayer

Il gioco supporta modalità multi-giocatore per un massimo di quattro partecipanti: data la natura a turni dell'azione basterà un solo joypad, che i vari giocatori si "passeranno" turno dopo turno.

Link

Recensione

Worms 3D

I bellicosi vermi del Team 17 tornano in campo più agguerriti che mai, ansiosi di darsi battaglia. Le bombe-banana sono mature, le pecore esplosive fremono, le vecchiette sono pronte a colpire. Uno dei party-game più insensati e divertenti della storia torna sui nostri schermi e per l'occasione presenta una veste tridimensionale nuova di zecca.

di Stefano Castelli, pubblicato il

A tutte queste si affiancano, come premesso, strumenti meno "comuni" e decisamente fuori di testa, che ricoprono il ruolo di "armi speciali". Parliamo di vari modelli di pecore esplosive, mucche assassine, vecchiette imbottite di tritolo (violenza geriatrica gratuita), piccioni imbottiti di esplosivo e tanto altro ancora, per la gioia del dinamitardo che è in voi (e per l'orrore degli animalisti, che osserveranno con raccapriccio una pecorella saltellare felice per il livello e poi esplodere in mille pezzi).
Oltre agli oggetti strettamente "bellici", i vermi possono utilizzare una serie di strumenti come rampini, jetpack, protezioni e teletrasporti, che movimentano maggiormente l'azione di gioco conferendogli un'ulteriore sfoglia di strategia.
Ciascuna arma o strumento è disponibile in quantità limitata e alcune tipologie diventano utilizzabili solamente qualche round dopo l'inizio della partita stessa. Durante le battaglie si assisterà periodicamente all'arrivo di rifornimenti, sotto forma di casse che vengono paracadutate nell'area di guerra e che possono venire raccolte da chiunque sia nei paraggi (o che magari possono essere bersagliate per causare esplosioni ulteriormente letali). Sparsi per l'area di gioco si trovano anche altri due particolari tipi di oggetti: le mine, che esplodono qualche secondo dopo l'avvicinamento di uno sventurato verme, e i barili di benzina, la cui distruzione genererà una vasta fiammata nell'area circostante. La presenza di questi pericolosi oggetti permette ai giocatori più accorti (o magari particolarmente fortunati) di creare vere e proprie reazioni a catena che possono coinvolgere numerosi vermi.

PIU' POLIGONI, MENO DIVERTIMENTO

Il passaggio dalle due alle tre dimensioni non è stato particolarmente clemente con Worms 3D. Il gioco cerca di riproporre nel modo più fedele possibile quanto era presente negli episodi bidimensionali: ed è proprio questo, paradossalmente, il più grande errore commesso dagli sviluppatori. Particolari meccaniche del gioco infatti hanno subito un drastico mutamento con l'arrivo della terza dimensione, passando magari in secondo piano o assumendo un ruolo esageratamente importante. Per esempio, i vermi vengono sbalzati in aria in seguito alle esplosioni, esattamente con avveniva nei capitoli precedenti: in questo caso però l'ambiente tridimensionale risulta eccessivamente letale, considerata la conformazione "ad arcipelago" delle arene e l'enorme quantità d'acqua (che risulta così l'elemento più letale di Worms 3D). La maggior parte dei vermi finisce dunque in acqua al primo colpo ed è raro assistere a una "morte" dovuta all'esaurimento dei punti-vita.
Inoltre, è inutile mantenere una certa rigidezza "balistica" del gioco (intesa come la necessità di mirare bene i colpi contro i nemici), quando viene in gran parte sminuita dalla possibilità di mirare in prima persona. L'utilizzo di armi come il fucile a pompa o il mitra diventa così troppo immediato e provoca una morìa di vermi piuttosto irritante (considerando che un colpo di fucile può spingere il povero verme verso gli abissi oceanici...).
Considerata dunque la maggiore mortalità dei vermi e l'enorme difficoltà nel replicare le reazioni a catena tipiche di Worms World Party (per citare il miglior episodio della saga), si può comprendere come Worms 3D risulti meno divertente dei precedenti capitolo, al punto tale che dopo qualche partita l'azione tende a diventare persino noiosa.

Un ottimo lavoro è stato svolto dal Team 17 per implementare negli ambienti 3D del gioco la "distruggibilità" tipica della saga: ogni elemento delle arene, dal terreno ai numerosi oggetti di contorno, può essere distrutto dagli attacchi dei giocatori. Si verranno così a formare crepe, crateri e spaccature. Purtroppo l'importanza di tale caratteristica risulta meno marcata rispetto ai precedenti episodi e raramente si includerà nelle proprie tattiche questa peculiarità del motore grafico: più semplicemente si tenderà a mirare verso i nemici e fare fuoco, nella speranza di spedirli in acqua.
Anche le tipiche "bastardate" che si potevano pianificare in Worms World Party (come il colpire un verme per spingerlo verso una mina) vengono ben preso trascurate a causa della minore prevedibilità offerta dall'impianto tridimensionale del gioco. Insomma, ciò che funzionava benissimo con l'obsoleta struttura a due dimensioni si adatta poco ai mondi in 3D di questo capitolo: probabilmente sarebbero state necessarie meccaniche di gioco studiate appositamente. Pur rimanendo un'evoluzione poco riuscita, Worms 3D non deve però essere definito come un totale buco nell'acqua: la carica di comicità e l'immediatezza lo rendono un party game abbastanza divertente e adatto ad ogni età. Il "tocco magico" della serie, insomma, si fa ancora sentire, seppur in quantità minore, e chiunque sia in cerca di un titolo spensierato e adatto per riscaldare le fredde serate invernali in compagnia con gli amici potrebbe decidere di adottare questa masnada di violentissimi vermi.

Voto None stelle su 5
Voto dei lettori
Una trasposizione riuscita solamente in parte di un classico videogame bidimensionale. Worms 3D ha perso gran parte dell'immediatezza e del mordente dei precedenti episodi, mostrando uno schema di gioco che ha risentito davvero molto del passaggio al 3D. Divertente in multiplayer, sconsigliabile in un'ottica di giocatore solitario, Worms 3D riesce a intrattenere grazie a uno schema di gioco rapido da apprendere e a situazione divertenti, valorizzate da un motore grafico piuttosto versatile. In definitiva, un discreto party game tridimensionale, ma i fasti ed il divertimento di Worms World Party sono purtroppo lontani.