Genere
Puzzle Game
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
ND
Prezzo
31 Euro
Data di uscita
1/6/2002

Worms Blast

Worms Blast Aggiungi alla collezione

Datasheet

Sviluppatore
Team 17
Genere
Puzzle Game
Distributore Italiano
Ubisoft Italia
Data di uscita
1/6/2002
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
2
Prezzo
31 Euro

Lati Positivi

  • Immediato e coinvolgente
  • Mai scontato
  • Multiplayer congegnato in modo egregio

Lati Negativi

  • In singolo alla lunga potrebbe diventare monotono
  • Una maggiore cura per alcuni sottogiochi non avrebbe guastato
  • Intelligenza artificiale migliorabile

Hardware

Per poter giocare con Worms Blast è necessaria una PlayStation 2 PAL con almeno 829 Kb liberi sulla Memory Card. Sono inoltre supportate le funzioni analogiche e di vibrazione del pad Dual Schock 2.

Multiplayer

Ottimamente realizzato e ricco di varianti, il gioco in multiplayer è sicuramente l'aspetto maggiormente curato di Worms Blast. Sfidare gli amici in lotte al limite della correttezza e vederli affondare sotto i nostri infami colpi è qualcosa che da sola vale l'acquisto del gioco: indubbiamente un gran lavoro.

Link

Recensione

Worms Blast

Dopo averli presi a bazookate, averli fatti saltare in aria con dinamite, bombe sante, super pecore e averli turlupinati con mine nascoste, missili a ricerca automatica e vecchie signore dall'aspetto mai troppo sincero i Worms di Team 17 tornano a fare capolino nel mondo dei videogiochi facendosi fregio delle loro fide barchette. Come?! barchette??? Già proprio barchette...

di Nikola Togut, pubblicato il

Per ovviare a tutto ciò, dovremo raccogliere delle stelle che faranno abbassare a loro volta il livello dell'acqua tanto quanto esso si possa alzare per un colpo sbagliato. Nemmeno fare i furbi, scagliando un proiettile reputato inutile fuori dallo schermo, ci sarà d'aiuto dato che, nel qualcaso, frigoriferi e palle da bowling cadranno dal cielo per punire la nostra vigliaccheria. Nel complesso siamo di fronte a una vera e propria orgia di situazioni, armi e possibilità di gioco difficilmente elencabile e che solamente la pratica sul campo permetterà di scoprire ed apprezzare in toto: un vero e proprio inno alla saga più famosa di Team 17...

LA VARIETA' E' LA CHIAVE

Ovviamente un occhio di riguardo è stato riservato alle varie modalità di gioco. Iniziando una partita in singolo potremo avventurarci lungo una mappa disseminata di tappe che potremo raggiungere solamente dopo averne completata una antecedente. Ogni tappa ci proporrà due obiettivi da raggiungere i quali sono traducibili in diverse sfide contro noi stessi e il tempo: dovremo prendere a colpi di bazooka astronavi aliene, dare dimostrazione di abilità da cecchino colpendo bersagli mobili, capire al volo quale oggetto fra quelli presenti è estraneo al contesto e colpirlo, fuggire da anaconda che ci vogliono far affondare e via dicendo. Moltissimi saranno i compiti che verremo chiamati a svolgere e, nostro malgrado, saremmo costretti ad affrontarli ogni qual volta rientreremo nella mappa (rendendo il tutto alla lunga monotono): essi però svolgono un ruolo importante dato che una volta risolti sbloccheranno i numerosi sottogiochi, rendendoli disponibili nelle altre modalità di gioco a tutto vantaggio della longevità.
Nonostante il buon lavoro svolto, il perno della sfida rimane comunque ad appannaggio delle due modalità Versus disponibili, l'una contro la CPU e l'altra contro un avversario umano, ed indubbiamente è qui che Worms Blast tira fuori il meglio di sé. Risulterà impossibile non rimanere catturati dalle otto modalità di gioco proposte, tutte volte a sfruttare al meglio il gameplay, alimentandolo inoltre di succulente novità e variazioni studiate appositamente per rendere la sfida fra avversari anche più varia e, diciamolo chiaramente, cruenta. In cosa consistono questi ritocchi? Essenzialmente nell'aggiunta di sfide con obiettivi ben precisi, i quali verteranno dal collezionare il numero maggiore di stelle, al non farsi schiacciare dai blocchi a causa dell'innalzarsi della marea oppure al non farli cadere, fino al classico DeathMatch e alla gara di sopravvivenza. Qui risiede la novità principale: nello svolgersi della sfida non saremo isolati rispetto al nostro avversario ma, saltuariamente, la paratia che divide i due campi d'azione s'aprirà permettendoci di venire a contatto diretto con il nostro nemico.

APRITI CIELO: CHE LA FIERA DELLA MALIGNITA' ABBIA INIZIO

Semplicemente indescrivibile la succulenta possibilità di poter scagliarsi contro l'avversario con bazooka, o facendogli cadere i suoi blocchi in testa usando il raggio laser come una lama, scagliando missili a ricerca oppure (se non fosse abbastanza) riempiendo il suo mare di mine esplosive. Senza parlare dell'eclissi di Sole quando il buio più totale calerà sullo schermo rendendo difficile ogni mossa, ma allo stesso tempo ci darà la possibilità di sviluppare in gran segreto le nostre mosse successive. In poche parole veramente grande e soddisfacente, non fosse altro per l'incredibile numero di tattiche che potremo adottare per raggiungere la vittoria: in due giocatori l'esperienza di gioco risulta pressochè infinita, anche se ovviamente si finirà ben presto per accantonare alcune modalità di gioco per dedicarsi a quelle come il DeathMatch o La Corsa alla Marea, di gran lunga migliori delle altre sia per quanto riguarda la realizzazione che l'obiettivo da raggiungere (prendere a legnate il nostro avversario è la cosa indubbiamente più gratificante).
Dopo aver tentato di descrivere il più possibile ciò in cui ci imbatteremo, caricando l'ultima fatica del Team 17 sulla nostra fida PlayStation 2, quel che resta si può tranquillamente definire come mero aspetto secondario: niente urla e schiamazzi generali per una realizzazione tecnica che non sfrutta motori poligonali massicci, ma si affida alla classica visuale 2D con una spruzzatina di terza dimensione solamente in ciò che concerne la realizzazione dei personaggi, dei blocchi e delle armi. Quello che cattura è lo stile perfettamente in sintonia con la serie e marcatamente improntato al cartoon, con un uso/abuso di colori sgargianti e musichette scanzonate, intervallate dai gridolini di sofferenza o di vittoria dei nostri mitici eroi. Un lavoro non impegnativo, ma che riesce a farsi valere risultando assolutamente intonato e d'ambiente: l'ennesima dimostrazione del grande stile "made in Team 17".

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Immediato ma profondo, semplice ma mai banale, Worms Blast è un gioco largamente consigliato a tutti gli amanti dei PuzzleGame e non. I tocchi di classe del Team 17, ormai noti anche ai più, riescono ad affascinare e catturare con decisione e a convincere pienamente. A fare da contorno al classico punto di forza di un titolo del genere, ovvero il multiplayer, anche una approfondità modalità di gioco in singolo che ci vedrà impegnati con ben centoventi sfide differenti. Come se non bastasse questo a convincere c'è anche il prezzo, giustamente fissato (a causa si suppone dei costi di produzione relativamente bassi) sulla trentina di Euro. Divertimento a basso prezzo: più di così sinceramente non si può proprio chiedere.