Genere
Sportivo
Lingua
Sottotitoli in italiano
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
31/10/2014

WWE 2K15

WWE 2K15 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
2K Sports
Genere
Sportivo
Distributore Italiano
Cidiverte
Data di uscita
31/10/2014
Lingua
Sottotitoli in italiano

Lati Positivi

  • Grafica nel complesso buona
  • Obiettivi della modalità 2K Showcase divertenti...

Lati Negativi

  • ...ma non abbastanza da non annoiare alla lunga
  • Mancano diverse tipologie di match e l'editor per le Divas
  • Sistema di contromosse troppo punitivo

Hardware

WWE 2K15 è disponibile dal 31 ottobre su PS3, PS4, Xbox One e Xbox 360.

Multiplayer

Il titolo Yuke's può contare sulla classiche modalità multiplayer in locale per quattro giocatori o via internet fino a sei giocatori.

Modus Operandi

Abbiamo provato WWE 2K15 in versione PS4, grazie alla copia promozionale su concessione di Cidiverte.
Recensione

Nuove modalità e poco smalto

Ho una PlayStation 4 e/o una Xbox One e mi piace il wrestling: lo compro?

di Alessandro Apreda, pubblicato il

Fatti salvi i moccoli che si tirano per le contromosse, il sistema di controllo è sufficientemente snello e intuitivo, e sembra aver parzialmente messo una pezza ad alcuni problemi storici della serie: il wrestler controllato orienta in modo più naturale le proprie bellicose intenzioni verso l'avversario più vicino, quando ci sono più atleti sul ring, ad esempio, ed è apprezzabile il modo in cui, in date situazioni, le Superstar stremate si trascinano verso le corde o l'avversario al tappeto per schienarlo. D'altro canto, gli atleti mossi dalla CPU restano a volte imbambolati, con il giocatore alla propria mercé, come incapaci di infierire.

Passando alle modalità di gioco, quella principale è il 2K Showcase, che ricalca modalità simili visti negli anni precedenti: si tratta in pratica di rivivere alcuni match storici della WWE, completando nel frattempo determinati obiettivi per far sì che l'incontro ricalchi il più possibile quello vero. I match sono divisi in due filoni, incentrati rispettivamente sulla rivalità tra John Cena e CM Punk (2011-2013), e quella tra Triple H e Shawn Michaels (2002-2004).

L'orientamento dei wrestler, in caso ci siano più avversari sul ring, è migliorato - WWE 2K15
L'orientamento dei wrestler, in caso ci siano più avversari sul ring, è migliorato

Come nelle edizioni precedenti, si tratta dell'aspetto più divertente del gioco, anche e soprattutto perché i singoli obiettivi vengono svelati solo nel corso del match, e completarli tutti permette di sbloccare delle nuove Superstar, costumi o arene extra. Va però detto che le modalità storia simili viste in passato avevano temi più intriganti, come l'Attitude Era o i 30 anni della Royal Rumble: una serie di incontri (quasi) tutti incentrati sulla rivalità tra due wrestler non è invece esattamente il massimo in termini di varietà, e porta a gestire quasi sempre gli stessi atleti, anziché un ampio ventaglio di Superstar come succedeva in precedenza.

La seconda modalità è La Mia Carriera, esclusiva delle versioni PS4 e Xbox One. Come il titolo lascia intuire, è la solita modalità carriera da titolo sportivo: si crea un nuovo atleta e lo si guida fino ai vertici della federazione, dal rango di giovane promessa del roster di NXT fino al main event di Wrestlemania. Questa modalità - piuttosto fiacca e non priva di incongruenze - è soppiantata nelle versioni PS3 e X360 da Who Got NXT, il cui focus sono appunto i giovani talenti di NXT, come Bo Dallas e Adrian Neville.

Carenze nel roster? Per fortuna è possibile scaricare liberamente tutti i wrestler creati dagli altri utenti, con decine e decine di vecchie glorie della WWF anni 80 e 90. Peccato che  gli slot a disposizione siano così limitati... - WWE 2K15
Carenze nel roster? Per fortuna è possibile scaricare liberamente tutti i wrestler creati dagli altri utenti, con decine e decine di vecchie glorie della WWF anni 80 e 90. Peccato che gli slot a disposizione siano così limitati...

Quanto al comparto grafico, anche qui è un alternarsi di pregi e difetti altrettanto vistosi. La resa dei wrestler è nel complesso ottima, ma proprio per questo stupisce che alcuni elementi centrali del roster, come CM Punk (su cui è focalizzata come visto una delle due feud dello story mode 2K Showcase), siano grossomodo irriconoscibili. Terminato l'elenco di pro e contro, arriviamo alla domanda che campeggia in cima a questa pagina: ne vale la pena? Se volete a tutti i costi un gioco di wrestling per console di nuova generazione, e vi accontentate di un titolo tutt'altro che perfetto, sì. In caso contrario, WWE 2K14 per PlayStation 3 e Xbox 360 resta un gioco decisamente più completo.

Voto 3 stelle su 5
Voto dei lettori
Poche novità, non tutte riuscitissime, delle assenze di peso e alcune modalità non proprio esaltanti: l'avventura wrestlinistica di 2K su console di nuova generazione non nasce esattamente sotto una buona stella. Se desiderate necessariamente un gioco di wrestling per PlayStation 4 e Xbox One, dovrete accontentarvi di un titolo imperfetto e incompleto; in caso contrario, vale la pena probabilmente rivolgersi all'episodio precedente per old-gen.

Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!