Genere
ND
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
5/8/2007

Xbox 360 Elite

Xbox 360 Elite Aggiungi alla collezione

Datasheet

Sviluppatore
Microsoft
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
5/8/2007
Lingua
Tutto in Italiano

Lati Positivi

  • Finalmente HDMI!
  • Disco rigido più capiente
  • Molto più silenziosa
  • Non protegge tutto con HDCP

Lati Negativi

  • HDMI solo 1.2
  • "Dal vivo" è bruttina...
  • Prezzo elevato
  • Manca nella dotazione un cavo per migrare i salvataggi da un'eventuale versione PRO

Hardware

La versione Elite di Xbox 360 è disponibile al pubblico a un prezzo di 449 Euro. Nella confezione troviamo la console in versione nera con HD da 120 GB, un joypad wireless nero, un headset con filo nero, un cavo Component/Composito, un cavo HDMI, un cavo Ethernet e l'alimentatore.

Multiplayer

Nel pacchetto Elite è fornito un mese di prova gratuita per Xbox Live Gold.

Link

Recensione

Collegamento e valutazioni!

Vediamo all'opera la "nuova" console...

di Simone Soletta, pubblicato il

Xbox 360 Elite era attesa da molti giocatori, anche perché ci si aspettava che avrebbe ospitato l'esordio dei nuovi chip a 65 nm, la soluzione - si spera - capace di risolvere una volta per sempre i problemi di stabilità della console. A quanto pare, però, la seconda revisione dei chip interni della console si farà attendere ancora un poco e quindi niente di nuovo da questo punto di vista, anche se la console presenta internamente le ultime variazioni introdotte sull'hardware e gli ultimi, più efficienti dissipatori di calore.
In attesa di scoprire se la nuova versione della console si dimostrerà più efficiente delle precedenti, dobbiamo testimoniare la maggiore tranquillità operativa di Xbox 360 Elite, avvertibile fin dal primo avvio.

LA GIOIA DEL SILENZIO

La console è indubbiamente più silenziosa rispetto alle due versioni "Pro" che abbiamo utilizzato fino ad oggi: con la console posta a circa tre metri dal divano, ci accingiamo ai primi movimenti all'interno della dashboard per le configurazioni del caso e questi avvengono in sostanziale assenza di rumore, cosa a cui non eravamo più abituati visto il ronzio costante e fastidioso delle ventole della nostra versione "Pro". Durante il gioco la console torna a farsi sentire a causa del lettore DVD che, pur essendo meno "turbinante" della versione in precedenza in nostro possesso, ancora si fa sentire a causa dell'elevato regime di rotazione necessario per mantene snelli i caricamenti da disco.
La configurazione della macchina è rapida, l'introduzione della porta HDMI non comporta grandi differenze rispetto a quanto visto in precedenza, solo è presente per questa connessione la scelta dell'ampiezza della gamma RGB (normale, intermedia, espansa) fino a oggi dedicata ai soli utenti dotati di cavo VGA. Questo perché HDMI permette il collegamento anche a monitor per PC con porta DVI, e in questo caso è opportuno utilizzare la modalità "espansa" che utilizza i valori di luminosità tipici del mondo informatico rispetto ai valori "video" della modalità "normale". Inoltre, a differenza di PlayStation 3, la console non protegge con HDCP ogni segnale in uscita, ma solo la riproduzione dei dischi HD-DVD in "transito" dal lettore dedicato. Questo apre un mondo di possibilità per chi preferisse dotarsi di un economico monitor per PC dotato di ingresso DVI: l'uscita HDMI in questi casi offre una vasta gamma di opzioni di uscita, analoghe a quelle disponibili con il collegamento VGA, e non si limita ai classici 720p e 1080i/p per le risoluzioni video.
Dal punto di vista dell'audio, invece, non è cambiato molto: la versione di HDMI integrata nella console è la 1.2 e quindi non è in grado, come la più recente 1.3 adottata da PlayStation 3, di trasportare segnali audio multicanale non compressi e di adottare lo spazio colore allargato xvYCC e il "Deep Color" a 48 bit. Utilità attuale di queste caratteristiche? Nessuna nei videogiochi, sostanzialmente nessuna nemmeno nella riproduzione HD-DVD, visto che la maggior parte dei dischi è codificata Dolby Digital Plus e che la console non offre, al momento, un sistema di codifica in tempo reale da questo standard al multicanale non compresso. In futuro, chissà: certo è curioso che, dovendo ripensare le uscite video della console, Microsoft non si sia dotata dell'ultima tecnologia disponibile...

D'ACCORDO, MA LA DIFFERENZA?

Abbiamo cercato di valutare le differenze nella resa visiva dei due collegamenti utilizzando un proiettore DLP con matrice 720p e un monitor LCD. Purtroppo, non è possibile collegare contemporaneamente i cavi per effettuare verifiche "al volo", a causa del connettore Component, troppo ingombrante per consentire la presenza anche del cavo HDMI.
I vantaggi sul proiettore li abbiamo trovati soprattutto dal punto di vista cromatico. Il nostro Themescene H79, infatti, tratta in modo un po' "estremo" il segnale Component, cosa che con la console precedente ci costrinse a qualche mal di testa di troppo per trovare una taratura soddisfacente. Con HDMI abbiamo risolto la situazione in un'oretta scarsa, e l'immagine ottenuta è già più che godibile, anche se ovviamente perfettibile.
A livello di dettaglio, invece, in questa situazione le differenze sono poco visibili. Si nota una maggiore precisione nella dashboard, con scritte percettibilmente più definite, ma la natura del sistema a microspecchi DLP, non "pixel perfect" come una matrice LCD, rende già di suo le immagini leggermente più morbide, e quindi i vantaggi derivanti dal trasferimento totalmente digitale del segnale video non sono poi eclatanti. Durante i giochi e la riproduzione di film DVD e HD-DVD, poi, si fa davvero fatica a percepire un miglioramento netto della qualità visiva, anche se va detto che, come VGA, anche HDMI permette l'upscaling dei DVD standard, un bel vantaggio.
Collegata la console a un monitor LCD, le cose cambiano drasticamente. Il maggiore dettaglio e la maggiore precisione della connessione digitale emergono con prepotenza, annichilendo letteralmente l'immagine analogica già nella dashboard di sistema. Laddove il Component si apprezzano imprecisioni e un marcato "ghosting" sulle scritte, sporcate da artefatti di scalatura abbastanza evidenti, la connessione HDMI-DVI risulta invece perfetta, nonostante la necessità da parte del monitor di scalare la risoluzione in ingresso per adattarla a quella del pannello (1440*900 nel nostro caso).
La situazione si ripropone quale che sia la risoluzione di uscita della console: da 720p a 1080i, è sempre la connessione diretta in digitale a offrire la qualità migliore con uno scarto davvero apprezzabile.

AGGIORNARE MERITA DAVVERO?

Da quanto abbiamo potuto verificare in prima persona e leggendo anche le esperienze di molti utenti sui forum, dobbiamo dire che la risposta alla domanda appena posta non può che essere "dipende". Certamente chi è in possesso di un monitor LCD non potrà che avvantaggiarsi della maggiore pulizia visiva proposta dalla connessione HDMI, anche se non tutte le risoluzioni informatiche sono ancora "coperte" dallo scaler interno della console. Purtroppo non abbiamo potuto fare un confronto diretto con la connessione VGA, che offre le stesse caratteristiche di risoluzione della nuova HDMI, ma è più che lecito attendersi che il miglioramento sia comunque visibile, visto che il segnale trasportato su HDMI non deve sottostare alla doppia conversione digitale-analogico-digitale. In più, con HDMI non abbiamo riscontrato problemi di tearing, quella "spaccatura" orizzontale dell'immagine di cui VGA è affetta e che tanto infastidisce molti giocatori.
In altri casi, invece, i vantaggi sono meno evidenti, come per esempio su televisori a retroproiezione o su proiettori DLP: con i display che restituiscono un'immagine più morbida, pur potendo apprezzare la maggiore definizione delle immagini, questa non è eclatante al punto da consigliare senza dubbio alcuno l'aggiornamento alla nuova console.

Voto None stelle su 5
Voto dei lettori
Alla Games Convention di tre anni fa, un responsabile tecnico di Microsoft ci spiegò che ben pochi utenti sarebbero in grado di distinguere le differenze tra un'immagine in alta definizione veicolata via Component e HDMI. Accogliemmo tale posizione con un certo scetticismo, confermato oggi dalla prova sul campo. Certo, la percezione del maggior dettaglio dipende da caso a caso, da tecnologia a tecnologia se vogliamo, e non è detto che su tutti i display l'immagine migliori in maniera eclatante. Eppure, in ogni caso un miglioramento c'è, e allora viene da domandarsi perché una scelta tanto miope da parte di Microsoft. Evidentemente, il momento del lancio della console suggeriva di non abbracciare uno standard ancora giovane e - probabilmente - costoso da integrare, un po' come è avvenuto con HD-DVD. Alla fine, comunque, la "Scart del futuro" HDMI arriva anche su Xbox 360, sulle Elite oggi e sulle nuove versioni Go! domani. In fondo, è una buona notizia per chi la console deve ancora acquistarla, mentre per tutti gli altri si pone il dilemma: meriterà davvero?