Genere
ND
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
5/3/2007

Xbox 360 HD DVD Player

Xbox 360 HD DVD Player Aggiungi alla collezione

Datasheet

Data di uscita
5/3/2007

Lati Positivi

  • Prezzo accessibile
  • Una buona alternativa in attesa della maturazione dei lettori da tavolo
  • Facile da installare e configurare

Lati Negativi

  • Manca il supporto ai nuovi standard audio
  • Collegato a un PC richiede una configurazione "muscolosa"
  • Immagine via Component un po' troppo morbida

Hardware

Per utilizzare il lettore esterno HD DVD di Microsoft basta una console Xbox 360 a cui collegarlo. Le operazioni di installazione sono abbastanza rapide e intuitive, e in pochi minuti dall'apertura della confezione si è in grado di guardare un film in alta definizione. L'add-on di Microsoft non è interessante solo per chi possiede una console Xbox 360, ma anche per gli appassionati che utilizzano come sorgente un computer. Il lettore viene immediatamente riconosciuto sia da Windows Vista che da MacOS X 1.4.9, mentre Windows XP necessita obbligatoriamente dell'installazione di un driver che supporti UDF 2.5. La corretta configurazione del lettore, però, non implica che sia immediatamente possibile visualizzare i dischi in alta definizione: su PC è necessario acquistare a parte PowerDVD Ultra o WinDVD 8 (con le estensioni aggiuntive dedicate a BD e HD DVD), il Macintosh invece manca proprio del supporto software necessario per la riproduzione: tutto ok con un DVD Video normale, riprodotto senza problemi, ma per il supporto nativo a HD DVD e Blu-ray gli utenti della mela sembra che dovranno attendere il rilascio di Leopard, nuova versione del sistema operativo di Steve Jobs.

Link

Speciale

Un lettore per tutti

Il drive esterno di Xbox 360 alla prova del nostro Home Theater.

di Simone Soletta, pubblicato il

A differenza di quanto avvenuto con i primi Blu-ray, i dischi HD DVD oggi in commercio sono generalmente tutti di buona fattura, codificati in VC-1 con grande attenzione al dettaglio e alla compressione. L'aumento di risoluzione è in ogni caso apprezzabile, sebbene il collegamento Component tenda un poco ad ammorbidire il dettaglio "pixel perfect" che da un lettore HD ci si potrebbe attendere. L'immagine restituita è, forse anche per questo, molto naturale e cinematografica, ben poco digitale. Colpiscono in particolare la netta separazione sui due piani, capace di esaltare la tridimensionalità; il dettaglio sullo sfondo dell'inquadratura in quasi tutti i film provati; i primissimi piani dei protagonisti, davvero impressionanti. Meno evidente è lo stacco nelle scene più buie o realizzate con scelte fotografiche molto particolari; diciamo che l'alta definizione dà il meglio di sé nelle scene più chiare, nelle quali i dettagli vengono riversati sullo spettatore in maniera semplicemente sensazionale.
Insomma, anche i film di discutibile contenuto tecnico come Vizi di Famiglia di Rob Reiner (acquistato negli USA in versione "Combo", DVD su un lato e HD DVD sull'altro, indice che non ci sono al momento blocchi di area attivi) si sono dimostrati all'altezza delle aspettative; semplicemente incredibile nelle sue scene più "solari" Fast & Furious, eccellente oltre ogni aspettativa il particolarissimo Training Day di Antoine Fuqua. Delude un poco solamente DOOM, probabilmente a causa di un'immagine annegata nei toni scuri e a una taratura ancora da ritoccare.

AUDIO, MENU ED EXTRA

Dal punto di vista dell'audio, ovviamente non ci si poteva attendere da una console per videogiochi tutta la gamma di funzionalità tipiche di lettori dedicati. In particolare, l'assenza di un decoder interno per i nuovi formati di compressione e il fatto che la console sia priva di uscite analogiche e HDMI limita l'uscita al solo Dolby Digital, che però può contare su una minore compressione quando "scalata" da una traccia Dolby Digital Plus. Analizzare le differenze in questo caso non è quindi semplice, anche perché oltre alla compressione intervengono le caratteristiche audio della console, che con i film tende a restituire un suono leggermente ovattato e più "chiuso" rispetto al nostro lettore DVD di riferimento. Vedremo se le cose cambieranno con la versione Elite della console, con un HDMI teoricamente in grado di superare i limiti della connessione ottica per tutti i fortunati possessori di sintoamplificatori dotati di ingresso digitale.
Ancora poco utilizzate sono invece le caratteristiche avanzate del formato. Se i menu richiamabili al volo funzionano piuttosto bene, anche se soffrono di un feedback un po' più faticoso rispetto a quelli dei Blu-ray riprodotti con PlayStation 3, dal punto di vista degli extra solo Fast & Furious ha mostrato qualcosa di interessante tra i dischi in nostro possesso. Durante il film, infatti, è possibile attivare un interessante commento del regista Rob Cohen che, a differenza di quanto avviene nei normali DVD e sugli altri HD DVD provati, viene riprodotto anche in video con la tecnica del Picture in Picture. Un riquadro posto in basso a sinistra sullo schermo mostra non solo il regista che racconta come sono state realizzate la scena del film in fase di riproduzione e i mille aneddoti legati alla realizzazione, ma anche la stessa scena in fase di produzione, contributi video utili a comprendere al meglio come sono state realizzate le inquadrature e così via. Un buon lavoro, quindi, che ha previsto una corposa fase di produzione e montaggio: Universal in questo caso non si è limitata a "incollare" una traccia audio o audio-video, ma ha realizzato un extra vero e proprio che speriamo di ritrovare anche in altre edizioni.

UN CONFRONTO... INTERESSANTE!

Il DVD di Training Day non può mancare nella videoteca di ogni appassionato: al di là del valore innegabile della pellicola, il disco - nonostante i cinque anni circa che già si porta appresso - resta una delle più riuscite edizioni in DVD Video mai uscite sul mercato. La presenza contemporanea del DVD e del HD DVD dello stesso film ci ha suggerito un confronto diretto, e il risultato ci ha un po' sorpresi.
Inserito il DVD nel nostro lettore da tavolo (Marantz DV7600 collegato in HDMI con video scalato a 720p) e il disco HD DVD nel lettore esterno, abbiamo lanciato contemporaneamente la riproduzione e ci siamo divertiti a saltare da un ingresso all'altro per valutare le differenze tra le due sorgenti.
Quello che ci ha sorpreso non è stato tanto il maggiore dettaglio della versione HD DVD, sempre percepibile insieme a una compressione meno invasiva su talune transizioni di colore, ma quanto fosse valida l'immagine scalata dal nostro lettore DVD, capace in alcune situazioni di avvicinarsi moltissimo alla qualità proposta dal "cugino" HD DVD. Si tratta, con tutta probabilità, di un risultato figlio di un DVD Video di fattura davvero eccellente, di un lettore di gamma medio-alta (acquistato a un prezzo ben superiore all'accoppiata Xbox 360 + HD DVD Player) e del diverso tipo di collegamento.
Il Component della console, come detto in precedenza, restituisce un'immagine morbida e naturale, mentre l'HDMI del lettore tende a esaltare maggiormente il microdettaglio contribuendo alla percezione di un'immagine più definita, colmando a prima vista un gap che diversamente sarebbe più che netto. Sarà molto interessante in tal senso provare il lettore HD DVD esterno con il modello "Elite" di Xbox 360, in modo da verificare nuovamente la situazione con le due sorgenti collegate entrambe via HDMI.