Genere
ND
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
2/12/2005

Xbox 360

Xbox 360 Aggiungi alla collezione

Datasheet

Sviluppatore
Microsoft
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
2/12/2005
Lingua
Tutto in Italiano

Link

Anteprima

Arriva Xbox 360

Una console a 360 gradi, dedicata al gioco ma anche a tante altre funzionalità. Debutta così Xbox 360, la nuova macchina da gioco di Microsoft che arriverà entro fine anno sul mercato italiano. Muoviamo i primi passi di avvicinamento alla console analizzando le prime informazioni, osservando le foto e cercando di capire in che direzione si sta muovendo il marchio Xbox.

di Stefano Castelli, pubblicato il

Con la trasmissione su MTV di un mini-concerto a lei dedicato e con l'apertura del sito web dedicato è iniziato ufficialmente il cammino di Xbox 360, la nuova console di Microsoft che debutterà sul mercato entro la fine dell'anno in corso. Per la presentazione Microsoft ha pensato di fare le cose in grande coinvolgendo uno dei network più seguiti dai giovani, MTV, e inscenando un vero e proprio evento comprensivo di mini-concerto e personalità famose (come Elijah Wood, presentatore della particolare serata). A dire il vero, a parte una presentazione "fisica" della nuova macchina e qualche informazione da parte di J. Allard, Peter Moore e Robbie Back (tre delle menti principali dietro il progetto Xbox 360) l'evento mediatico di MTV è risultato avaro di notizie importanti riguardanti la nuova console e soprattutto, almeno per la messa in onda italiana, ha praticamente glissato sui giochi in lavorazione. Poco male: la grande quantità di informazioni rese note nelle ultime ventiquattro ore ci permette comunque di focalizzare un primo sguardo sulla nuova console di Microsoft.

XBOX360: ECCOLA!

Abbandonato il design massiccio e un po' sgraziato del precedente Xbox, Microsoft ha puntato su forme arrotondate, superfici luminose e ottimizzazione dello spazio. La forma di Xbox 360 è dunque frutto di un design differente, che la avvicina di più a uno stiloso cabinet di PC o a un pezzo di hi-fi cromato piuttosto che a una console da gioco. Come potete verificare dalle foto disponibili, Xbox 360 appare decisamente più compatta della console precedente (si parla di circa tre quarti dell'ingombro di Xbox). Un particolare mutuato dalla rivale PlayStation 2 è la duplice possibilità di collocamento della console, orizzontale o verticale. Del tutto inedita è invece la possibilità di rimuovere parti dello chassis e sostituirle con altre di stile differente: ulteriore conferma della svolta "stilish" che Microsoft vuole imprimere alla nascitura console.
Le specifiche tecniche prevedono un processore centrale marchiato IBM, basato su architettura PowerPC e dotato di tre distinti "core" che viaggiano a una frequenza di 3,2 GHz. Lo supportano ben 512 MB di memoria GDDR3 a 700 MHz. Sul fronte grafico troviamo un chip sviluppato da ATI, dotato di unità di shading unificate con 48 ALU assegnate dinamicamente all'elaborazione di pixel o di vertici, con velocità di clock di 500 MHz e coadiuvato da 10 MB di memoria DRAM embedded: una belva capace di generare 500 milioni di poligoni al secondo e di raggiungere un fill rate di 16 GPixel/s (con AntiAliasing 4X). Particolarmente interessanti sono le soluzioni di raffreddamento adottate, che prevedono un sistema a liquido per CPU (e presumibilmente GPU) con ventole a velocità di rotazione variabile per garantire la rumorosità più bassa a seconda delle situazioni d'utilizzo. Non si sanno ancora le uscite effettivamente a disposizione, ma è stato garantito il supporto a definizione standard e alta, ed è quindi presumibile la presenza di connessioni sia analogiche che digitali. Il media utilizzato è nuovamente un semplice DVD, evidentemente reputato sufficiente da Microsoft per le necessità videoludiche. La console verrà venduta con un hard disk da 20 GB rimuovibile e successivamente sostituibile con dischi fissi di capacità superiori. Xbox 360 presenterà piena compatibilità coi televisori ad alta definizione, pur rimanendo perfettamente utilizzabile su schermi classici.

IL CONTROLLER

Parente stretto del Pad S già disponibile per Xbox, il nuovo joypad di Xbox 360 non sembra presentare particolari stravolgimenti rispetto a ciò cui siamo abituati. Ecco nuovamente una coppia di stick analogici affiancati a una croce digitale, ecco i quattro tasti A, B, X e Y disposti a croce (mantenendo le stesse tinte dei joypad di Xbox), e infine ecco ancora i due grilletti analogici L e R. Diversa disposizione per i tasti Bianco e Nero, che ora trovano posto subito sopra i grilletti, sul dorso del joypad, un po' come avviene per le coppie di tasti dorsali dei joypad di Sony. Un elemento "pionieristico" del pad di Xbox 360 riguarda la sua natura wireless: si tratta infatti del primo joypad di serie nato senza fili, dotato di un raggio d'azione di oltre dieci metri (tecnologia a 2,4 GHz) e di un'autonomia dichiarata di circa quaranta ore. Il joypad può essere in qualsiasi momento connesso alla console tramite una porta USB per venire ricaricato.
I sei pulsanti del joypad possono riconoscere fino a 256 livelli di pressione, mentre le funzioni di feedback sono affidate a due motori interni che genereranno differenti tipologie di vibrazioni.
L'elemento sferico che notate al centro del joypad è stato battezzato Xbox Guide e serve per selezionare la frequenza del joypad (permettendo così di giocare in multiplayer senza problemi) nonché per attivare altre funzioni durante i giochi o all'interno dei menu della console.
Affiancato al controller wireless (che sembra ricoprire il ruolo di joypad di serie per la console) troviamo anche un joypad privo di funzionalità wireless e dotato di un cavo lungo circa tre metri. Immancabili su entrambi i modelli di joypad le porte per cuffie e microfono. Recenti voci di corridoio vorrebbero il joypad di Xbox completamente compatibile col nuovo sistema operativo Longhorn di Microsoft, e dunque utilizzabile anche su PC.

LA FILOSOFIA

Il 360 nel nome della nuova console è di per sé esplicativo: l'idea di Microsoft è quella di presentare l'erede di Xbox come una macchina a tutto tondo, dedicata ai videogame, ma allo stesso tempo ricca di ulteriori funzioni multimediali, come per esempio la riproduzione di file video o audio e la comunicazione online. Grazie all'hard disk interno da venti gigabyte (opzionale) la console potrà ospitare e quindi riprodurre filmati, musica e altro ancora.
Xbox Live, cavallo di battaglia della precedente console, torna in versione potenziata, differenziandosi stavolta in "Silver" (supporto gratuito al gioco online) e "Gold" (servizio a pagamento caratterizzato da numerose funzioni aggiuntive come video-chat e spazi web dedicati). Un nuovo servizio chiamato Live Marketplace servirà agli utenti per acquistare nuovo software da utilizzare su Xbox 360. Tra le periferiche annunciate segnaliamo un nuovo telecomando multimediale, una webcam ad alta definizione, memory card da 64 MB e un nuovo set di cuffie per Xbox Live. Confermata anche la commercializzazione di un set di rete wireless dedicato.
Xbox 360 vedrà la luce sul mercato americano il prossimo novembre, in concomitanza coi festeggiamenti per il Ringraziamento. Circa un mese dopo dovrebbe avvenire il lancio europeo, mentre non c'è ancora una data precisa per l'approdo in Giappone (terreno molto difficile, come testimonia il palese fallimento in esso della prima Xbox).
Rimane dunque da verificare come gli sviluppatori accoglieranno la nuova console e con quanto impegno vorranno supportarla. Molti grandi nomi sono già saliti sul carro di Xbox 360, tra cui Sega, Namco, Ubisoft, Capcom, Electronic Arts e Tecmo, cui ovviamente si affiancano importanti team interni di Microsoft Game Studios come Bungie e Rare e qualche new-entry come il neonato studio Mistwalker di Hironobu Sakaguchi. Comunque, quale migliore occasione della prossima fiera E3 2005 di Los Angeles per verificare sul serio l'impegno degli sviluppatori sulla futura console di Microsoft? Restate dunque sintonizzati sulla nostra Cover Story dedicata all'E3 2005 per nuovi imperdibili approfonidimenti sulla neonata "nuova generazione".