Genere
ND
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
2/12/2005

Xbox 360

Xbox 360 Aggiungi alla collezione

Datasheet

Sviluppatore
Microsoft
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
2/12/2005
Lingua
Tutto in Italiano

Hardware

Per sfruttare le funzionalità multimediali di base della nuova console di Microsoft serve ovviamente la console e nulla di più. Per sfruttarne al meglio le potenzialità, però, è bene collegare via rete locale la console a un computer basato su Windows XP Media Center Edition 2005. Anche con Windows XP, comunque, si possono mettere in condivisione file musicali e fotografie.

Link

Speciale

Xbox 360 e Multimedia

Parafrasando un concetto caro a uno dei maggiori provider di telefonia mobile del "bel paese", Xbox 360 è "tutto intorno a te". No, non ci stiamo riferendo alle dimensioni della console e dell'imbarazzante alimentatore, ma alle interessanti possibilità multimediali della nuova macchina da gioco di casa Microsoft!

di Simone Soletta, pubblicato il

Non è possibile, quindi, riprodurre video presenti sulla memoria di PSP, per esempio, o i filmati generati da una piccola telecamera o da una fotocamera digitale. È una limitazione, questa, che troveremo anche più avanti parlando delle possibilità offerte dalla connessione a un PC. Xbox 360 invece non mostra alcun patema nella riproduzione di fotografie, che è in grado di "pescare" con efficienza da una macchina fotografica digitale o dalla memoria di un lettore portatile (la PSP o un lettore MP3 su cui sia possibile registrare "dati") o da un CD/DVD masterizzato ad hoc. La riproduzione può avvenire "per singolo file" o attraverso uno slide-show "mobile": in questo caso, Xbox 360 mostra ogni singola immagine con dei gradevoli effetti di movimento e passa da una all'altra dopo alcuni secondi.

XBOX E IL PC: WINDOWS XP

Dopo aver gironzolato nelle opzioni disponibili in Xbox 360, è venuto il momento di collegarlo a un PC per... espandere ulteriormente i suoi orizzonti. La procedura non è particolarmente difficoltosa: innanzitutto è necessario collegarsi al sito www.xbox.com/pcsetup per scaricare il software Windows Media Connect (ammesso che non sia già stato scaricato da Windows Update). Una volta installato, Windows Media Connect è in grado di mettere in condivisione cartelle a nostra scelta tra quelle presenti sul PC e di fare in modo che un extender esterno (in questo caso Xbox 360, ovviamente) possa accedervi. Al termine dell'installazione, quindi, Windows Media Connect cercherà sulla rete (cablata o Wi-Fi) apparecchiature compatibili e, una volta trovato Xbox 360 non ci resterà che abilitarlo all'accesso alle nostre cartelle condivise. Il problema, con Windows XP, è che Xbox 360 potrà utilizzare solo e unicamente la musica e le immagini presenti sul disco rigido del computer.
Per quanto riguarda i video valgono purtroppo le stesse limitazioni già descritte in precedenza. Anche in questo caso, comunque, basterà selezionare Musica/Computer per accedere alla collezione musicale presente sul PC, lanciare la riproduzione di tracce specifiche o di interi album, fare ricerche per artista, brano o genere e organizzare playlist personalizzate aggiungendo anche il PC alle periferiche già in uso (disco rigido, lettore portatile, CD/DVD).

XBOX E IL PC: WINDOWS MEDIA CENTER EDITION 2005

Molto più interessante è l'integrazione tra Xbox 360 e un sistema basato su Windows Media Center Edition 2005. Si tratta in sostanza di una versione "particolare" di Windows XP, costruita su driver specifici e pensata per quei computer "da salotto" che da qualche anno sono presenti sul mercato. Xbox 360 non è un "Media Center" vero e proprio, ma può lavorare da "extender", ovverosia appoggiarsi a un Media Center reale e condividerne le risorse.
Per mettere in comunicazione Xbox 360 e un Media Center è necessario scaricare un aggiornamento da www.xbox.com/pcsetup e installarlo.
Durante la procedura di setup, il programma chiede un codice di controllo, che viene generato da Xbox 360 e garantisce la sicurezza nel collegamento tra le due periferiche: in sostanza, dovremo avviare "Media Center" dalla sezione Multimedia della dashboard per ottenere il codice, che poi andremo a copiare all'interno della finestra di installazione sul computer. Terminata questa operazione (e messe in condivisione le risorse presenti sul computer, operazione che può durare un bel po'...), potremo utilizzare Xbox 360 come un vero e proprio Media Center, accedere alla musica condivisa, alle immagini, ai video presenti sul disco rigido del computer, purché codificati con Windows Media Video.
E i dischi DVD in alta definizione? Anche questi sono riproducibili senza problemi, a patto di avere abbastanza spazio su disco rigido. Xbox 360, infatti, non accede direttamente al lettore DVD del computer, e quindi la riproduzione non può essere lanciata in questo modo. È invece necessario copiare il file video dal DVD al disco rigido (in una delle cartelle condivise), lanciare il file licgen.exe presente sul DVD originale per generare una licenza d'uso e poi avviare il file da Xbox 360.
Così facendo, la console riprodurrà senza alcun problema i (pochi) film presenti sul mercato in questo formato (noi abbiamo provato Open Range - Terra di Confine, il primissimo titolo uscito sul mercato grazie a Medusa, Artech Video e AF Digitale) risolvendo anche il problema relativo all'audio.
I dischi Windows Media Video HD, infatti, non hanno la classica traccia audio Dolby Digital 5.1, ma un flusso Windows Media Audio multicanale, incompatibile con la stragrande maggioranza dei sintoamplificatori in commercio. Xbox 360 riceve questa traccia attraverso il collegamento Ethernet e la "ricodifica" al volo in Dolby Digital 5.1, perfettamente digeribile a tutti i sistemi Home Theater.
AGGIORNAMENTO: Grazie al suggerimento dell'utente Cosmopavone del Forum siamo riusciti a condividere il lettore DVD del computer con Media Center e ad accedere direttamente al contenuto del disco. Operativamente non cambia molto, visto che la licenza deve comunque essere generata manualmente, e le prestazioni nei nostri test non si sono rivelate all'altezza. Il sistema Media Center era installato di fresco e perfettamente aggiornato, il traffico sulla rete cablata da 100 MB/s praticamente trascurabile, ma ciononostante la riproduzione di Open Range in HD ha mostrato molte indecisioni, grande lentezza nei cambi di traccia e una riproduzione, in sostanza, insoddisfacente. Meglio, secondo noi, copiare il file sul disco rigido, quindi.

COME VA? PIUTTOSTO BENE...

In definitiva, le caratteristiche multimediali di Xbox 360 si rivelano interessanti, in special modo se accoppiate a un PC con Windows XP Media Center Edition. In versione "solitaria", Xbox 360 non può forse rappresentare un vero e proprio centro multimediale, a causa di un disco rigido di dimensioni ridotte (20 GB non sono più un gran che, oggi, considerato che anche i lettori portatili hanno dischi da 60 GB) che deve ospitare anche corpose demo, i salvataggi dei giochi e così via. Difficilmente, quindi, copieremo tutta la nostra collezione di CD Audio sull'hard disk per poterli avere sempre sottomano.
Non ci saremmo aspettati le limitazioni sperimentate in accoppiata a Windows XP "liscio", specialmente dal punto di vista del video, almeno per quanto riguarda ovviamente i formati supportati dalla console. Molto più valida, come dicevamo, è il comportamento di Xbox 360 in accoppiata con Windows XP Media Center Edition: è in questa situazione che possiamo veramente sfruttare al meglio tutte le caratteristiche multimediali della console.
In particolare, la riproduzione di contenuti in alta definizione, ancora orfana di lettori stand-alone, è finalmente possibile senza dover piazzare un PC vicino al display HDTV o senza dover piazzare decine di metri di cavi aggiuntivi tra computer e proiettori.