Genere
ND
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
2/12/2005

Xbox 360

Xbox 360 Aggiungi alla collezione

Datasheet

Sviluppatore
Microsoft
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
2/12/2005
Lingua
Tutto in Italiano

Hardware

Il primo progetto targato Peter Jackson e Microsoft Game Studios sarà con tutta probabilità rivolto a Xbox 360 e Xbox Live.

Multiplayer

Come espresso nel commento a questa intervista è possibile che il versante online sia profondamente coinvolto in questo progetto.

Link

Intervista

Peter Jackson a X06: intervista!

Il celeberrimo regista parla dei suoi progetti nel mondo di Halo...

di La Redazione, pubblicato il

È stato uno degli annunci più sorprendenti di X06. O meglio, una delle tante sorprese che Microsoft ha serbato per il suo evento europeo. Peter Jackson, il regista premio Oscar per la trilogia de Il Signore degli Anelli e l'apprezzato autore di alcuni tra i più divertenti horror-splatter del passato è salito sul palco e ha spiegato - molto a grandi linee - i termini della sua nuova collaborazione con Microsoft Game Studios e gli obiettivi della neonata casa di produzione Wingnut Interactive. Grazie a XCN abbiamo potuto ricevere l'intervista seguente: ve la proponiamo nella speranza che possa fare un po' di luce nei misteri che avvolgono i nuovi progetti del regista neozelandese!

XCN: Quando hanno avuto inizio gli "eventi" che ti hanno portato a questo annuncio?

Peter Jackson: Il catalizzatore di tutto è stato il film su Halo: lavorando su questo adattamento ci siamo trovati a passare molto tempo in compagnia dei ragazzi di Bungie e Microsoft per discutere del film e del gioco, e ci siamo accorti che il lavoro non ci pesava, che proseguivamo nella pianificazione anche oltre l'orario stabilito cercando modi per fondere giochi e film assieme, anche al di là del progetto di Halo in sé. Quello che stavamo facendo, in realtà, era pensare al futuro dell'intrattenimento interattivo.

XCN: Qual è stato il risultato? Su cosa stai lavorando esattamente al momento?

Peter Jackson: Quello che stiamo realizzando non è un gioco e non è un film, è una combinazione di questi due media. Non sarà come interagire con un'esperienza ludica tradizionale, ma nemmeno come guardare, in modo completamente passivo, un DVD sul televisore di casa. Si tratterà di un'esperienza interattiva, quindi non si limita ai protagonisti e a una trama generale - per quanto Bungie ci stia aiutando molto in questo senso con la serie Halo - ma sarà basata sulla tecnologia che stiamo sviluppando per creare questo nuovo media.
La cosa più interessante per me è stato lavorare a stretto contatto con Microsoft Game Studios e con i ragazzi di Bungie, e cominciare a ragionare con loro a proposito del sistema tecnologico che dovremo creare per realizzare queste nuove idee.

XCN: Come si differenzierà questa nuova "cosa" da un film?

Peter Jackson: Le pellicole cinematografiche si basano su capisaldi che sono sostanzialmente... la negazione di un videogioco. Un film è basato sulla costruzione di un ritmo narrativo, su un processo di caratterizzazione e sulla creazione della tensione. È compito del cineasta controllare da vicino questi elementi in modo che il film possa dirsi riuscito. La cosa interessante è trovare il modo di realizzare un'esperienza interattiva, nella quale quindi parte del processo di controllo è delegato all'utilizzatore, continuando a sfruttare questo canovaccio.

XCN: Puoi farci un esempio pratico e concreto di cosa ci troveremo davanti?

Peter Jackson: In realtà, in questo momento preferirei non farlo! Ne abbiamo parlato a lungo e abbiamo alcune idee davvero interessanti, ma non voglio rivelare nulla fino a che non saremo pronti a pubblicare i primi contenuti. Io so come si lavora a un film, le tecniche e le strutture necessarie, e continuerò a fare film perché è una cosa che adoro. Quello che mi intriga in questo nuovo progetto è il fatto che mi offre un modo completamente nuovo e davvero unico per raccontare una storia.
Abbiamo moltissime nuove storie in mente, e questo nuovo media è probabilmente il modo migliore per raccontarle. Insomma, il nostro lavoro in questo senso non si sovrapporrà con la produzione cinematografica, quando avremo una nuova idea decideremo di realizzarla per il grande schermo o usando questo nuovo tipo di esperienza.

XCN: In sostanza, ci troveremo a decidere quali azioni i personaggi andranno a compiere?

Peter Jackson: Questa è una delle soluzioni di cui abbiamo discusso. Il trucco è lasciare al "regista" un certo livello di controllo. Non si può delegare tutto al giocatore, oppure si rischia che l'essenza che rende un film emozionante vada perduta. Quello che posso dire è che stiamo realizzando qualcosa di molto diverso dal tipo di soluzioni a cui state pensando al momento!

XCN: Il primo progetto sulla tua strada è ispirato sull'universo di Halo. Perché questa scelta?

Peter Jackson: Perché stiamo spingendoci molto avanti con questo nuovo genere di esperienza interattiva, e abbiamo pensato che sarebbe stato più semplice (e più appagante) basarci su un universo già esistente. Sono un grande fan del lavoro di Bungie, il mondo costruito attorno ad Halo è così spettacolare e ben progettato che abbiamo pensato sarebbe stato un punto di partenza perfetto. Ci tengo a chiarire, comunque, che stiamo lavorando a un nuovo modo di raccontare una storia, che però non sarà legata in nessun modo al film di Halo.

XCN: Hai fondato un nuovo team di sviluppo chiamato Wingnut Interactive. State già lavorando su qualche gioco? Quali sono le piattaforme su cui state sviluppando?

Peter Jackson: Credo sia sbagliato considerare Wingnut Interactive come un team di sviluppo tradizionale. Si tratta più di una partnership tra noi (e con "noi" intendo io, Fran Walsh e Phillipa Boyens, in sostanza il team che è alla base delle nostra produzioni cinematografiche) e Microsoft Game Studios. Non siamo al momento impegnati su giochi specifici e non siamo interessati a nessuna piattaforma in particolare. È più un laboratorio attraverso il quale stiamo esplorando la possibilità di creare un'esperienza cinematografica e interattiva sfruttando la tecnologia che Microsoft ha realizzato con Xbox 360 e Xbox Live.
Credo che saremo in grado di rendere interattiva l'esperienza cinematografica, che come dicevo è molto differente dal modo con cui si racconta una storia in un videogioco. Al momento, comunque, siamo solo io, Fran, Phillipa e Microsoft, idealmente seduti attorno a un tavolo cercando di realizzare quel che ci occorre per fare dei nostri desideri realtà.

XCN: Cosa ti ha insegnato il coinvolgimento nella realizzazione di Peter Jackson's King Kong di Ubisoft a proposito dell'industria del videogioco?

Peter Jackson: Non posso certo presentarmi come autore del gioco: ho aiutato per quanto possibile, ma durante lo sviluppo io stavo ancora lavorando al film. Alla fine, King Kong era un videogioco, e certamente non è quello il genere di cose di cui stiamo parlando adesso. Come ho già detto, si tratta di realizzare un nuovo modo per raccontare storie, e scoprire i meccanismi giusti per realizzare questo progetto sarà davvero divertente!