Genere
ND
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
ND

Xbox One

Video Articolo

Un'esplosione di giochi

Una presentazione scoppiettante per riscattare il mezzo passo falso di Xbox One.

di Marco Locatelli, pubblicato il

Il 21 maggio è stata presentata al mondo Xbox One, la console Microsoft di nuova generazione. Sul palcoscenico dell'evento, però, è stato dedicato davvero pochissimo spazio ai videogiochi e l'azienda ha impostato una conferenza maggiormente incentrata sui servizi multimediali extra-ludici, come la possibilità di seguire i programmi televisivi e partite di football americano direttamente sulla console con contenuti interattivi esclusivi, trasformando qualsiasi televisore in una vera e propria smart TV.

Kojima is back!

Con la press conference E3 Microsoft ha voluto recuperare tornando in pompa magna sui videogiochi. La conferenza si è infatti aperta sullo spettacolare trailer di Metal Gear Solid V: The Phantom Pain, il nuovo lavoro di Kojima-San, che viene quindi confermato anche su Xbox One, oltre che per PlayStation 3 e Xbox 360, dallo stesso game designer sul palco.
Il filmato in questione mostra tutta la potenza grafica del titolo sulla nuova console americana e coglie l'occasione per presentare alcune feature di gameplay. MGS V, come già detto, sarà completamente open-world e il giocatore avrà la possibilità di scegliere svariate soluzioni per compiere le sue missioni stealth. Nel corso del trailer mostrato, Snake ha guidato una jeep, un carro armato e ha persino montato a cavallo, rendendosi invisibile ai nemici anche in sella al destriero. Ovviamente a fare la parte del leone è stato il motore grafico FOX Engine, capace di portare su schermo una qualità grafica eccezionale, di gestire un credibile ciclo giorno-notte, ma anche di simulare intemperie e vari effetti atmosferici, che influiranno ovviamente sull'esperienza di gioco.

Quando si dice cominciare con il botto: la conferenza di Microsoft si apre con un video che rivela lo sviluppo di Metal Gear Solid V su Xbox One e ne mostra per la prima volta il gameplay. - Microsoft
Quando si dice cominciare con il botto: la conferenza di Microsoft si apre con un video che rivela lo sviluppo di Metal Gear Solid V su Xbox One e ne mostra per la prima volta il gameplay.

giochi, giochi e ANCORA giochi

Dopo la partenza col botto targata Kojima, Microsoft ha messo in campo una carrellata di titoli mantenendo un ritmo impressionante, chealla fiera losangelina non si vedeva da qualche anno. Per quanto riguarda le esclusive, il vero cuore della conferenza, il gigante dell'elettronica ha svelato ben 13 titoli, alcuni dei quali già conosciuti.
Ad aprire le danze è il Vice Presidente di Microsoft Studios Phil Spencer, che lancia il trailer di Ryse: Son of Rome, un action dal ritmo di gioco molto frenetico e dal taglio cinematografico, che ricorda da vicino la spettacolarità di un certo God of War. Il titolo era già stato annunciato all'E3 del 2011 come esclusiva Xbox 360, ma poi non se ne fece più nulla. A curare lo sviluppo saranno i ragazzi di Crytek, ed infatti la potenza di calcolo del loro CryEngine risulta evidentissima dal filmato mostrato. Come si evince dal nome, il gioco è ambientato in un contesto storico, precisamente ai tempi dell'antica Roma, e il giocatore vestirà i panni di un centurione romano.

Il combat system è composto di attacchi e contrattacchi piuttosto tradizionali, che si concludono con delle finisher a QTE coreografiche, anche con più avversari in contemporanea. Si sono viste anche alcune tattiche e formazioni tipicamente adottate dall'esercito romano in battaglia, come la testuggine, ed è molto probabile che il giocatore sarà in grado di ordinare ai suoi soldati di assumere determinati atteggiamenti e formazioni belliche durante gli scontri.

Ryse: Son of Rome è l'esclusiva di Crytek per Xbox One: oltre a uno splendido filmato introduttivo, la software house ha mostrato  diverse sequenze di gameplay evidenziando molti spunti interessanti. - Microsoft
Ryse: Son of Rome è l'esclusiva di Crytek per Xbox One: oltre a uno splendido filmato introduttivo, la software house ha mostrato diverse sequenze di gameplay evidenziando molti spunti interessanti.

Secondo giro, seconda esclusiva. È il turno di Killer Istinct, reboot di una saga di picchiaduro storica, nata nel lontano 1994 nelle sale giochi e portata successivamente su Super Nintendo, Nintendo 64 e Game Boy. A occuparsi dello sviluppo sarà il team storico di Rare, ma purtroppo non sono state rilasciate molte informazioni a riguardo.

Appena chiuso il sipario su Killer Istinct si riapre subitamente su Sunset Overdrive di Insomniac Games (team storicamente legato al marchio PlayStation), del quale viene mostrato un filmato CG in cel shading dove un giovane salta da un grattacielo all'altro, in stile parkour estremo, e deve affrontare dei mostri umanoidi con delle potentissime armi da fuoco. Ancora non sono chiare le meccaniche di gioco visto che non è stato mostrato nulla del gameplay, ma è stato presentato come uno shooter dinamico che cambia al variare del comportamento degli utenti.

Sul palcoscenico del Galen Center giunge un ospite decisamente inatteso: una sgargiante McLaren P1, intruso che anticipa la presentazione di Forza Motorsport 5, altra esclusiva di Xbox One. È Dan Greenwald di Turn 10 a palesarsi dopo la supercar, e spiega ai presenti che Forza Motorsport 5 godrà di una nuova intelligenza artificiale, basata sulla tecnologia Driveatar. Questa registrerà lo stile di guida di ogni singolo giocatore sul cloud. Una volta raccolti i dati, il sistema, tramite un particolare algoritmo, ricalcherà e imiterà le abilità di ogni pilota virtuale e, in sua assenza, prenderà parte a delle gare mantenendo quindi il suo stile e facendogli guadagnare punti esperienza.

Forza Motorsport 5 presenta una sgargiante McLaren P1 e la tecnologia Driveatar, che permetterà di registrare lo stile di guida sul cloud così da istruire l'IA della CPU per essere più competitiva. - Microsoft
Forza Motorsport 5 presenta una sgargiante McLaren P1 e la tecnologia Driveatar, che permetterà di registrare lo stile di guida sul cloud così da istruire l'IA della CPU per essere più competitiva.

Entra poi in scena Phil Harrison che, dopo un piccolo excursus sul supporto fra Microsoft e il mercato indie, presenta la prossima esclusiva: Minecraft, il particolare sandbox cubettoso che dovrebbe traghettare i suoi 6 milioni di utenti sulla nuova console, la quale offrirà mappe ancora più vaste e un multiplayer esageratamente massivo.

Chiusa la parentesi indie, si torna ai titoli tripla A con Quantum Brake, gioco sviluppato dai ragazzi di Remedy (Max Payne e Alan Wake) che vuole offrire un'esperienza innovativa, a metà strada fra serie televisiva e videogioco, nella quale è il giocatore a decidere come muovere le fila della narrazione e a vestire i panni del regista. Nonostante un trailer in CG e la breve spiegazione sul palco di Sam Lake, sceneggiatore di Max Payne e Alan Wake, non è ancora chiaro quale siano le reali dinamiche.

Arriva poi il turno di Project Spark, un gioco decisamente interessante, che ha portato all'interno del Galen Center una vigorosa ventata di aria fresca e di innovazione. Tramite i comandi vocali del Kinect 2.0 e tattili con Smartglass su smartphone o tablet, il giocatore sarà in grado di plasmare a suo piacimento un intero mondo di gioco: dal dare vita ad un sasso a fondare una intera cittadina. Insomma, in Project Spark sarà possibile creare da soli la propria avventura, il proprio gioco-nel-gioco e condividerlo online con gli amici. Una filosofia simile a quella adottata da Little Big Planet, ma con forma e dimensioni decisamente differenti.

Remedy Entertainment sa sempre come stupire: il nuovo video di Quantum Break mostra un concept di gioco semplicemente fantastico con un comparto narrativo unico. - Microsoft
Remedy Entertainment sa sempre come stupire: il nuovo video di Quantum Break mostra un concept di gioco semplicemente fantastico con un comparto narrativo unico.

Il palco si anima particolarmente all'arrivo di due pesi massimi. Prima è la volta di Dead Rising 3, esclusiva Xbox One, zombie game open-world che punta sempre sul crafting per eliminare le nutritissime orde di non morti. Il trailer ha messo in mostra alcuni spezzoni di gameplay dove il giocatore si spostato con un'automobile e ha sfruttato i comandi tattili via Smartglass per alcuni devastanti attacchi aerei. Secondo tripla A confermata sulla nuova console (ma non esclusiva) è The Witcher 3: Wild Hunt, il gioco di ruolo sviluppato dai ragazzi di CD Projekt Red, che in questa terza iterazione diventa free-roaming. La versione Xbox One godrà di alcune feature esclusive, come i comandi vocali con Kinect per cambiare armi o lanciare magie e l'interfaccia adattata per le funzioni Smartglass.

Una generosa parentesi è stata dedicata anche a Battlefield 4, il cui DLC Second Assalut avrà l'esclusiva temporale su Xbox One. Dopo un piccolo inconveniente di natura tecnica, sul palco viene proiettato il video gameplay che mostra tutta la qualità visiva del nuovo pargolo Electronic Arts, durante una schermaglia marittima decisamente spettacolare ed esagerata, dove la distruttibilità degli elementi la fa da padrone.

Altre esclusive minori sono Crimson Dragon, uno sparatutto con i draghi il cui funzionamento è basato sul Kinect, Below, un'avventura esplorativa bidimensionale con visuale laterale e a volo d'uccello e D4, crime-game realizzato dai creatori di Deadly Premonition. Di questi titoli, oltre ad un trailer piuttosto scarno e poco indicativo, non è stato rivelato ancora nulla di rilevante.

Un'altra esclusiva per Xbox One: si tratta di Dead Rising 3, terzo capitolo della saga survival in un vastissimo open-world, che ha mostrato nuove caratteristiche e spezzoni di gameplay. - Microsoft
Un'altra esclusiva per Xbox One: si tratta di Dead Rising 3, terzo capitolo della saga survival in un vastissimo open-world, che ha mostrato nuove caratteristiche e spezzoni di gameplay.

La conferenza chiude infine con il proverbiale botto, anzi, due. Il primo è un nuovo titolo della serie Halo che girerà a 60 frame per secondo e sarà sviluppato dai ragazzi di 343 Industries, ma di cui è stato mostrato solo un evocativo ed affascinante trailer in computer grafica. Il secondo è Titanfall, uno sparatutto fantascientifico solo multiplayer, dove il giocatore può prende parte alle battaglie imbracciando tradizionali fucili come un soldato d'elite oppure dall'interno di agilissimi mech. Il gioco uscirà su Xbox One, Xbox 360 e PC la primavera del 2014.

Dal palco giunge anche la notizia tanto attesa: Xbox One raggiungerà gli scaffali dei negozi nel mese di novembre, a un prezzo di 499 dollari. Il cambio euro-dollaro è stato, come era prevedibile, di 1:1 e dunque di 499 euro, un prezzo che penalizza particolarmente gli acquirenti europei con un esborso di circa 120 euro superiore rispetto ai colleghi d'oltreoceano.

Infine, l'annuncio più atteso: Xbox One sarà disponibile da novembre al prezzo di 499 dollari. Come di consueto, il cambio non favorirà gli europei che dovranno sborsare 499 euro, quasi 120 euro in più degli americani. - Microsoft
Infine, l'annuncio più atteso: Xbox One sarà disponibile da novembre al prezzo di 499 dollari. Come di consueto, il cambio non favorirà gli europei che dovranno sborsare 499 euro, quasi 120 euro in più degli americani.

Qualche sprazzo di vecchia generazione

Prima di presentare tutto quel ben di dio, la conferenza Microsoft si è aperta con alcune notizie interessanti relative alla precedente generazione, come se si volesse fare una sorta di “passaggio di consegne”. Prima di tutto l'annuncio di una nuova versione di Xbox 360, più leggera e più piccola, simile a livello di design alla nuova One e disponibile negli Stati Uniti da subito.
Poi si è passati ai giochi, con la presentazione di tre nuovi titoli: World of Tanks: Xbox 360 Edition, pensato per la vecchia console Microsoft e disponibile in modalità free-to-play per tutti gli utenti Gold; Max: The Curse of Brotherhood, un platform a due dimensioni dal ritmo frenetico e, infine, Dark Souls II.

L'importanza di SmartGlass

A metà conferenza è stato dedicato un po' di spazio alla tecnologia Smartglass, grazie alla quale sarà possibile intergaire con Xbox One con tablet e smartphone per giocare, ma anche visionare in tempo reale i risultati e gli achievement. Un ruolo importante sarà ricoperto anche dalla possibilità di registrare, editare e condividere filmati e clip delle proprie partite grazie al software Upload Studio. È stata inoltre annunciata l'integrazione con la piattaforma di broadcast Twitch, che permetterà ai giocatore di trasmettere online le proprie partite, con tanto di spazio per i commenti, numero di spettatori collegati e tanto altro ancora.

Dopo il mezzo passo falso della prima presentazione, Microsoft ha decisamente recuperato moltissimi punti presentandosi alla conferenza E3 in ottima forma, con una infornata di titoli ed esclusive al cardiopalma. Con pesi massimi come Metal Gear Solid V, Dead Rising 3, Titanfall e l'interessante ed epico Ryse (al lancio) anche il prezzo alto potrebbe passare in secondo piano.


Commenti

  1. Davide Acm Martellini

    #1
    xbox one e na merda
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!