Genere
Avventura
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
12+
Prezzo
ND
Data di uscita
7/12/2006

The Legend of Zelda: Twilight Princess

The Legend of Zelda: Twilight Princess Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Nintendo
Sviluppatore
Nintendo
Genere
Avventura
PEGI
12+
Distributore Italiano
Nintendo Italia
Data di uscita
7/12/2006
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
1

Hardware

Una confezione originale del gioco e tutto ciò che è contenuto nella scatola di lancio di Wii sono necessari per giocare. Il gioco supporta pienamente sia gli schermi panoramici in formato 16:9, sia il più tradizionale formato 4:3. L'audio è compatibile con le specifiche Dolby Pro Logic II.

Multiplayer

Non è prevista alcuna modalità multiplayer.

Link

Recensione

Dall'alba al tramonto

Nuovamente in cammino lungo le strade di Hyrule.

di Simone Gerevini, pubblicato il

Epico e gigantesco, The Legend of Zelda: Twilight Princess è il sogno di tutti gli appassionati della saga di Nintendo. Nonostante la console rivoluzionaria su cui gira, è un inno alla tradizione. Link è il solito ragazzo che vive ai margini di Hyrule, poco avvezzo ai problemi che gravano sulla sua terra. Come sempre un destino più grande di lui lo obbliga a entrare in contatto non solo con un mondo più vasto, ma anche con realtà parallele, frutto di uno sconsiderato uso della magia.

VERSO LA SERA

Questa volta il ruolo di specchio distorto di Hyrule spetta al Twilight, mondo crepuscolare di cui le persone normali hanno solo una vaga sensazione, ma abitato da mostri di ogni genere. Va molto peggio a Link che, obbligato a passare molto tempo in questa dimensione, si trasforma in un lupo ogni volta che vi entra. Lupo che ovviamente ha molte caratteristiche e abilità specifiche della sua condizione animale. Pur non potendo utilizzare armi e oggetti, può combattere senza problemi grazie alle zanne e può sfruttare i suoi sensi e il fiuto per trovare tracce invisibili all'occhio umano.
Come sempre, però, è indossando una tunica verde che si viene a capo della maggior parte delle situazioni. È solo in forma umana che Link può interagire con altri personaggi, raccogliere informazioni, viaggiare in groppa ad Epona: ancorata la barca di Wind Waker, Link riprende infatti le redini del suo amato cavallo, grazie al quale può spostarsi tra le immense distanze di Hyrule senza perdere la possibilità di esplorare a fondo una terra che non sembra finire mai di nascondere segreti.

SPELEOLOGIA

Epona acquista importanza anche durante i combattimenti. Mentre è in sella, Link può sfoderare la spada, l'arco ed altri oggetti. Si tratta comunque di eventi sporadici, limitati ai momenti dell'avventura che portano Link in giro per Hyrule. Quando c'è invece da combattere sul serio, nei dungeon, il cavallo rimane fuori dalla porta e le azioni a disposizione sono collaudate quanto familiari. I templi, le grotte, le montagne che Link deve esplorare stanza per stanza sono come sempre un esempio magistrale di design: ci si stupisce di come - pur avendo l'impressione di smarrirsi in luoghi enormi e dai collegamenti non sempre evidenti sulla mappa - si riesca a proseguire, chiave dopo chiave, guidati dalla bravura di designer che hanno dedicato anni della loro vita perché tutto fili lisci come l'olio, nonostante la complessità e le dimensioni.

ALLA LUCE DEL SOLE

Lo stesso può dirsi del mondo esterno. Hyrule è una terra vasta e ricca di opportunità. Pur non essendo abitata e pulsante di vita come altri giochi ci hanno abituato in questi anni, merita un'esplorazione approfondita. Molti dei personaggi che si incontrano hanno qualcosa d'interessante da dire/chiedere a Link, non solo a proposito dell'avventura principale. Del resto, sebbene si tratti di quest secondarie, è proprio agendo al di fuori del percorso principale che si recuperano oggetti e informazioni utili. Come alcuni attacchi speciali, insegnati a Link da un misterioso maestro che agisce sul filo tra Hyrule ed il Twilight.

L'EPICA DI NINTENDO

A unire tutti questi elementi ci pensa un'inconfondibile stile narrativo, ben distante dalla classica narrazione fantasy. Elementi comici, tragici, estranianti conducono il giocatore attraverso un'avventura che non solo è perfettamente in grado di intrattenere e divertire, ma anche di emozionare e inquietare.