Genere
Gestionale
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
ND
Prezzo
44,90 Euro
Data di uscita
6/3/2005

Zoo Tycoon 2

Zoo Tycoon 2 Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Microsoft Game Studios
Sviluppatore
Blue Fang Games
Genere
Gestionale
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
6/3/2005
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
1
Prezzo
44,90 Euro

Lati Positivi

  • Interfaccia ben realizzata e semplice da usare
  • Elevata longevità
  • Gameplay piuttosto profondo

Lati Negativi

  • Ritmi di gioco un po' troppo lenti
  • Intelligenza artificiale spesso incomprensibile
  • Mancanza di innovazione

Hardware

Configurazione minima: un PC equipaggiato di sistema operativo Windows XP/2000/ME/98SE con almeno 256 MB di RAM e un processore ad almeno 733 MHz, nonché una scheda video compatibile DirectX 9 con almeno 16 MB di memoria. L'installazione occupa circa 1 GB su hard disk. E' richiesta la connessione a Internet per il download del materiale aggiuntivo.

Multiplayer

Nessuna opzione multigiocatore è inclusa nel gioco.

Link

Recensione

Zoo Tycoon 2

Da quando sono diventato direttore di questo zoo la mia vita è proprio cambiata. Progetto gabbie e sentieri, mi occupo di marketing, scelgo quali animali ospitare e dove metterli, nonché gestisco un team di infaticabili collaboratori. Un lavoro di responsabilità che svolgo nel migliore dei... ehi! Che fine hanno fatto quelle gazzelle che avevo messo proprio qui, assieme ai leoni?

di Stefano Castelli, pubblicato il

Oltre a fornire informazioni strettamente legate al gioco, la Zoopedia include simpatici approfondimenti su vari argomenti, risultando così molto piacevole da leggere.

UNO ZOO, TANTI PROBLEMI...

Una volta creati gli spazi per i nostri animali e dopo aver popolato lo zoo bisogna pensare alla vera fonte di guadagno: i visitatori. Ovviamente animali e paesaggi non sono sufficienti a garantire una piacevole permanenza nel giardino zoologico, per cui bisogna studiare percorsi facili da seguire, non faticosi e soprattutto in grado di garantire una chiara visuale degli animali ai visitatori. Inoltre è importante piazzare all'interno della struttura dei luoghi di ristoro (altre fonti di guadagno), materiale informativo, servizi igienici e abbellimenti di ogni genere. Trovare un giusto equilibrio tra attrazioni e prezzi per garantire la soddisfazione dei visitatori (espressa dalle ormai comuni icone che appaiono sopra le loro teste, proprio come in Theme Park) è uno dei perni dell'azione di gioco e, data la grande quantità di variabili da tenere in considerazione, si tratta di un compito piuttosto arduo.
Non potendo curare personalmente tutti i compiti dello zoo è dunque il caso di assumere del personale che vi affianchi nella gestione: guardiani, addetti alla manutenzione e assistenti didattici saranno risorse preziose, che voi potrete affiancare di persona grazie all'azzeccata modalità Visitatore. Quest'ultima vi consente di tramutarvi in un vero e proprio visitatore del vostro zoo grazie a una visuale in prima persona, con tanto di macchina fotografica. Potrete così visitare il giardino zoologico, osservare personalmente la disposizione di strutture e recinti (molto importante, visto che i visitatori tengono molto al "colpo d'occhio"), nonchè effettuare direttamente interventi mirati come riparazioni o pulizia, così da agire tempestivamente laddove la vostra organizzazione non ha funzionato correttamente.

L'implementazione in prima persona dotata di questo livello di interazione è un'idea piuttosto azzeccata, poiché i ritmi del gioco non sono propriamente veloci e spesso si trascorreranno ore davanti allo schermo senza avere molto da fare.

LO ZOO TRIDIMENSIONALE

La prima differenza tecnica che salta subito all'occhio caricando Zoo Tycoon 2 è l'aggiornamento del motore grafico, che passa dalla bidimensionalità del primo capitolo a un completo motore 3D poligonale, capace di rappresentare bene sia ambienti sia, ovviamente, animali. E proprio su questi ultimi il lavoro di modellazione svolto è particolarmente convincente, sia per quanto riguarda il loro aspetto che le loro animazioni. Peccato per una certa "sindrome da animale impagliato" che sembra affliggere molti dei residenti del giardino zoologico: maggiore morbidezza nelle animazioni avrebbe certamente giovato. Il motore grafico è piuttosto leggero e si comporta discretamente anche su PC di media potenza. Un aspetto di Zoo Tycoon 2 che non riesce a convincere è l'intelligenza artificiale di visitatori e animali: non è difficile assistere a ospiti dello zoo che restano a fissare il vuoto (quando voi avete magari passato ore a studiare un percorso pieno di "belvedere") o animali che tentano di uscire dalla buca in cui sono miseramente caduti (costringendovi a intervenire). Visto l'alto tasso di impegno richiesto per la costruzione di uno zoo ben concepito è brutto vedere come non venga ripagato da un'adeguato "apprezzamento" dell'intelligenza artificiale: viene a mancare così quella sensazione di appagamento che il gioco dovrebbe fornire.
L'azione di gioco procede nelle ore senza particolari sussulti, riportando alla mente quella tipologia di gameplay che si poteva respirare nei titoli di Maxis pre-The Sims (quella di giochi come Sim-Ant o Sim-Farm): fortunatamente gli sviluppatori hanno pensato bene di introdurre qualche avvenimento casuale come sfide o obiettivi secondari per tenere impegnato il giocatore.

Quello che davvero manca a Zoo Tycoon 2 è l'innovazione: difficile trovare elementi del gioco non siano già stati incontrati più volte in un "Sim-Qualcosa" o in un "X Tycoon" (sostituite X con una parola inglese a caso, probabilmente otterrete il nome di un gioco esistente): gli sviluppatori di Blue Fang Games hanno studiato bene la lezioncina di storia guardando Theme Park e tutti i suoi fratellini e l'hanno implementata con una buona quantità di concetti zoologici, ma il senso di deja-vu che permea l'azione di gioco potrebbe dare fastidio a parecchi utenti. Qualche lode va certamente rivolta alla buona qualità del manuale del gioco: in meno di trenta pagine riesce infatti a concentrare una buona dose di informazioni, istruzioni e consigli, facendo entrare rapidamente il giocatore nello spirito del gioco e dotandolo delle indispensabili nozioni per iniziare. Zoo Tycoon 2 è certamente un titolo riuscito, capace di potenziare il concept del primo capitolo e di proporlo in una veste grafica migliorata. Non si tratta di un gioco per tutti, ma i patiti di questo genere di gestionali "soft" (o presunti tali) non avranno problemi a calarsi nei panni del direttore di zoo.

Voto None stelle su 5
Voto dei lettori
Un giardino zoologico dei deja-vu è quello di Zoo Tycoon 2. Praticamente tutti gli elementi portanti del gioco, dall'interfaccia alle "emoticon" che definiscono lo stato di animali e persone, paiono trapiantati da altri videogiochi più noti. Difficile trovare spunti innovativi nel gioco, ed è probabilmente questa la sua più grande colpa, perché per il resto si tratta di un videogame interessante e ben strutturato. La nuova veste grafica è gradevole, l'interfaccia pratica e la longevità assicurata, pane saporito per i patiti di questo tipo di videogiochi gestionali, che trascorreranno ore e ore a progettare, popolare e promuovere i propri zoo. C'è ancora da lavorare sull'intelligenza artificiale di animali e visitatori, ma già così Zoo Tycoon 2 è un titolo che, nella sua non-originalità, convince e diverte.