Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Prodotti
Notizie

Ubisoft sta pensando di portare la blockchain nei suoi giochi

Ubisoft ha fatto sapere che sta pensando di portare la blockchain nella produzione di videogiochi.
Ubisoft ha fatto sapere che sta pensando di portare la blockchain nella produzione di videogiochi.

Nel suo secondo rapporto trimestrale, Ubisoft ha fatto sapere che sta abbracciando l'idea di portare la blockchain nei suoi videogiochi.

La blockchain – spiegata in modo molto semplice e superficiale – è un sistema composto da un gruppo di computer che esegue calcoli matematici complicati per registrare le transazioni. La tecnologia è nota soprattutto per la produzione di criptovalute, valute digitali che hanno un devastante impatto ambientale.

Per dare un'idea: secondo gli economisti, la totalità di Bitcoin – la criptovaluta più popolare al mondo – consuma ogni anno elettricità sufficiente ad alimentare l'intera città di Londra. Tutto ciò sembra in netto contrasto con l'impegno di Ubisoft di ridurre significativamente le sue emissioni di carbonio entro il 2023.

Tuttavia Ubisoft ha recentemente investito in Animoca Brands. Animoca è un team di sviluppo che utilizza proprio la tecnologia blockchain. Ubisoft supporta anche iniziative blockchain attraverso il suo Entrepreneur Lab in Francia e il suo sito web elenca diverse startup di criptovaluta che ha supportato, tra cui Horizon Blockchain Games, NonFungible e Crucible. Il rapporto sui guadagni menziona anche che Ubisoft è un membro fondatore della Blockchain Games Alliance.

Ubisoft ha inoltre confermato che sta investendo in blockchain permettendo così ai suoi giocatori di diventare “veri stakeholder dei suoi mondi”. L'investimento in blockchain “offre anche a Ubisoft la prospettiva di riflettere sui modi migliori per superare i limiti iniziali della blockchain per i giochi in termini di sostenibilità e scalabilità”.

Ubisoft non è solo interessata a investire sulle iniziative blockchain di altre aziende, ma vuole anche realizzare propri progetti blockchain. Ovviamente il colosso francese non è però l'unico publisher che sta pensando di creare giochi legati alla blockchain. Electronic Arts, ad esempio, ha iniziato ad assumere personale con esperienza nella blockchain e negli NFT. PlayStation ha depositato un brevetto per l'utilizzo di Bitcoin all'inizio del 2021.

Fonte: Kotaku
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare