Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Prodotti
Notizie

Nintendo Switch OLED e burn-in: Youtuber testa la console lasciandola accesa per 1800 ore

Nintendo Switch OLED soffre dell'effetto burn-in? Dopo 75 giorni accesa, la console ha restituito ottimi risultati.
Nintendo Switch OLED soffre dell'effetto burn-in? Dopo 75 giorni accesa, la console ha restituito ottimi risultati.

Nintendo Switch OLED, la nuova nata dell'azienda di Kyoto, non è sicuramente la prima console a presentare uno schermo con questa tecnologia e uno dei “difetti” maggiori riscontrati in passato era la suscettibilità all'effetto burn-in se attivo per troppo tempo. L'effetto burn-in, per chi non lo sapesse, è un fenomeno che provoca lo scolorimento permanente di una porzione del display. Non comporta danni all'usabilità, ma sicuramente a risentirne è l'estetica del prodotto.

Tuttavia, da allora la tecnologia ha fatto passi da gigante. E la domanda è più che lecita: anche l'ibrida Nintendo soffre dello stesso problema? Finora gli utenti non hanno ancora segnalato nulla, ma a dare un taglio a tutti i dubbi ci ha pensato uno Youtuber, Wulff Den. Lo streamer ha “sacrificato” la propria Nintendo Switch OLED per sottoporla ad una sorta di stress test e verificare la presenza di burn-in, lasciandola accesa per ben 1800 ore consecutivamente.

Nintendo Switch OLED: dopo un mese e mezzo, nessuna traccia di effetto burn-in

Dopo 75 giorni, il risultato pare sia sorprendente. Stando a quanto dichiarato dallo Youtuber, una volta concluso il test il display non avrebbe presentato alcuna differenza in termini di colore e nemmeno il tanto temuto effetto burn-in. L'unico difetto è stato rilevato in una piccola porzione dell'immagine lungo il soffitto del sacrario (The Legend of Zelda è stato il gioco-test), dove il bianco-bluastro aveva assunto una tinta leggermente verdognola.

Si tratta comunque un problema di poco conto, dal momento che il giocatore medio difficilmente lascerà la propria console accesa per un mese e mezzo consapevolmente. Wulff ha dichiarato di voler proseguire con lo stress test sulla sua Nintendo Switch OLED per capire gli effetti a lungo termine sul display, ma l'impressione è quella di uno schermo dall'eccellente qualità. Sul fronte delle vendite, il modello OLED continua a vendere copie su copie, nonostante le voci di corridoio parlino di una “Nintendo Switch Pro” in arrivo per il 2023. Non ci resta che attendere.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare