Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Prodotti
Notizie

Recensione Resident Evil Village: trama completa e prezzi in offerta

Recensione di Resident Evil Village: gameplay, trama del gioco, trailer, personaggi, requisiti tecnici e dove comprarlo (prezzo in offerta).
Recensione di Resident Evil Village: gameplay, trama del gioco, trailer, personaggi, requisiti tecnici e dove comprarlo (prezzo in offerta).

Alzi la mano chi è pronto a rendersi protagonista di una avventura videoludica da brividi. Parliamo di Resident Evil Village, ennesimo capitolo della saga del survival horror che, nonostante sia giunto a un numero di episodi da perdere il conto (10 i principali, innumerevoli gli spin-off) sa regalare sempre emozioni. In questo articolo andremo a svelare trama, recensione, trailer oltre che pro e contro del gioco, di cui andiamo a ripercorrere anche la lunga storia.

Di cosa parla Resident Evil Village?

Resident Evil Village è in rapporto diretto con Resident Evil 7: Biohazard e racconta le vicende di Ethan Winters, Mia e Rosemary Winters che, narrativamente, si svolgono tre anni dopo la conclusione del capitolo uscito nel 2017. Ma attenzione. Perché questo titolo ci fa anche una domanda sottile. Fino a che punto arriva il coraggio di una persona fondamentalmente buona e pacifica quando gli vengono toccati gli affetti più cari?

Come e quando è nato

Nel 2017 il team di Capcom ha pensato di dare un seguito a R.E. 7: Biohazard e ci ha visto benissimo. Evil Village infatti ha ottenuto un incredibile successo, facendo registrare incassi cospicui. In Giappone è uscito con il titolo di Biohazard Village.

Resident Evil Village è sviluppato e pubblicato dalla nota casa nipponica per PlayStation 5, PlayStation 4, Xbox Series X/S, Xbox One, Microsoft Windows e Google Stadia. Come detto, si tratta del decimo capitolo del filone principale e vede protagonista la famiglia Winters. Pur da considerarsi un survival horror, c’è da sottolineare come, rispetto a capitoli precedenti, sia più votato all’azione.

Uscita e precedenti capitoli

L’uscita di Resident Evil Village risale al 7 maggio 2021. Stando alle comunicazioni di Capcom, al 10 agosto 2021 il titolo ha venduto nel mondo 4,5 milioni di copie, numero salito a 5,7 milioni al 27 gennaio 2022.

 Sviluppatore Genere Data uscita Piattaforme
 Capcom Sparatutto horror 12 novembre 2020 Xbox One, PS 4 e 5, Xbox Series X/S, Windows, Stadia

Per parlare di tutte le edizioni di Resident Evil (49 in tutto) ci vorrebbe probabilmente un’enciclopedia. Ricordiamo così gli episodi appartenenti al filone principale.

  • Resident Evil: il 1996 è l’anno dello storico debutto del titolo (su PlayStation).  Ambientato due anni più tardi a Raccoon City, città di fantasia del Midwest statunitense, vede le squadre Bravo e Alpha della S.T.A.R.S. impegnate nell’indagare su una assurda serie di casi di omicidi e cannibalismo. Conosciamo i vari Chris Redfield, Jill Valentine, Albert Wesker, Barry Burton, Joseph Frost e Brad Vickers. Verrà accertata la responsabilità della casa farmaceutica Umbrella Corporation.
  • R.E. 2: Raccoon City non crede a ciò che i sopravvissuti del precedente capitolo raccontano sulle incredibili malefatte della Umbrella Corporation. La città si troverà perciò assediata da mostri e zombie. Tra i protagonisti troviamo Claire Redfield, sorella di Chris, e il giovane poliziotto Leon Kennedy.
  • R.E. 3: Nemesis: La Umbrella Corporation produce e libera il pericoloso virus T (una volta infetti si muore, per poi tornare in vita sottoforma di zombie), ma soprattutto decide di fare le cose in grande creando un mostro, Nemesis, allo scopo di uccidere i membri della S.T.A.R.S. Jill Valentine proverà a fermarlo.
  • R.E. Code: Veronica: Claire Redfield è a Parigi, in una delle sedi della Umbrella. Scoperta, viene imprigionata a Rockfort Island. Una volta libera, sarà chiamata a nuove imprese in Antartide.
  • R.E. Zero: Prequel della serie. Un elicottero della S.T.A.R.S. è costretto ad un atterraggio di emergenza sulle montagne Arklay, nei pressi di Raccoon City, mentre sta indagando su una serie di inspiegabili omicidi. Qui ha tutto inizio.
  • R.E. 4: Leon Kennedy ha fatto carriera. Ora è un agente governativo che indaga sulla scomparsa della figlia del presidente statunitense.
  • R.E. 5: i parassiti Las Plagas, già conosciuti in Resident Evil 4, tornano più pericolosi che mai. Chris Redfield cercherà una soluzione.
  • R.E. 6: siamo nella fittizia nazione di Edonia, in est-Europa, nel 2012. L’Umbrella Corporation è ormai un ricordo. Forse. Perché i superstiti della umbrella hanno mixato Virus T, G e Las Plagas per crearne uno nuovo il C, potentissimo. Chi ne è infetto acquisisce forza e capacità di combattimento straordinarie. La BOW è utilizzata dalle forze antigovernative.
  • R..E. 7: Biohazard: siamo a Dulvey Parish, in Louisiana. Ethan Winters riceve un messaggio dalla moglie, Mia, che egli crede morta da tre anni: “Vienimi a prendere". Ethan arriva al luogo dell’appuntamento e trova la moglie imprigionata. Una volta liberata i due fuggono insieme, ma qualcosa va storto perché Mia, inspiegabilmente, lo attaccherà.

Trama e personaggi principali di Resident Evil Village

Resident Evil Village vede nuovamente protagonista Ethan Winters. Sono trascorsi tre anni dagli eventi di Dulvey Parish, ora Ethan è felice e si trova in Romania insieme a Mia e la figlia Rosemary Winters.

Una notte, però, tutto cambia. Un plotone di soldati fa irruzione nell’abitazione dei Winters e, dopo aver ucciso Mia, rapiscono Ethan e la piccola Rosemary Winters.

Ethan si sveglierà in un villaggio dell’Europa centrale e scoprirà di essere stato rapito dai capi del villaggio, Alcina Dimitrescu, Donna Beneviento, Salvatore Moreau e Karl Heisenberg, che eseguono gli ordini di un’entità conosciuta come Madre Miranda.

Dopoe ssere scappato dai rapitori (in suo soccorso arriverà un personaggio misterioso che si fa chiamare “il Duca") Ethan si ritroverà ospite del Castello Dimitrescu. Qui dovrà contrastare il perfido proprietario e le sue figlie.

Lo stesso Duca lo informa che la figlia Rosemary è stata uccisa e divisa in quattro parti da Madre Miranda. Non tutto è perduto però, perché la piccola Winters potrà essere riportata in vita nel momento in cui le quattro parti saranno riunite.

Da qui una serie di eventi porterà all’uccisione del povero Winters (Madre Miranda gli strapperà il cuore, scatenando l’intervento di uno degli amici di Ethan, Chris Redfied) alla sua resurrezione, avvenuta per mano del Duca, e allo scontro decisivo con Miranda.

Ethan batterà Miranda, salverà Rosemary, ma a caro prezzo.

I protagonisti principali sono:

  • Ethan Winters, sposato dal 2011 con Mia, di professione sistemista.
  • Chris Redfield, amico di Ethan è ormai uno degli agenti di spicco del Bioterrorism Security Assessment Alliance
  • Alleato di Ethan è Il Duca. Caratterizzato dal sostanzioso peso. La sua essenza resterà un mistero.
  • Rosemary: figlia di Ethan con il potere di rigenerarsi anche di fronte allo smembramento del suo corpo
  • Mia: moglie di Ethan. Non è morta come si può credere. Questo perché la perfida aveva preso il suo posto per essere più vicino a Rosemary.

L’antagonista principale dell’episodio è Madre Miranda. Rapisce Rosemary per farle prendere il posto della figlia Eveline, scomparsa a causa dell’influenza spagnola. Insieme a lei i capi del villaggio Alcina Dimitrescu, Donna Beneviento, Salvatore Moreau e Karl Heisenberg.

Resident Evil Village gameplay

Una narrazione notevole che si riflette anche sul gameplay. Difficile, infatti, annoiarsi. L’azione si svolge tutta in prima persona e viene accompagnata sempre da una incertezza di fondo che non abbassa mai i livelli di adrenalina.

Sconfiggere gli avversari non è affare di poco conto (chiedere referenze alla ineffabile Alcina Dumitrescu) e le esperienze si susseguono man mano che la storia prosegue, ciascuna con i suoi colpi di scena.

Per avere ragione di nemici così spregiudicati non si può che far affidamento su armi, colpi e precisione di mira. E anche sotto questo punto di vista non si resta affatto delusi.

Da sottolineare come il player, nei momenti di difficoltà, può sempre contare sul Duca. Basta dargli ciò che chiede e si ottengono armi nuove e/o maggiore precisione di quelle vecchie. Il Duca è, in generale, un alleato prezioso. Non solo risolve delle brutte gatte da pelare, ma, da amante della buona cucina, riesce a preparare piatti che risulteranno indispensabili per la sopravvivenza di Ethan.

Da sottolineare, infine, il ritorno della Modalità Mercenari.

Resident Evil village: quante ore di gioco occorrono?

Il tempo varia a seconda della modalità e dei contenuti che si decide di scoprire (si tenga presente che la varietà è enorme). In media occorrono 10 ore di gioco continuato per finire il titolo, ma il compito è tutt’altro che semplice.

Trailer Resident Evil Village

Di seguito proponiamo il trailer ufficiale di resident Evil Village, rilasciato nel gennaio del 2021. In questo modo ci si può fare già un’idea sulla qualità grafica e lo spessore dei contenuti narrativi.

Resident Evil Village, requisiti tecnici

Per giocare al pc con Resident Evil Village quali requisiti occorrono? Andiamo a vederli più nello specifico qui di seguito.

 Processore minimo Intel Core i5-7500 / AMD Ryzen 3 1200
 Scheda video NVIDIA GeForce GTX 1050 Ti con 4GB VRAM / AMD Radeon RX 560 con 4GB VRAM
 RAM minima 8 GB di RAM
 Spazio su Hard Disk 30 GB di spazio minimo richiesto
 Controller Xbox o PlayStation, compatibili per versione PC e Stadia

Dove comprare Resident Evil Village: prezzi e offerte speciali

Il gioco Resident Evil Village per Playstation 4 è disponibile su Amazon a 24,08 euro 

Il prezzo della versione per Playstation 5, invece, è di 24,99 euro

Per Xbox (Series X) è di 24,99 euro 

Ecco alcune delle immagini di Resident Evil Village.

Resident Evil Village, recensione

Concludiamo questa lunga carrellata di informazioni con i Pro e Contro del titolo.

 Pro Contro
 Come detto, non ci si annoia mai e questo vale sia per il racconto che per il gameplay; Resident evil VII non poteva chiedere un erede migliore; con la Modalità Mercenari si va veloce, ma è tutta da provare; Gunplay a tratti entusiasmante. Se proprio dobbiamo trovare il pelo nell’uovo, sottolineiamo come gli avversari partano troppe volte da una posizione di vantaggio grazie a possibilità di manovre molto ampie; i volti non sono sempre dettagliati; narrazione affascinante ma a tratti complessa.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare