Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Prodotti
Notizie

Quando Bungie disse addio a Microsoft: il commento di Phil Spencer

Bungie ha lasciato il colosso di Redmond nel 2007, sei anni dopo aver realizzato l'amato Halo Combat Evolved.
Bungie ha lasciato il colosso di Redmond nel 2007, sei anni dopo aver realizzato l'amato Halo Combat Evolved.

E se Bungie non avesse mai lasciato Microsoft? Destiny ora sarebbe una esclusiva di Xbox, proprio come Halo? Per ovvi motivi non è possibile dare risposte certe a queste domande, ma sull'argomento ha detto la sua Phil Spencer.

Raggiunto da Axios, il volto del brand Xbox ha fatto un tuffo nel passato commentando la decisione di Bungie, risalente al 2007, di lasciare la scuderia Microsoft Game Studios, oggi Xbox Game Studios.

All'epoca avevano grandi ambizioni. Avevano venduto la loro attività per una importante somma di denaro. Poi, in merito alla trasformazione di Halo, pensarono “Ok, Microsoft ha tratto maggior benefici di noi grazie al successo di Halo”. E così lasciarono l'IP ritenendo di non poter scrivere altre storie sulla serie.

Una scelta comprensibile, secondo P3:

Se mi dici “Ehi, pensiamo di poterci ripetere, vogliamo cogliere quest'altra opportunità”, allora posso capire il fascino di provarci come azienda indipendente.

bungie

Phil Spencer si riferisce a Destiny, sparatutto sci-fi per PC, PlayStation, Xbox e Stadia oggi giunto al secondo capitolo. Dopo diversi passi falsi, tra cui la partnership con Activision per portare i Guardiani su PC passando per la loro piattaforma (Battle.net), Destiny 2 pare sia tornato sulla giusta strada. La versione Standard è diventata free-to-play, mentre i DLC a pagamento continuano ad arricchire il titolo dai server fortunatamente mai vuoti.

Ma la separazione tra le due parti era davvero inevitabile?

Penso che nelle attuali condizioni, avremmo potuto tenerli con noi.

Bungie è ora una realtà indipendente e ragionare sul passato procedendo per ipotesi può essere un passatempo solo per chi ha nostalgia di Halo: Combat Evolved del 2001, realizzato proprio dal team di Bellevue.

Spostando lo sguardo sul presente, Destiny 2 si prepara ad accogliere le novità previste per il trentesimo compleanno di Bungie, mentre Halo è tornato finalmente al successo grazie ad Infinite, la cui campagna in singolo è stata ben accolta dalla critica.

Fonte: Axios
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare