Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Prodotti
Notizie

Migliori visori di realtà virtuale: guida e funzionamento

Recensioni dei migliori visori di realtà virtuale: visori VR per PC, smartphone, stand alone e prodotti economici.
Recensioni dei migliori visori di realtà virtuale: visori VR per PC, smartphone, stand alone e prodotti economici.

La realtà virtuale è diventata sempre più coinvolgente e i prezzi degli accessori e dei visori VR sono scesi così tanto che praticamente tutti possono avvicinarsi ad essa utilizzando il PC da gaming, la console di gioco o gli smartphone più potenti. Oltre ai visori per la realtà virtuale collegabili ad altri dispositivi è possibile visionare anche i visori stand-alone, ossia i visori in grado di generare da soli la grafica VR, senza l'ausilio di un computer: la scelta migliore per chi non vuole allestire una postazione per la realtà virtuale e aumentare i costi.

Nella guida che segue vi mostreremo i migliori visori di realtà virtuale che è possibile acquistare al momento, visionando tutti i modelli che è possibile collegare a telefoni, PC e console, i visori stand-alone e quali caratteristiche devono possedere per poter reggere la realtà virtuale.

I migliori visori di realtà virtuale

I visori VR si distinguono in base al tipo di dispositivo a cui vengono collegati o la tecnologia che usano per generare la grafica 3D (in realtà virtuale). Troviamo infatti visori per la realtà virtuale adatti agli smartphone, i visori 3D da collegare direttamente al PC o alla console e infine i modelli stand-alone, in grado di funzionare da soli senza nessun dispositivo di supporto.

Visori VR per Smartphone

I visori più semplici che è possibile acquistare sono a tutti gli effetti delle scatole vuote in cui è possibile inserire il nostro smartphone, così da utilizzarlo come schermo per la visualizzazione di un filmato 3D (appositamente riprodotto sullo schermo).

Splaks Google Cardboard, V2

Il primo visore VR per smartphone che possiamo visionare è lo Splaks Google Cardboard, V2. Questo visore per VR supporta tutti gli smartphone in circolazione (Android e iPhone),  offre i migliori risultati con i telefoni dotati di schermo compreso tra i 4 e i 6 pollici e dispone di una ventosa potente per tenere il telefono in posizione.

Questo visore smartphone è disponibile su Amazon al prezzo di ,00 euro 

Splaks Google Cardboard, V2

VR SHINECON

Altro visore VR per smartphone che è possibile scegliere è il VR SHINECON. Questo visore funziona in maniera simile a quello visto in precedenza: dobbiamo infatti solo inserire il telefono all'interno del supporto e iniziare a vedere un filmato in 3D o un gioco 3D per godere dell'effetto tridimensionale. La particolarità di questo visore è la presenza di un paio di cuffie (collegabili tramite Bluetooth), che rendono l'esperienza 3D davvero coinvolgente.

Questo visore è disponibile su Amazon al prezzo di 35,99 euro 

VR SHINECON

Visori VR per PC

Su PC possiamo collegare i kit per la realtà virtuale più costosi, così da poter sfruttare la realtà virtuale per i giochi appositamente creati per girare su PC particolarmente potenti.

OCULUS Rift S

Uno dei migliori visori VR su cui possiamo mettere le mani è l'OCULUS Rift S. Utilizzando questo visore potremo giocare a tutti i giochi 3D presenti nell'Oculus Store e sfruttare il nuovo visore potenziato, i due controller touch con comandi dedicati e le cuffie integrate per potersi immergere completamente all'interno del gioco scelto, per un'esperienza VR davvero appagante.

L'OCULUS Rift S è disponibile su Amazon al prezzo di 649,00 euro 

<strong>OCULUS Rift S</strong>

HP – Reverb G2

Sempre nel campo dei visori VR collegabili direttamente al PC non potevamo dimenticare l'HP – Reverb G2. Questo potente visore dispone di una risoluzione 4K, lenti regolabili Valve, supporto a SteamVR (per i giochi 3D della piattaforma Steam), suono spaziale 3D, sistema subpixel RGB, frequenza d'aggiornamento a 90Hz, connessione Bluetooth e due controller touch dedicati.

Questo kit visore VR è disponibile su Amazon al prezzo di 592,00 euro 

<strong>HP – Reverb G2</strong>

Visori VR per PlayStation

Per la console PS4 e PS5 è possibile connettere il visore VR dedicato, chiamato PlayStation VR. Connettendo questo visore alla console potremo visualizzare i giochi in realtà virtuale presenti nel PlayStation Store e godere dell'esperienza videoludica 3D definitiva grazie alle cuffie integrate (per un'audio coinvolgente), alla telecamera in alta risoluzione (che cattura i movimenti del visore e del nostro corpo) e al peso del visore inferiore a 1,5 Kg.

Se abbiamo una console PlayStation di ultima generazione possiamo acquistare questo visore su Amazon al prezzo di 592,00 euro 

Visori VR per PlayStation

Visori VR Stand-alone

I visori VR stand-alone funzionano da soli senza necessitare di una console o di un PC di supporto, quindi rappresentano la migliore scelta possibile per chi vuole avvicinarsi alla realtà virtuale senza dover allestire un PC potente per supportarla.

Oculus Quest 2

 

Il miglior modello di visore VR stand-alone attualmente in commercio è l'Oculus Quest 2. Questo visore funziona completamente senza fili, offre 256 GB di spazio per conservare i giochi 3D compatibili (con l'aiuto di uno smartphone, che funziona da base d'accesso ai giochi ma può anche essere messo da parte dopo la configurazione iniziale e l'accesso alla rete), dispone di due controller wireless e, all'occorrenza, può essere collegato ad un PC tramite cavo USB per accedere ai giochi dell'Oculus Rift.

Questo interessante visore VR è disponibile su Amazon al prezzo di 449,00 euro 

<strong>Oculus Quest 2</strong>

Visori di realtà virtuale economici

I visori per la realtà virtuale più economici sono realizzati in cartone e possono essere utilizzati con uno smartphone, così da poter provare la realtà virtuale spendendo davvero pochissimo.

Google Cardboard POP!

Il visore VR economico su cui consigliamo di puntare è Google Cardboard POP!, che di fatto migliora il disegno del vecchio Google Cardboard. Questo visore presenta una fascia elastica posteriore, un sistema di ventose per tenere il telefono in posizione e un foro nella parte anteriore della scatola, così da poter utilizzare la fotocamera posteriore del telefono per i filmati e i giochi in realtà aumentata (AR).

Se siamo interessati a questo visore possiamo acquistarlo su Amazon al prezzo di 12,9 euro 

<strong>Google Cardboard POP!</strong>

Come funziona la realtà virtuale

La realtà virtuale è una tecnologia che permette di immergerci all'interno di un gioco o di un video. Con la realtà virtuale osserveremo un mondo digitale riprodotto a pochi centimetri dai nostri occhi, con una visuale sempre in prima persona: essa si adatta ai movimenti della nostra testa e delle mani (sui comandi), permettendoci quindi di vivere il mondo virtuale come se fossimo davvero presenti all'interno del gioco.

Tutti i principali sensi del nostro corpo (vista, udito e tatto) sono interfacciati con il visore e con i comandi, permettendoci quindi di percepire come veri gli ambienti di gioco. Ovviamente più il visore è di qualità maggiore sarà il livello d'immersione, specie con i visori VR più costosi (che di fatto permettono di generare una grafica simile a quella delle console di ultima generazione).

Probabilmente in un futuro non molto lontano tutti i giochi saranno riproducibili in VR, ma per il momento dobbiamo accontentarci dei giochi creati appositamente per la realtà virtuale (disponibili su SteamVR o su altre piattaforme dedicate).

Come scegliere un visore di realtà virtuale

Prima di scegliere un nuovo visore VR conviene soffermarci sulle tecnologie e sulle funzioni che è possibile sfruttare, senza dimenticare altri parametri importanti come il confort, il design e il prezzo (tendenzialmente alto ma in rapida ascesa negli ultimi anni).

Tecnologia

La tecnologia dei visori VR si è evoluta tantissimo nel corso degli anni: si è passati da semplici video riprodotti su smartphone (da inserire nelle apposite scatole-visori) a veri e propri mondi digitali, da creare con la scheda video dedicata del computer (a sua volta collegato al visore con un cavo ad alta velocità).

Questi mondi possono essere esplorati in ogni loro anfratto, sfruttando quella che viene chiamata 6DOF (Six Degrees Of Freedom), ossia la piena libertà di muoversi nel mondo virtuale simulando i movimenti con la testa, con le mani o con i piedi (muovendoci effettivamente nella stanza o nel mondo virtuale).

L'ultimo ritrovato tecnologico in termini di VR sono i visori stand-alone, che non necessitano della potenza di un PC per generare il mondo virtuale tridimensionale: tutto l'occorrente è presente all'interno del visore, così da poterci muovere liberamente risparmiando sui costi per allestire una postazione VR.

Funzioni

Le funzioni che caratterizzano un buon visore VR sono: regolazione del parallasse tra i due orbitali (visto che ogni persona ha un focus diverso), sistema di riproduzione dei suoni 3D (con le cuffie integrate nel casco VR), sistema di scelta del gioco direttamente in virtuale (come su SteamVR o su Oculus Quest 2), risoluzione dell'ambiente virtuale maggiore di 1080p, frequenza d'aggiornamento superiore ai 60Hz e connessione senza fili ai sistemi di controllo touch.

Ovviamente non tutti i visori dispongono delle funzioni descritte: sui modelli più economici possiamo solo regolare il focus e il parallasse, non essendoci all'interno nessun sistema per generare la grafica tridimensionale.

Comfort

Tenere sulla testa un visore da oltre 2 Kg potrebbe essere molto faticoso per il collo: per questo motivo la maggior parte dei visori hanno un peso inferiore ai 2 chilogrammi, così da poter giocare anche per 2 ore senza stancare troppo i muscoli del collo.

Sempre a tema di confort non dimentichiamo anche il sistema di regolazione del visore (a fascia elastica o a regolazione fissa) e la possibilità di modificare la posizione delle cuffie 3D, visto che ogni persona ha le orecchie posizionate a distanze e altezze diverse.

Design

Il design dei visori virtuali è praticamente standardizzato e le differenze tra i modelli di fascia alta sono minime: abbiamo infatti un visore che copre gli occhi, dei sistemi di supporto per mantenere il visore in posizione, vari cavi (se necessari), delle cuffie integrate e dei controller touch separati.

Ovviamente i modelli più economici non presentano tutte le soluzioni estetiche (anche in termini di materiali) viste sui visori di fascia alta, ma anche un semplice visore di cartone mantiene un design che permette di identificarlo subito come un visore VR.

Prezzo

I prezzi dei visori hanno subito un calo costante nel corso degli anni: mentre i primi modelli erano decisamente molto costosi, ora è possibile portarsi a casa degli ottimi visori VR con una spesa inferiore ai 500€, come visto anche tra i modelli presentati nella guida.

I visori economici (di cartone o funzionanti con lo smartphone) difficilmente superano i 20€ di prezzo e rappresentano più un modo per provare la realtà virtuale senza spendere; essi ovviamente non raggiungono la qualità disponibile su Oculus o su altri modelli costosi, che di fatto regalano la vera esperienza VR.

Conclusioni

I visori per la realtà virtuale rappresentano una nuova frontiera per i videogiochi e stanno lentamente uscendo dall'ambiente d'élite in cui si sono trovati negli anni d'esordio della tecnologia: con il passare del tempo i prezzi sono diventati decisamente accessibili e, con l'arrivo dei visori VR stand-alone, non dobbiamo più allestire un PC potente per poter provare i giochi in realtà virtuale.

Se non sappiamo quale visore acquistare vi consigliamo di iniziare sempre con i visori per smartphone o i visori economici: minima spesa e effetto WOW garantito, anche grazie ai numerosi video e demo disponibili online e su YouTube.

Se invece volessimo fare sul serio l'unico modo per provare la vera realtà virtuale è puntare sul PlayStation VR o sui modelli Oculus, in particolare Oculus Quest 2, il miglior visore a realtà virtuale per rapporto qualità-prezzo.

Domande frequenti sui visori di realtà virtuale

Quanto costa in media un visore VR?

I visori VR di buona qualità presentano un prezzo medio di 450€, con oscillazioni di prezzo dovute anche alla loro disponibilità (cosa non garantita all’esordio o all’uscita di nuove funzioni).

I visori più economici non superano i 20€, mentre quelli destinati alle conferenze o al lavoro VR possono costare anche più di 1000€, ma non sono facili da configurare e utilizzare in ambito domestico.

Quali sono i migliori visori VR economici?

I visori più economici sono quelli di cartone, dove è possibile inserire il telefono personale e visualizzare i video in VR o i giochi compatibili con Google Cardboard.

Nella maggior parte dei casi si spende meno di 15€, un prezzo decisamente accessibile per tutti. Se vogliamo ovviamente provare i giochi VR di nuova generazione il prezzo sale e non è mai inferiore ai 350€.

Dove comprare un visore VR?

I visori VR possono essere comprati sia negli store ufficiali dei produttori sia su Amazon, dove è presente praticamente qualsiasi visore immesso sul mercato. Consigliamo ovviamente di puntare su Amazon anche perché offre reso gratuito in caso di problemi o di difetti ed è sempre possibile cambiare idea, restituendo il visore scelto e puntando su un altro modello

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare