Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Prodotti
Notizie

I migliori giochi VR (realtà virtuale) per PlayStation e PC

Classifica dei migliori giochi VR (di realtà virtuale) disponibili su PlayStation e PC: la lista dei più apprezzati sul mercato.
Classifica dei migliori giochi VR (di realtà virtuale) disponibili su PlayStation e PC: la lista dei più apprezzati sul mercato.

Di giorno in giorno si fa sempre più frequente il concetto di realtà virtuale, ma non dimentichiamo che tutto è sostanzialmente iniziato dai videogiochi, i quali per primi hanno deciso di abbracciare questo nuovo concetto di tecnologia. Negli anni sono state tante le case di distribuzione a sviluppare titoli ben strutturati e in grado di offrire agli appassionati un’esperienza di gioco in VR decisamente immersiva, perciò abbiamo deciso di stilare una classifica dei migliori giochi VR da recuperare nel corso del 2022.

I migliori giochi VR 2022

Alcuni dei titoli che approfondiremo qui di seguito sono compatibili con PlayStation, altri con PC e altri ancora con entrambe le piattaforme. Ovviamente ricordiamo che per giocare ai giochi VR consigliati sarà necessario munirsi dei dispostivi pensati per la realtà virtuale, in base alla vostra console di riferimento. Ci teniamo inoltre a precisare che non si tratta di titoli rilasciati nel 2022, ma che sicuramente ancora oggi possono essere considerati i migliori in questa speciale categoria. Fatte le dovute premesse, iniziamo subito con la lista.

Half-Life: Alyx

Half-Life ha profondamente cambiato l’intera industria dei titoli FPS, sin dal suo primo capitolo e poi con il rivoluzionario secondo. Ma le sorprese non sono finite: con il rilascio di Alyx, la serie è entrata in uno nuovo stile di gioco, ancora giovane ma in grado di offrire un’esperienza davvero unica grazie alla realtà virtuale.

Tra i punti a favore troviamo una grafica incredibilmente immersiva in VR, oltre ai puzzle che non stancano mai e mantengono alto il livello di coinvolgimento. Tra i contro riportiamo invece una lentezza nei movimenti del protagonista un po’ troppo marcata, insieme alla quasi totale assenza delle azioni corpo a corpo.

Half-Life: Alyx

Resident Evil 7

Tra i titoli horror più amati, la serie di Resident Evil è sempre riuscita ad occupare un posto di prestigio, nonostante il classico 3D potesse rendere il tutto meno realistico. Come migliorare le cose, se non utilizzando la realtà virtuale? Il settimo capitolo ha introdotto questo nuovo stile di gioco, portando la saga al livello successivo.

Tra i suoi pro riportiamo la storia ben scritta e l’atmosfera da brividi, soprattutto con un visore VR ma anche nella sua versione standard. Tra i contro citiamo i pochi nemici da affrontare e talvolta poco approfonditi.

Prezzo Amazon: 14,99 euro 

Resident Evil 7

La foresta

Il genere horror è quello in cui la realtà virtuale riesce a dare il meglio di sé e, a conferma di ciò, non possiamo non includere La foresta, titolo ispirato a molti film con protagonisti mostri cannibali. Lo scopo sarà di ucciderne quanti più possibile, con l’aiuto di amici e parenti grazie alla modalità multiplayer (max 4 giocatori).

Tra i pro riportiamo la modalità multiplayer, decisamente accattivante in un gioco del genere. Tra i contro segnaliamo alcuni glitch durante il gameplay, che peggiorano l’esperienza di gioco.

La foresta

SkyRim VR

The Elder Scrolls V sembrava aver esaurito tutto ciò che aveva da dire, ma la versione SkyRim VR porta la caccia dei draghi a un livello completamente diverso. La versione in realtà aumentata ha qualche limite tecnico, ma il coinvolgimento assicurerà comunque tantissimo divertimento.

Tra i punti a favore citiamo un’immersività davvero invidiabile, oltre al fatto che The Elder Scrolls V riesce ancora a divertire e non poco. Tra i contro ribadiamo la presenza di qualche imperfezione tecnica e di design, dovuta ai limiti imposti dalla realtà aumentata.

Su Amazon il prezzo è di 19,99 euro 

SkyRim VR

Elite: Dangerous

Per gli amanti dei viaggi interplanetari e dei film ambientati nell’universo sconfinato, ecco Elite: Dangerous, che nella sua versione VR riesce a coinvolgere il giocatore tanto da fargli perdere quasi il senso della realtà. Non è un gioco perfetto, ma resta una chicca da non sottovalutare e da provare almeno una volta.

I punti a favore che fanno apprezzare Elite: Dangerous sono un universo incredibilmente vasto, tutto da visitare, e moltissime possibilità di evoluzione. Tra i contro includiamo una modalità multiplayer imperfetta e che potrebbe offrire un’esperienza di gioco più interessante e coinvolgente.

Elite: Dangerous

MineCraft VR

Se dovessimo indicare il titolo più famoso al mondo e che si sposa alla perfezione con la realtà virtuale, sceglieremmo senza dubbio MineCraft. Tutti attendevano la versione VR di MineCraft e il suo arrivo ha certamente soddisfatto gli appassionati del gioco.

I suoi pro sono gli stessi del gioco classico, ossia il design unico e affascinante e il suo essere praticamente infinito, ricco di possibilità. Riguardo ai contro… Dobbiamo realmente sforzarci di trovare un difetto? Perché ad oggi non riusciamo a trovarne di rilevanti.

Puoi trovarlo su Amazon a 23,99 euro 

MineCraft VR

Batman: Arkham VR

In un mondo in cui i cinecomics riescono ad avere la meglio su molti videogiochi ambientati nel mondo dei fumetti, Batman: Arkham VR si pone l’obiettivo di scombinare le carte in tavola. La serie Arkham è probabilmente la migliore rappresentazione dei fumetti su PC e console, e la versione VR non riesce ad eguagliarne le caratteristiche. Tuttavia, concentrandoci sulla realtà aumentata, non esistono davvero rivali.

Tra i punti di forza riportiamo una grafica assolutamente ben sviluppata e anche una storia ben scritta, come ogni altro capitolo della saga. Tra i contro invece, la durata di gioco piuttosto breve, extra inclusi.

Batman: Arkham VR

Star Wars: Squadrons

Star Wars: Squadrons è l’ennesima rappresentazione videoludica di una delle saghe cinematografiche più note della storia del cinema. Anche stavolta però, non possiamo lamentarci del risultato finale, che riesce finalmente a rispondere a una domanda che i fan si chiedono da tempo: cosa si prova a pilotare una nave nello spazio infinito?

I punti di forza sono la storia in linea con le avventure della saga di Star Wars e il comparto tecnico, decisamente soddisfacente. Tra i contro riportiamo una struttura multiplayer decisamente sottotono rispetto alle potenzialità del titolo.

Su Amazon il prezzo è di 13,9 euro 

Star Wars: Squadrons

No Man’s Sky

Il primo rilascio di No Man’s Sky non era riuscito a catturare molti utenti, ma con gli update e soprattutto con l’introduzione della modalità multiplayer ha raggiunto un livello piuttosto alto, riuscendo a soddisfare ogni tipo di giocatore. Il gioco è nello specifico un survival spaziale, da poter giocare anche indossando un visore VR.

Tra i suoi pro includiamo l’ottima evoluzione rispetto al passato (e gli aggiornamenti che potremo vedere in futuro) e un design eccellente in continuo miglioramento. Tra i contro troviamo invece dei glitch a volte fastidiosi e dei rallentamenti evidenti.

Prezzo Amazon: 49,99 euro 

No Man’s Sky

Room VR: A Dark Matter

Azione, spazio, horror e avventura non sono gli unici elementi che possono catturare l’attenzione e Room VR: A Dark Matter ne è la conferma definitiva. La serie di The Room è sempre riuscita a coinvolgere migliaia di giocatori in tutto il mondo, sul piccolo e sul grande schermo, grazie ai numerosi rompicapi diversi e alle sue ambientazioni. Naturalmente la versione VR eleverà al massimo queste sue caratteristiche.

Punti di forza da considerare: rompicapi sempre bilanciati, atmosfera rilassante e un sistema di realtà virtuale ben sviluppato. I più grandi difetti sono invece la durata troppo breve e un sistema di movimento imperfetto.

Room VR: A Dark Matter

Defector

Vogliamo parlare infine di un gioco appartenente a una categoria che purtroppo non riesce a dare il meglio di sé sul piano della realtà virtuale. Nonostante questo, Defector dimostra di essere uno sparatutto unito a picchiaduro davvero interessante, riuscendo nella missione di divertire il giocatore. Non si tratta sicuramente di un titolo rivoluzionario, ma il comparto VR riesce a rendere il tutto più coinvolgente.

Tra i suoi pro riportiamo una grafica abbastanza piacevole e diverse scene coinvolgenti. Tra i contro, includiamo invece un sistema di shooting imperfetto.

Defector

Considerazioni conclusive

Nonostante quindi i titoli in VR non siano ancora riusciti a raggiungere lo stesso livello di quelli classici, ad oggi possiamo comunque contare su molti giochi interessanti e che sicuramente restituiranno al giocatore un livello di coinvolgimento superiore, oltre a un’esperienza di gioco totalmente differente. Speriamo che il futuro ci regali tanti altri giochi di questo genere, ma nel frattempo vi invitiamo senza dubbio a recuperare tutti quelli riportati nei paragrafi precedenti. Ne risulterete assolutamente più che soddisfatti.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare